Gwangju:Tre Record Del Mondo Ed Un Record Italiano Nelle Finali Del Day6

CAMPIONATI MONDIALI FINA 2019GWANGJU

Siamo arrivati al sesto giorno di finali e semifinali dei Campionati del Mondo FINA 2019 a Gwangju.

Questo pomeriggio si assegneranno i titoli mondiali nelle gare dei:

  • 100 metri stile libero donne
  • 200 metri rana donne
  • 200m dorso uomini
  • 200 metri rana uomini
  • staffetta 4×200 stile libero uomini – Italia

Sono poi previste le seguenti semifinali:

ANTEPRIMA

Dopo che l’australiano Matthew Wilson ha eguagliato il record del mondo nelle semifinali dei 200 metri rana, vedremo entrambi i detentori del World Record in gara stasera.

Il giapponese Ippei Watanabe contro l’australiano Matthew Wilson sarà uno dei duelli più belli della sessione.

Un altro uomo con il potenziale per battere i record del mondo stasera è Caeleb Dressel, che ha mancato il record dei 100 metri stile libero di soli 5 centesimi ieri sera. Stasera l’americano sarà impegnato nelle semifinali dei 100 metri farfalla e dei 50 metri stile libero.

Le semifinali dei 100 metri farfalla maschili saranno a rischio World Record anche per la presenza sui blocchi di partenza di Kristof Milakche qui a Gwangju ha già cancellato il Record del Mondo dei 200 metri farfalla stabilito da Michael Phelps ai Mondiali di Roma 2009.

Sul finire di giornata, tricolori spiegati per l’arrivo nella corsia 4 della staffetta 4×200 metri stile libero, che questa sera avrà: Gabriele Detti, Filippo Megli, Stefano Ballo Stefano Di Cola a tentare l’impresa contro Russia e Stati Uniti.

100 METRI STILE LIBERO DONNE – FINALE

PODIO

  1. ORO Simone Manuel 52.04
  2. ARGENTO Cate Campbell 52.43
  3. BRONZO Sarah Sjostrom 52.46

Le migliori velociste del mondo ci sono tutte. Al passaggio ai 50 metri è Simone Manuel a toccare per prima. Nella vasca di ritorno inizia l’attacco di Sarah Sjostrom ma è l’americana a toccare per prima.

Con il tempo di 52.04 Simone Manuel si conferma campionessa del Mondo e sigla il nuovo Record Americano.

Sarah Sjostrom scivola al terzo posto, conquistando il bronzo con il tempo di 52.46 a tre centesimi dall’argento, che va all’australiana Cate Campbell con il tempo di 52.43.

100 METRI FARFALLA UOMINI – SEMIFINALI

FINALE

  1. Caeleb Dressel (USA), 49.50 Record del Mondo – Record dei Campionati
  2. Andrei Minakov (RUS), 50.94
  3. Kristof Milak (HUN), 50.95
  4. Chad Le Clos (RSA), 51.40
  5. Marius Kusch (GER), 51.50
  6. Mehdy Metella (FRA), 51.62
  7. James Guy (GBR), 51.69
  8. Matthew Temple (AUS), 51.70

Nella seconda semifinale Caeleb Dressel sigla il Record del Mondo nei 100 metri farfalla e fa esplodere le tribune del Nambu University Center.

Un passaggio ai 50 metri di 22.83 ed un ritorno a 26.67 per toccare la piastra in 49.50 ed abbattere il Record del mondo di Phelps di ben 32 centesimi di secondo.

200 METRI DORSO DONNE

FINALE

  1. Regan Smith (USA), 2:03.35 Record del Mondo-WJR-Record Campionati-Record Americano
  2. Kylie Masse (CAN), 2:06.57
  3. Margherita Panziera (ITA), 2:06.62
  4. Minna Atherton (AUS), 2:07.38
  5. Katinka Hosszu (HUN), 2:07.48
  6. Kaylee McKeown (AUS), 2:08.19
  7. Taylor Ruck (CAN), 2:08.42
  8. Katalin Burian (HUN), 2:09.40

Nelle batterie del mattino Regan Smith aveva stabilito il Record del Mondo Junior con il tempo di 2:06.01 e accedeva alle semifinali con il primo tempo.

Nelle semifinali l’adolescente americana segue il suo compagno di squadra Caeleb Dressel 

Regan Smith nuota la seconda semifinale, dove c’è anche Margherita Panziera.

