Beffato Ceccon,Passano Panziera-Sabbioni-Carraro-Castiglioni-Megli-Quadarella

CAMPIONATI MONDIALI FINA 2019GWANGJU

Abbiamo ancora negli occhi Gabriele Detti con la medaglia di bronzo conquistata nei 400 metri stile libero, ma è già ora di guardare all’alba del secondo giorno.

Ai blocchi di partenza arrivano due delle donne sulle quali l’Italia nutre le speranze maggiori di medaglia: Margherita Panziera Simona Quadarella.

Nel secondo giorno di batterie entreranno in scena altre stelle internazionali del nuoto.

Si inizierà con i 100 metri dorso, dove Margherita Panziera dovrà cercare subito la prestazione per entrare in semifinale. Tra le atlete più pericolose Kylie Masse, Kaylee McKeown, Taylor Ruck e Kathleen Baker

Dal lato maschile torna sulla scena internazionale Simone Sabbioniattuale detentore del Record Italiano dei 100 metri dorso. In gara anche Thomas Ceccon.

Sarà poi il momento delle raniste con Martina Carraro ed Arianna Castiglioni in un campo minato come i 100 metri rana, dove la farà da padrona l’eterna lotta tra Lilly King e Yuliya Efimova.

Nei 200 metri stile libero l’Italia schiera sui blocchi di partenza Filippo Megliprime di chiudere in bellezza con la campionessa europea Simona Quadarellaimpegnata questa mattina nelle batterie dei 1500 metri stile libero. Arriva in vasca dopo l’argento nella 5 km a squadre, Giulia Gabbrielleschial suo esordio in un Mondiale in vasca.

LUNEDÌ 22 LUGLIO

BATTERIE DALLE ORE 3:00

100 METRI DORSO DONNE

  • World Record: Kathleen Baker (United States), 2018, 58.00
  • Junior World Record: Regan Smith (United States), 2019, 58.45
  • World Championships Record: Kylie Masse (Canada), 2017, 58.10
  • 2017 Defending World Champion: Kylie Masse (Canada), 58.10
  • Record Italiano Margherita Panziera 58.92, Aprile 2019, Riccione

SEMIFINALI

  1. Kylie Masse, Canada, 58.91
  2. Minna Atherton, Australia, 59.22
  3. Kaylee McKeown, Australia, 59.25
  4. Kathleen Baker, United States, 59.31
  5. Olivia Smoliga, United States, 59.55
  6. Taylor Ruck, Canada, 59.82
  7. Georgia Davies, Great Britain, 59.84
  8. Simona Kubova, Czech Republic, 59.95
  9. Margherita Panziera, Italy, 59.99
  10. Natsumi Sakai, Japan, 1:00.05
  11. Laura Riedemann, Germany, 1:00.15
  12. Kira Toussaint, Netherlands, 1:00.27
  13. Anastasia Fesikova, Russia, 1:00.38
  14. Ingeborg Loyning, Norway, 1:00.47
  15. Chen Jie, China, 1:00.64
  16. Daria Vaskina, Russia, 1:00.66

Margherita Panziera è la detentrice del Record Italiano su questa distanza. Ai Campionati Assoluti di Riccione di quest’anno lo fissò come prima frazionista della staffetta delle “Fiamme Oro“, toccando la piastra in 58.92. Toglieva il Record a Carlotta Zofkova che lo aveva stabilito ai Campionati Europei di Glasgow del 2018 in 59.61.

Margherita Panziera nuota nella heat 6, con accanto la canadese campionessa del mondo in carica Kylie MasseLa canadese ferma il tempo a 58.91, mentre la Panziera è quarta nella sua batteria con 59.99. Nell’ultima batteria, Silvia Scalia tocca la piastra sesta, in 1:00.74.

Da sottolineare l’esclusione della campionessa olimpica in carica della distanza Katinka Hosszufuori per una falsa partenza.

Margherita Panziera entra in semifinale con il nono tempo. Silvia Scalia si ferma alle batterie, è 17sima, prima delle escluse.

