Olimpiadi Di Tokyo Live Recap E Risultati Finali E Semifinali Day 2

OLIMPIADI DI TOKYO 2020

Le Olimpiadi di Tokyo offrono questa notte la seconda sessione di semifinali e finali.

In Giappone è mattina e verranno assegnate le medaglie olimpiche in tre gare individuali ed una staffetta. Le semifinali sono invece quattro.

100 METRI FARFALLA DONNE FINALE

  • WR 55.48 SJOESTROEM Sarah Rio de Janeiro (BRA) 7 Aug 2016
  • OR 55.48 SJOESTROEM Sarah Rio de Janeiro (BRA) 7 Aug 2016
  • Record Italiano 57.04 Elena Di Liddo 21/07/2019 Gwangju
  • 2016 Olympic Champion: Sarah Sjostrom (SWE) – 55.48

PODIO

  1. GOLD: Maggie MacNeil (CAN), 55.59
  2. SILVER: Zhang Yufei (CHN), 55.64
  3. BRONZE: Emma McKeon (AUS), 55.72
  4. Torri Huske (USA), 55.73
  5. Louise Hansson (SWE), 56.22
  6. Marie Wattel (FRA), 56.27
  7. Sarah Sjostrom (SWE), 56.91
  8. Anastasiya Shkurdai (BLR), 57.05

La campionessa del mondo Maggie MacNeil vince anche il titolo olimpico siglando il nuovo record olimpico con il tempo di 55.59. Il precedente record era stato stabilito da Sarah Sjostrom in 55.48 durante le Olimpiadi di Rio de Janeiro. La Sjostrom stasera ha chiuso settima in 56.91.

Argento per la cinese Zhang Yufei con 55.64, mentre Emma McKeon chiude il podio in 55.72.

Ai piedi del podio per un centesimo l’americana Torri Huske con 55.73.

200 METRI STILE LIBERO UOMINI – SEMIFINALI

  • World Record: Paul Biedermann (GER) – 1:42.00 (2009)
  • Olympic Record: Michael Phelps (USA) – 1:42.96 (2008)
  • World Junior Record: Hwang Sun Woo (KOR) – 1:44.62 (2021)
  • 2016 Olympic Champion: Sun Yang (CHN) – 1:44.65
  • Record Italiano: Filippo Megli 1:45.67 (2019)

TOP 8

  1. Duncan Scott (GBR), 1:44.60
  2. Kieran Smith (USA), 1:45.07
  3. Danas Rapsys (LTU), 1:45.32
  4. Tom Dean (GBR), 1:45.34
  5. Martin Malyutin (ROC), 1:45.45
  6. Hwang Sunwoo (KOR), 1:45.53
  7. David Popovici (ROU), 1:45.68
  8. Fernando Scheffer (BRA), 1:45.71

Stefano di Cola scende in acqua nella prima semifinale peggiorando il tempo nuotato nelle batterie. Chiude in 1:47.19.

Stefano Ballo è nella seconda semifinale. Vira per ottavo ai primi 50 metri in 25.23. Ai 100 recupera una posizione (52.04). Seconda metà di gara e Ballo tenta la rimonta. Chiude al sesto posto in 1:45.84, solo 4 centesimi di secondo più lento rispetto alle batterie, sfiorando la finale olimpica.

Il primo tempo di ingresso in finale è di Duncan Scott con 1:44.60, unico sotto l’1:45.

100 METRI RANA DONNE – SEMIFINALI

  • World Record: Lilly King (USA) – 1:04.13 (2017)
  • Olympic Record: Tatjana Schoenmaker (RSA) – 1:04.82 (2021)
  • World Junior Record: Ruta Meilutyte (LTU) – 1:05.21 (2014)
  • 2016 Olympic Champion: Lilly King (USA) – 1:04.93
  • Record Italiano: Arianna Castiglioni 1:05.67 (2021)

TOP 8

  1. Tatjana Schoenmaker (RSA), 1:05.07
  2. Lilly King (USA), 1:05.40
  3. Lydia Jacoby (USA), 1:05.72
  4. Sophie Hansson (SWE), 1:05.81
  5. Yuliya Efimova (ROC), 1:06.34
  6. Evgeniia Chikunova (ROC), 1:06.47
  7. Martina Carraro (ITA), 1:06.50
  8. Mona McSharry (IRL), 1:06.59

