Mondiali FINA Gwangju: Restivo Fuori Dalla Finale 200DO. I Risultati Completi

CAMPIONATI MONDIALI FINA 2019GWANGJU

I Campionati del Mondo FINA 2019 continuano stasera a Gwangju con la quinta giornata di finali.

Le gare dove si consegneranno medaglie sono i 200 metri farfalla femminili, i 100 metri stile libero maschili, i 50 metri dorso femminili e i 200 metri misti maschili.

Semifinali invece per i 100 metri stile libero femminili, 200 rana maschili e femminili e 200 metri dorso maschili, unica gara con un italiano ai blocchi, Matteo Restivo.

Tra le gare emozionanti da non perdere, la finale della gara regina. Caeleb Dressel contro Kyle Chalmers si affronteranno all’ultimo centesimo di secondo.

200 METRI FARFALLA DONNE – FINALI

  • World Record: Liu Zige (China), 2009, 2:01.81
  • World-Junior Record: Suzuka Hasegawa (Japan), 2017, 2:06.29
  • World Championships Record: Jessica Schipper (Australia), 2:03.41
  • 2017 Defending World Champion: Mireia Belmonte (Spain), 2:05.26
  • Record Italiano Caterina Giacchetti 2:06.50, Pescara 2009

PODIO

  1. GOLD- Boglarka Kapas (HUN), 2:06.78
  2. SILVER- Hali Flickinger (USA), 2:06.95
  3. BRONZE- Katie Drabot (USA), 2:07.04

L’ungherese Boglarka Kapas realizza l’impresa a discapito dell’Americana Hali Flickingerbeffandola con uno sprint eccezionale negli ultimi metri di gara. Tocca per prima la piastra in 2:06.78. Argento per la Flickinger con 2:06.95 e bronzo per l’altra statunitense, Katie Drabotcon il tempo di 2:07.04.

100 METRI STILE LIBERO DONNE – SEMIFINALI

FINALE

  1. Sarah Sjostrom (SWE), 52.43
  2. Cate Campbell (AUS), 52.71
  3. Emma McKeon (AUS), 52.77
  4. Taylor Ruck (CAN), 53.04
  5. Mallory Comerford  (USA), 53.10
  6. Femke Heemskerk (NED), 53.16
  7. (T-7) Simone Manuel (USA), 53.31
  8. (T-7) Freya Anderson (GBR), 53.31

Spettacolo della velocità femminile con una prima semifinale che vede in acqua Sarah Sjostrom contro l’australiana Cate Campbell.

Sarah porta a casa la prima semifinale con 52.43, la Campbell tocca per seconda con 52.71.

Nella seconda semifinale corsia centrale per la campionessa olimpica e detentrice del titolo mondiale Simone ManuelLa Manuel tocca in 53.31, settimo tempo di ingresso in finale.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI – FINALE

PODIO

  1. GOLD- Caeleb Dressel (USA), 46.96
  2. SILVER- Kyle Chalmers (AUS), 47.08
  3. BRONZE- Vladislav Grinev (RUS), 47.82

Doveva essere una lotta tra l’americano Caeleb Dressel e l’australiano Kyle Chalmers e così è stato.

L’americano dei record con il tempo di 46.91 fissa il nuovo Record del Mondo in tessuto, a soli 5 centesimi dal Record di Cesar Cielo fissato nel 2009 in gommato ai Campionati del Mondo di Roma.

Un passaggio ai 50 di 22.29 ed un ritorno a 24.67 per diventare il primo uomo al mondo a nuotare la distanza sotto i 47 secondi in tessuto.

Kyle Chalmerscampione olimpico a Rio della distanza, è argento con il tempo di 47.08.

Bronzo per il russo Vladislav Grinev con il tempo di 47.82

Dopo il Record del mondo in tessuto fissato da Caeleb Dressel nei 100 metri stile libero, ancora protagonista il team USA, che questa sera sta recuperando le medaglie d’oro non conquistate finora.

50 METRI DORSO DONNE – FINALE

PODIO

  1. ORO- Olivia Smoliga (USA), 27.33 American Record
  2. ARGENTO- Etiene Medeiros (BRA), 27.44
  3. BRONZO- Daria Vaskina (RUS), 27.51

La teenager americana Olivia Smoliga beffa la campionessa del mondo in carica Etiene Medeiros, anticipando il tocco alla piastra di 11 centesimi.

La brasiliana deve accontentarsi dell’argento con 27.44.

Medaglia di bronzo per la russa Daria Vaskina con 27.51

200 METRI RANA UOMINI – SEMIFINALE

  • World Record: Ippei Watanabe (Japan), 2017, 2:06.67
  • World-Junior Record: Qin Haiyang (China), 2017, 2:09.39
  • World Championships Record: Anton Chupkov (Russia), 2017, 2:06.96
  • 2017 Defending World Champion: Anton Chupkov (Russia), 2:06.96
  • Record Italiano Luca Pizzini 2:08.52 Glasgow 2018

FINALE

  1. Matthew Wilson (AUS), 2:06.67
  2. Anton Chupkov (RUS), 2:06.83
  3. Andrew Wilson (USA), 2:07.86
  4. Zac Stubblety-Cook (AUS), 2:07.95
  5. Erik Persson (SWE), 2:08.00
  6. Ippei Watanabe (JPN), 2:08.04
  7. Dmitriy Balandin (KAZ), 2:08.19
  8. Marco Koch (GER), 2:08.28

L’australiano Matthew Wilson eguaglia il Record Del Mondo del giapponese Ippei Watanabe, stabilito a Budapest durante l’edizione 2017 Dei Mondiali FINA.