100 METRI DORSO UOMINI

  • World Record: Ryan Murphy (United States), 2016, 51.85
  • Junior World Record: Kliment Kolesnikov (Russia), 2017, 53.38
  • World Championships Record: Aaron Piersol (United States), 2009, 52.19
  • 2017 Defending World Champion: Xu Jiayu (China), 52.44
  • Record Italiano Simone Sabbioni53.34, Aprile 2016, Riccione

SEMIFINALI

  1. Xu Jiayu, China, 52.85
  2. Guilherme Guido, Brazil, 52.95
  3. Mitch Larkin, Australia, 53.12
  4. Matt Grevers, United States, 53.22
  5. Ryosuke Irie, Japan, 53.38
  6. Evgeny Rylov, Russia, 53.45
  7. Robert Glinta, Romania, 53.64
  8. Daniel Martin, Romania, 53.65
  9. Ryan Murphy, United States, 53.69
  10. Markus Thormeyer, Canada, 53.77
  11. Mikita Tsmyh, Belarus, 53.81
  12. Apostolos Christou, Greece, 53.82
  13. Simone Sabbioni, Italy, 53.85
  14. Kliment Kolesnikov, Russia, 53.89
  15. Luke Greenbank, Great Britain, 53.95
  16. Dylan Carter Trinidad & Tobago 54.03

Simone Sabbioni Thomas Ceccon sono gli italiani impegnati nelle batterie del mattino. Thomas Ceccon è fresco di medaglia d’oro agli Euro Junior di quest’anno in questa distanza e cerca il salto nel palcoscenico dei grandi.

Ceccon tocca sesto nella propria batteria, con il tempo di 54.04.

Quando è il momento di Simone Sabbioni accade qualcosa di inimmaginabile.

Il Malfunzionamento del Device

Al momento della partenza, il sistema di ancoraggio de “device”, il dispositivo che viene posizionato al blocco di partenza nelle gare a dorso, cede. Simone Sabbioni si trova dunque ancorato al muro di partenza, mentre la gara continua regolarmente.

I giudici si rendono conto della totale assenza di responsabilità dell’atleta e decidono di fargli ripetere la gara.

Sabbioni si trova dunque svantaggiato dall’assenza di punti di riferimento in acqua, dovendo affrontare le due vasche da solo.

Al momento della partenza, però, il device si stacca di nuovo.

Soltanto al terzo tentativo Simone Sabbioni riesce a partire e terminare la gara, per fortuna con successo, poiché il tempo di 53.85 lo proietta in semifinale.

Dopo l’ufficializzazione dei risultati, e prima dell’inizio delle batterie dei 1500 metri stile libero donne, viene concesso a Dylan Carter di ripetere la gara. Il nuotatore lamenta di essere stato pregiudicato (anche lui) dal malfunzionamento del sistema di partenza.

Carter termina la gara in 54.03, superando per un solo centesimo di secondo il tempo di Thomas Ceccon, che, incredibilmente, è fuori dalle semifinali di questo pomeriggio.

100 METRI RANA DONNE

  • World Record: Lilly King (United States), 2017, 1:04.13
  • Junior World Record: Ruta Meilutyte (Lithuania), 2014, 1:05.39
  • World Championships Record: Lilly King (United States), 2017, 1:04.13
  • 2017 Defending World Champion: Lilly King (United States), 1:04.13
  • Record Italiano Martina Carraro 1:06.41, Aprile 2016, Riccione

 SEMIFINALI

  1. Lilly King, United States, 1:06.31
  2. Yulia Efimova, Russia, 1:06.58
  3. Martina Carraro, Italy, 1:06.62
  4. Tatjana Schoenmaker, South Africa, 1:06.76
  5. Reona Aoki, Japan, 1:06.81
  6. Yu Jingyao, China, 1:06.91
  7. Arianna Castiglioni, Itlay, 1:07.09
  8. Alia Atkinson, Bahamas, 1:07.25
  9. Fanny Lecluyse, Belgium, 1:07.27
  10. Lisa Mamie, Switzerland, 1)7.30
  11. Jessica Vall, Spain, 1:07.32
  12. Jessica Hansen, Australia, 1:07.38
  13. Molly Renshaw, Great Britain, 1:07.43
  14. Anna Belousova, Russia, 1:07.56
  15. Alina Zmushka, Belarus, 1:07.69
  16. Micah Sumrall, United States, 1:07.81

Martina Carraro ed Arianna Castiglioni entrano in semifinale tra le migliori 8 della mattina.