Martina Carraro è l’unica italiana in semifinale. Gareggia nella seconda semi dove ci sono anche Tatjana Schoenmaker Lilly King Chiude in 1:06.50 e conquista la finale olimpica dei 100 metri rana. Il miglior tempo è della sudafricana Schoenmaker che con 1:05.07 partirà dalla corsia centrale, seconda Lilly King con 1:05.40

100 METRI RANA UOMINI  – FINALE

Entra nella prima finale olimpica della sua carriera con il terzo tempo. Nicolo Martinenghi si gioca un posto nell’Olimpo della rana mondiale con accanto gli unici due uomini che nella storia del nuoto hanno abbattuto la barriera dei 58 secondi nei 100 metri. Adam Peatydetentore del record mondiale, campione olimpico in carica, si posiziona sulla corsia n. 4 grazie al suo 57.63. Arno Kamminga ha il secondo tempo più veloce delle semifinali, 58.19. La sfida sarebbe tutta made in Europe se non fosse per il pericolo che si annida dietro il cinese Yan Zibei e l’americano Michael Andrew

PODIO

  1. ORO Adam Peaty 57.37
  2. ARGENTO Arno Kamminga 58.00
  3. BRONZO NICOLO’ MARTINENGHI 58.33

Nicolo Martinenghi conquista la prima medaglia italiana del nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Con il tempo di 58.33 Martinenghi tocca per terzo dietro il britannico Adam Peaty che si conferma campione olimpico e Arno Kammingaargento in 58.00.

400 METRI STILE LIBERO DONNE – FINALE

  1. GOLD: Ariarne Titmus (AUS), 3:56.69
  2. SILVER: Katie Ledecky (USA), 3:57.36
  3. BRONZE: Li Bingjie (CHN), 4:01.08
  4. Summer McIntosh (CAN), 4:02.42
  5. Tang Muhan (CHN), 4:04.10
  6. Isabel Gose (GER), 4:04.98
  7. Paige Madden (USA), 4:06.81
  8. Erika Fairweather (NZL), 4:08.01

La notizia è che la regina ha perso la corona. La nuova campionessa olimpica nei 400 metri stile libero femminili è l’australiana Ariarne Titmus che con il tempo di 3:56.59 detronizza l’americana Katie Ledeckyargento qui a Tokyo con 3:57.36.

Al terzo posto per il bronzo la cinese Li Bingjie in 4:01.08.

100 METRI DORSO UOMINI – SEMIFINALI

TOP 8

  1. Ryan Murphy (USA), 52.24
  2. Kliment Kolesnikov (ROC), 52.29
  3. Mitch Larkin (AUS), 52.76
  4. Thomas Ceccon (ITA), 52.78
  5. Evgeny Rylov (ROC), 52.91
  6. Xu Jiayu (CHN), 52.94
  7. Hugo Gonzalez (ESP), 53.05
  8. Robert Glinta (ROU), 53.20

Thomas Cecconal suo debutto olimpico, conquista la finale dei 100 metri dorso maschili. Ieri aveva abbassato il record italiano portandolo a 52.49 e stamattina con 52.78 ha nuotato il quarto tempo assoluto delle semifinali. Il più veloce è stato l’americano Ryan Murphy, campione olimpico in carica e detentore del record del mondo in questa distanza. Kliment Kolesnikov non renderà tuttavia le cose facili a Murphy. Nelle semifinali ha nuotato 52.29, solo cinque centesimi in più rispetto all’americano.

100 METRI DORSO DONNE  – SEMIFINALI

  • World Record: Kaylee McKeown (AUS) – 57.45 (2021)
  • Olympic Record: Kaylee McKeown (AUS) – 57.88 (2021)
  • World Junior Record: Regan Smith (USA) – 57.57 (2019)
  • 2016 Olympic Champion: Katinka Hosszu (HUN) – 58.45
  • Record Italiano: Margherita Panziera 58.92 (2019)

TOP 8

  1. Regan Smith (USA), 57.86 OR
  2. Kylie Masse (CAN), 58.09
  3. Kaylee McKeown (AUS), 58.11
  4. Rhyan White (USA), 58.46
  5. Kathleen Dawson (GBR), 58.56
  6. Emily Seebohm (AUS), 58.59
  7. Kira Toussaint (NED), 59.09
  8. Anastasia Gorbenko (ISR), 59.30

Margherita Panziera manca la finale nuotando il tempo di 59.75. Lotta nelle prime posizioni dove l’americana Regan Smith stabilisce il record olimpico in 57.86 abbassando di due centesimi quello stabilito ieri durante le qualifiche da Kaylee McKeown, terzo tempo oggi in 58.11.