Il tempo di 2:06.67 lo pone non solo come miglior candidato al titolo mondiale, ma soprattutto potrebbe abbassarsi nella finale di domani.

COMPARAZIONE DEI DUE RECORD DEL MONDO

Comparing the splits of the two world records, Wilson was out much faster to the 100.

WATANABE, 2017 WR WILSON, 2019 WR
28.95 28.80
1:01.33 (32.38) 1:00.77 (31.97)
1:34.02 (32.69) 1:33.68 (32.91)
2:06.67 (32.65) 2:06.67 (32.99)

Matthew Wilson, Ippei Watanabe ed il russo Anton Chupkov sono gli unici uomini nella storia del nuoto ad aver realizzato un tempo inferiore ai 2 minuti e 7 secondi nei 200 metri rana maschili.

ALL-TIME PERFORMANCES 200 METRI RANA MASCHILI (SUB-2:07)

  1. Ippei Watanabe (JPN) / Matthew Wilson (AUS), 2:07.16 – 2017/2019
  2. Anton Chupkov (RUS), 2:06.80 – 2018
  3. Anton Chupkov (RUS), 2:06.96 – 2017

200 METRI MISTI UOMINI – FINALE

  • World Record: Ryan Lochte (United States), 2011, 1:54.00
  • World-Junior Record: Qin Haiyang (China), 2017, 1:57.06
  • World Championships Record: Ryan Lochte (United States), 2011, 1:54.00
  • 2017 Defending World Champion: Chase Kalisz (United States), 1:55.56
  • Record Italiano Alessio Boggiatto 1:58.33, Roma 2009

PODIO

  1. GOLD- Daiya Seto (JPN), 1:56.14
  2. SILVER- Jeremy Desplanches (SUI), 1:56.56
  3. BRONZE- Chase Kalisz (USA), 1:56.78

Il campione del mondo in carica cede il trono e sale solo sul terzo gradino del podio. E’ il giapponese Daiya Seto a toccare la piastra per primo con il tempo di 1:56.14. Argento per Jeremy Desplanches con 1:56.56. L’americano Chase Kalisz è bronzo con 1:56.78

200 METRI RANA DONNE – SEMIFINALI

  • World Record: Rikke Moller Pedersen (Denmark), 2013, 2:19.11
  • World-Junior Record: Viktoria Gunes (Turkey), 2016, 2:19.64
  • World Championships Record: Rikke Moller Pedersen (Denmark), 2013, 2:19.11
  • 2017 Defending World Champion: Yulia Efimova (Russia), 2:19.64
  • Record Italiano Ilaria Scarcella 2:23.32 Roma 2009

FINALE

  1. Yuliya Efimova (RUS), 2:21.20
  2. Tatjana Schoenmaker (RSA), 2:21.79
  3. Sydney Pickrem (CAN), 2:23.11
  4. Molly Renshaw (GBR), 2:23.16
  5. Ye Shiwen (CHN), 2:23.49
  6. Fanny Lecluyse (BEL), 2:23.76
  7. Kelsey Wog (CAN), 2:24.17
  8. Kaylene Corbett (RSA), 2:24.18

Il ricorso presentato dal team USA a difesa di Lilly King, è stato respinto pochi minuti prima dell’inizio della sessione pomeridiana. Le semifinali dunque hanno l’atleta sulla quale si puntava di più per la vittoria finale.

Senza Lilly King vita quasi facile per la russa campionessa in carica Yuliya Efimovache chiude con il primo tempo, 2:21.20. Dietro di lei la sudafricana Tatjana Schoenmaker, con 2:21.79.

200 METRI DORSO UOMINI SEMIFINALI

  • World Record: Aaron Peirsol (USA), 2009, 1:51.92
  • World-Junior Record: Kliment Kolesnikov (Russia), 2017, 1:55.14
  • World Championships Record: Aaron Peirsol (USA), 2009, 1:51.92
  • 2017 Defending World Champion: Evgeny Rylov (RUS), 1:53.61
  • Record Italiano Matteo Restivo 1:56.29

FINALE

Unica semifinale con un italiano ai blocchi di partenza.

Matteo Restivo nuota la seconda semifinale. A metà gara gira a 57.15. L’americano Ryan Murphy accelera nell’ultimo 50 e tocca per primo con il tempo di  1:56.25. Matteo Restivo chiude 15° con il tempo di 1:58.12.

Il più veloce delle due semifinali è il russo Evgeny Rylon, campione del mondo in carica, con il tempo di 1:56.48.

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!