La più giovane del Team Usa, che ha conquistato la qualificazione a questi Mondiali soltanto a 16 anni, con un passaggio ai 100 metri in 1:00.37 tocca la piastra in 2:03.35, strappando il Record del Mondo Missy Franklin.

Nessuna donna nella storia di questo sport aveva mai nuotato le 4 vasche a dorso in meno di 2 minuti e 04. La giovane statunitense mette una seria ipoteca anche sul titolo mondiale.

Margherita Panziera realizza il terzo tempo di ingresso in finale con 2:06.62

50 METRI STILE LIBERO UOMINI – SEMIFINALI

  • World Record: Cesar Cielo (Brazil), 2009, 20.91
  • World-Junior Record: Michael Andrew (United States), 2017, 21.75
  • World Championships Record: Cesar Cielo (Brazil), 2009, 20.91
  • 2017 Defending World Champion: Caeleb Dressel (United States), 21.15
  • Record Italiano Andrea Vergani 21.37 Glasgow 2018

FINALE

  1. Caeleb Dressel (USA), 21.18
  2. Bruno Fratus (BRA), 21.53
  3. Ben Proud (GBR), 21.56
  4. Kristian Gkolomeev (GRE), 21.60
  5. Vlad Morozov (RUS), 21.65
  6. Pawel Juraszek (POL), 21.69
  7. Shinri Shioura (JPN), 21.74
  8. Michael Andrew (USA), 21.77

Caeleb Dressel instancabile.

Dopo aver stabilito il Record del Mondo nei 100 metri farfalla, si posiziona sui blocchi della semifinale dei 50 metri stile libero. Nuota il tempo più basso delle semifinali e domani partirà dalla corsia n. 4 con 21.18. Bruno Fratus Ben Proud sono divisi da tre centesimi di secondo. Fratus questo pomeriggio ha fermato il tempo a 21.53.

200 METRI RANA DONNE – FINALE

  • World Record: Rikke Moller Pedersen (Denmark), 2013, 2:19.11
  • World-Junior Record: Viktoria Gunes (Turkey), 2016, 2:19.64
  • World Championships Record: Rikke Moller Pedersen (Denmark), 2013, 2:19.11
  • 2017 Defending World Champion: Yulia Efimova (Russia), 2:19.64
  • Record Italiano Ilaria Scarcella 2:23.32 Roma 2009

PODIO

  1. ORO- Yuliya Efimova (RUS), 2:20.17
  2. ARGENTO- Tatjana Schoenmaker (RSA), 2:22.52
  3. BRONZO- Sydney Pickrem (CAN), 2:22.90

Gara abbastanza tranquilla per Yuliya Efimova che conquista facilmente l’oro con il tempo 2:20.17. La sudafricana Tatjana Schoenmaker è in ritardo al tocco rispetto alla Efimova di oltre due secondi, e conquista l’argento con il tempo di 2:22.52. Chiude il podio Sydney Pickrembronzo con 2:22.90

200 METRI DORSO UOMINI – FINALE

  • World Record: Aaron Peirsol (USA), 2009, 1:51.92
  • World-Junior Record: Kliment Kolesnikov (Russia), 2017, 1:55.14
  • World Championships Record: Aaron Peirsol (USA), 2009, 1:51.92
  • 2017 Defending World Champion: Evgeny Rylov (RUS), 1:53.61
  • Record Italiano Matteo Restivo 1:56.29

PODIO

  1. ORO- Evgeny Rylov (RUS), 1:53.40
  2. ARGENTO- Ryan Murphy (USA), 1:54.12
  3. BRONZO- Luke Greenbank (GBR), 1:55.85

Si ripropone la sfida tra il russo Evgeny Rylov e l’americano Ryan Murphy.

Murphy ha cercato di andare a prendere Rylon con un’azione più aggressiva nella terza vasca, ma il russo ha avuto la meglio nell’ultimo 50 per chiudere primo in 1:53.40. Ora è il terzo performer all time, dietro Ryan Lochte e Aaron Peirsol.

Murphy è argento con 1:54.12. La medaglia di bronzo di Budapest 2017, Jacob Pebley era in lizza per il terzo posto fino agli ultimi 50 metri, per poi scendere al sesto posto.

Velocità in chiusura e medaglia di bronzo per il britannico Luke Greenbank con il tempo di 1:55.85

50 METRI FARFALLA DONNE – SEMIFINALI

  • World Record: Sarah Sjostrom (Sweden), 2014, 24.43
  • World-Junior Record: Rikako Ikee (Japan), 2017, 25.33
  • World Championships Record: Sarah Sjostrom (Sweden), 2014, 24.43
  • 2017 Defending World Champion: Sarah Sjostrom (Sweden), 24.60
  • Record Italiano Silvia Di Pietro 25.78 Berlino 2014

FINALE

Nelle batterie del mattino Elena Di Liddo è entrata in semifinale con il suo primato personale 26.03.

Gareggia nella seconda semifinale, in corsia 6. Batteria vinta da Sarah Sjostrom con il tempo di 24.79. Elena Di Liddo chiude terza nella seconda semi con 26 ed è fuori dalla finale.

200 METRI RANA UOMINI – FINALE

  • World Record: Ippei Watanabe (Japan), 2017, 2:06.67
  • World-Junior Record: Qin Haiyang (China), 2017, 2:09.39
  • World Championships Record: Anton Chupkov (Russia), 2017, 2:06.96
  • 2017 Defending World Champion: Anton Chupkov (Russia), 2:06.96
  • Record Italiano Luca Pizzini 2:08.52 Glasgow 2018

PODIO

  1. ORO Anton Chupkov 2:06.12 WORLD RECORD
  2. ARGENO Matthew Wilson 2:06.68
  3. BRONZO Ippei Watanabe 2:06.73

La gara si è decisa nell’ultima vasca, con il detentore del titolo Anton Chupkov che beffa sia Matthew Wilson che il giapponese Ippei Watanabe.

Chupkov ha girato ottavo al passaggio ai 50 metri, incalzando l’azione nelle ultime due vasche.

Gli ultimi 50 metri sono iniziati con Matthew Wilson in vantaggio, ed Ippei Watanabe all’inseguimento. A metà vasca Anton Chupkov realizza accelerazione e va a toccare primo.

Il tempo di 2:06.12 è il nuovo Record del Mondo.

Matthew Wilson è argento con 2:06.68, mentre Ippei Watanabe tocca terzo e conquista il bronzo con il tempo di 2:06.73

STAFFETTA 4 X 200 STILE LIBERO UOMINI – FINALE

  • World Record: United States (Phelps, Berens, Walters, Lochte), 2009, 6:58.55
  • World-Junior Record: Hungary (Marton, Milak, Hollo, Nemeth), 2017, 7:10.95
  • World Championships Record: United States (Phelps, Berens, Walters, Lochte), 2009, 6:58.55
  • 2017 Defending World Champions: Great Britain (Milne, Grainger, Scott, Guy), 7:01.70
  • Record Italiano 7:03.48, Roma 2009 Emiliano Brembilla, Gianluca Maglia, Marco Belotti, Filippo Magnini

PODIO

  1. ORO- Australia, 7:00.85
  2. ARGENTO- Russia, 7:01.81
  3. BRONZO- USA, 7:01.96

Rispetto alla formazione del mattino, viene inserito Gabriele Detti in seconda frazione.

Il primo sarà Filippo Meglisegue Gabriele DettiIn Terza frazione viene confermato Stefano Ballodopo aver nuotato stamattina 1:45.66. Chiuderà Stefano Di Cola.

Gli Stati Uniti schierano i loro migliori duecentisti: apre Andrew Seliskar, Blake Pieroni è inserito come secondo frazionista, prima di Zach Apple che poi cederà l’ultima frazione a Townley Haas.

Una finale che vede in acqua la migliore 4×200 che l’Italia abbia mai messo in campo.

Apre Filippo Megli con una frazione in 1:45.86

Il secondo è Gabriele Dettiche entra in acqua con l’Italia al quinto posto e la riconsegna al terzo. E’ il momento di Stefano Balloche risulta essere il più veloce anche nella finale, con un mostruoso 1:45.27, prendendo il miglior cambio del campo. Chiusura per Stefano Di Cola che chiude la sua frazione in 1:45.58 e tocca la piastra fermando il tempo in 7:02.01.

Viene così cancellato un altro Record stabilito durante i Mondiali di Roma 2009, quello di Emiliano BrembillaGianluca Maglia, Marco Belotti, Filippo Magnini di 7:03.48.

L’Australia vince la sua prima medaglia d’oro nella 4×200 stile libero maschile dal 2003 con il tempo di  7:00.85. Argento per la Russia con 7:01,81. Stati Uniti al terzo posto con 7:01.96

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!