La detentrice del Record Italiano sulla distanza, Martina Carraronuota questa mattina un ottimo 1:06.62 a 21 centesimi dal suo primato italiano ed entra nelle semifinali con il terzo tempo.

Arianna Castiglioni con una gara in accelerazione negli ultimi metri, chiude a 1:07.09.

La più veloce è stata l’americana Lilly Kingcon 1:06.31. Yulia Efimova ha realizzato il secondo tempo con 1:06.58.

200 METRI STILE LIBERO

  • World Record: Paul Biederman (Germany), 2009, 1:42.00
  • Junior World Record: Ivan Girev (Russia), 2017, 1:46.40
  • World Championships Record: Paul Biederman (Germany), 2009, 1:42.00
  • 2017 Defending World Champion: Sun Yang (China), 1:44.39
  • Record Italiano Emiliano Brembilla, 1:46.29, Luglio 2009, Roma

SEMIFINALI

  1. James Guy, Great Britain, 1:46.18
  2. Sun Yang, China, 1:46.22
  3. Martin Malyutin, Russsia, 1:46.29
  4. Kyle Chalmers, Australia, 1:46.36
  5. Duncan Scott, Great Britain, 1:46.45
  6. Fernando Scheffer, Brazil, 1:46.46
  7. Katsuhiro Matsumoto, Japan, 1:46.51
  8. Dominik Kozma, Hungary, 1:46.55
  9. Danas Rapsys, Lithuania, 1:46.60
  10. Ji Xinjie, China, 1:46.62
  11. Mikhail Dovgalyuk, Russia, 1:46.72
  12. Andrew Seliskar, United States, 1:46.74
  13. Townley Haas, United States, 1:46.85
  14. Clyde Lewis, Australia, 1:46.93
  15. Filippo Megli, Italy, 1:46.95
  16. Maarten Brzoskowski, Netherlands, 1:47.06

Kyle Chalmers e Sun Yang hanno scelto di nuotare i primi 100 metri in maniera più tranquilla, per poi accelerare nell’ultima parte di gara.

Duncan Scott, Townley Haas, e Andrew Seliskar hanno gareggiato tutti nella stessa batteria con Scott che ha avuto la meglio con 1:46.45.

James Guy ha gestito l’ultima batteria, iniziando a spingere già dall’inizio e chiudendo primo assoluto in  1:46.18.

L’italiano Filippo Megli nuota non lontano dal suo personale, con il quale si è laureato campione italiano lo scorso Aprile. Chiude 15° con 1:46.95.

1500 METRI STILE LIBERO DONNE

  • World Record: Katie Ledecky (United States), 2018, 15:20.48
  • Junior World Record: Katie Ledecky (United States), 2014, 15:28.36
  • World Championships Record: Katie Ledecky (United States), 2015, 15:25.48
  • 2017 Defending World Champion: Katie Ledecky  (United States), 15:25.48
  • Record Italiano Alessia Filippi 15:44.93, Luglio 2009, Roma

FINALE

  1. Katie Ledecky, United States, 15:48.90
  2. Simona Quadarella, Italy, 15:51.59
  3. Sarah Kohler, Germany, 15:54.08
  4. Anja Kesely, Hungary, 15:54.48
  5. Ashley Twichell, United States, 15:56.22
  6. Kiah Melverton, Australia, 15:59.92
  7. Wang Jianjiahe, China, 16:00.17
  8. Maddy Gough, Australia, 16:02.75

Simona Quadarella Giulia Gabbrielleschi nuotano entrambe nella batteria 2.

La Quadarella ed Ashley Twichell mantengono il comando per 400 metri, girando rispettivamente a 4:11.4 e 4:11.7. Ajna Kesely si mantiene al terzo posto.

A metà gara il vantaggio di Simona Quadarella inizia a farsi importante.

Chiude prima della sua heat con il tempo di 15:51.59, secondo tempo delle batterie, dietro la sola Katie Ledecky.

Katie Ledecky nuota nell’ultima batteria e chiude in 15:48.90, prenotando la corsia centrale nella finale di domani.

Niente finale per Giulia Gabbrielleschi undicesima in 16:16.01.

Incredibilmente fuori dalla finale anche la medaglia d’argento dei Mondiali di Budapest 2017. Mireia Belmonte Garcia è nona con il tempo di 16:08.37.

APPROFONDIMENTI

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!