STAFFETTA 4×100 METRI STILE LIBERO UOMINI – FINALE

  • World Record: USA (Phelps, Weber-Gale, Jones, Lezak) – 3:08.24 (2008)
  • Olympic Record: USA (Phelps, Weber-Gale, Jones, Lezak) – 3:08.24 (2008)
  • World Junior Record: USA (Magahey, Urlando, Chaney, Foster) – 3:15.80 (2019)
  • 2016 Olympic Champion: USA (Dressel, Phelps, Held, Adrian) – 3:09.92
  • Record Italiano 3:10.29 ( Alessandro Miressi, Santo Condorelli, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo) 2021

START LIST

  1. Canada (HAYDEN Brent, LIENDO EDWARDS Joshua, KISIL Yuri,  THORMEYER Markus)
  2. Brazil (CORREIA Breno, SPAJARI Pedro, SANTOS Gabriel, CHIERIGHINI Marcelo)
  3. Australia (TEMPLE Matthew, INCERTI Zac, GRAHAM Alexander, CHALMERS Kyle)
  4. Italy (MIRESSI Alessandro, CECCON Thomas, ZAZZERI Lorenzo, FRIGO Manuel)
  5. United States of America (DRESSEL Caeleb, PIERONI Blake, BECKER Bowen, APPLE Zach)
  6. France (GROUSSET Maxime, MANAUDOU Florent, MIGNON Clement, METELLA Mehdy) 
  7. Hungary (MILAK Kristof, SZABO Szebasztian, BOHUS Richard, NEMETH Nandor)
  8. ROC (MINAKOV Andrei, GRINEV Vladislav, MOROZOV Vladimir, KOLESNIKOV Kliment) 

PODIO

  1. GOLD: United States, 3:08.97
  2. SILVER: Italy, 3:10.11
  3. BRONZE: Australia, 3:10.22
  4. Canada, 3:10.82
  5. Hungary, 3:11.06
  6. France, 3:11.09
  7. ROC, 3:12.20
  8. Brazil, 3:13.41

I 4 velocisti Alessandro MiressiThomas CecconLorenzo Zazzeri e Manuel Frigo hanno entrano nella storia del nuoto azzurro e conquistano una storica medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. 

Il primo 100 vede il primatista italiano, Miressi, sfidare il favorito alla vittoria della gara individuale, Caeleb Dressel, l’azzurro nuota 47.72 metre lo statunitense è primo in 47.26.

Dietro Miressi l’Italia è compatta e mostra di avere un livello medio di grande spessore con l’inserimento di Thomas Ceccon, reduce dalla conquista della finale dei 100 dorso, che in seconda frazione nuota 47.45. Lorenzo Zazzeri è il più veloce in 47.31 e porta gli azzurri in seconda posizione dove restano anche con Manuel Frigo, 47.63 al tocco.

L’Australia compie il miracolo grazie alla frazione di Kyle Chlmers che recupera dalla sesta alla terza posizione grazie ad uno split da 46.44.

Il crono totale è il primato nazionale in 3:10.11 migliorando la prestazione delle batterie della giornata di ieri.

La medaglia degli azzurri è la seconda della storia dell’Italia nelle staffette dopo l’argento della 4×200 maschile di Atene 2004. E’ la prima medaglia nella staffetta veloce, il miglior risultato era stato il 4° posto a Pechino 2008.

Questa era stata la prestazione dell’Italia nel turno di batteria dove aveva conquistato la corsia centrale per la finale con la presenza di Santo Condorelli sostituito poi da Thomas Ceccon.

 

FINALISTI

  1. Italy, 3:10.29 RI
  2. United States, 3:11.33
  3. Australia, 3:11.89
  4. France, 3:12.35
  5. Brazil, 3:12.59
  6. Hungary, 3:12.73
  7. Canada, 3:13.00
  8. ROC, 3:13.13

 

Alessandro Miressi 47.46

Santo Condorelli 47.90

Lorenzo Zazzeri 47.29

Manuel Frigo 47.64

 

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »