5° Giorno Di Batterie A Tokyo 2020: Risultati E Recap Live

OLIMPIADI DI TOKYO 2020

Altro turno di batterie che segue quello di finali avvenuto qualche ora fa all’Olympic Aquatic Centre. Un’alternanza che si vede raramente quella delle batterie mattutine e le batterie nella stessa serata che sicuramente sta condizionando alcune prestazioni di questi Giochi Olimpici che alla 5° giornata vedono un solo record del mondo infranto, nella 4×100 stile libero femminili. In acqua oggi il ritorno di Federica Pellegrini Martina CarraroAlberto Razzetti e poi l’esordio di Matteo Restivo e Francesca Fangio. Le batterie si concluderanno con la 4×200 stile libero femminile.

Programma gare 28 luglio ore 12.00

 

RISULTATI LIVE

100 METRI STILE LIBERO DONNE

SEMIFINALISTI

  1. Emma McKeon (AUS), 52.13
  2. Siobhan Haughey (HKG), 52.70
  3. Anna Hopkin (GBR), 52.75
  4. Cate Campbell (AUS), 52.80
  5. Sarah Sjostrom (SWE), 52.91
  6. Penny Oleksiak (CAN0, 52.95
  7. Pernille Blume (DEN), 52.96
  8. Yang Junxuan (CHN), 53.02
  9. Femke Heemskerk (NED), 53.10
  10. Kayla Sanchez (CAN), 53.12
  11. Abbey Weitzeil (USA), 53.21
  12. Michelle Coleman (SWE), 53.53
  13. Signe Bro (DEN), 53.54
  14. Freya Anderson (GBR), 53.61
  15. Charlotte Bonnet (FRA), 53.67
  16. Marie Wattel (FRA) / Ranomi Kromowidjojo (NED), 53.71*

100 stile donne con 7 batterie al via ma che vede nelle ultime 3 le contendenti ai posti in semifale. Sarah Sjostrom vince davanti a Blume e Heemskerk ma poco dopo McKeon risponde con il record olimpico in 52.13 davanti alla Haughey che migliora il record asiatico, 52.70. Ultima batteria vinta da Cate Campbell che appare però meno brillante della connazionale.

Sarà necessario uno spareggio per determinare l’ultima qualificata in semifinale tra Marie Wattel, Francia, e Ranomi Kromowidjojo, Paesi Bassi.

200 METRI DORSO UOMINI

  • World Record: Aaron Peirsol (USA) – 1:51.92 (2009)
  • Olympic Record: Tyler Clary (USA) – 1:53.41 (2012)
  • World Junior Record: Kliment Kolesnikov (RUS) – 1:55.14 (2017)
  • 2016 Olympic Champion: Ryan Murphy (USA) – 1:53.62
  • Record Italiano Matteo Restivo 1:56.29 Glasgow 2018

SEMIFINALISTI

  1. Luke Greenbank (GBR), 1:54.63
  2. Evgeny Rylov (ROC), 1:56.02
  3. Bryce Mefford (USA), 1:56.37
  4. Lee Juho (KOR), 1:56.77
  5. Grigory Tarasevich (ROC), 1:56.82
  6. Radoslaw Kawecki (POL), 1:56.83
  7. Ryan Murphy (USA), 1:56.92
  8. Ryosuke Irie (JPN), 1:56.97
  9. Keita Sunama (JPN), 1:57.07
  10. Tristan Hollard (AUS), 1:57.24
  11. Roman Mityukov (SUI), 1:57.45
  12. Brodie Williams (GBR), 1:57.48
  13. Nicolas Garcia Saiz (ESP), 1:57.62
  14. Adam Telegdy (HUN), 1:57.70
  15. Xu Jiayu (CHN), 1:57.76
  16. Markus Thormeyer (CAN), 1:57.85

Luke Greenbank nuota il miglior 200 delle batterie e si prende la testa della gara in vista delle semifinali. Il britannico nuota 1:54.63 mentre Rylov nuota 1:56.02

Matteo Restivo è 5° nella batteria che si rivela la più lenta delle 3 teste di serie e conclude la sua olimpiade con il tempo in 1:58.36 in 20° posizione.

200 METRI RANA DONNE

  • World Record: Rikke Moeller Pedersen (DEN) – 2:19.11 (2013)
  • Olympic Record: Rebecca Soni (USA) – 2:19.59 (2012)
  • World Junior Record: Viktoriya Zeynep-Gunes (TUR) – 2:19.64 (2015)
  • 2016 Olympic Champion: Rie Kaneto (JPN) – 2:20.30
  • Record Italiano Francesca Fangio 2:23.06 Roma 2021

SEMIFINALI

  1. Tatjana Schoenmaker (RSA), 2:19.16
  2. Lilly King (USA), 2:22.10
  3. Evgeniia Chikunova (ROC), 2:22.16
  4. Kaylene Corbett (RSA), 2:22.48
  5. Annie Lazor (USA), 2:22.76
  6. Molly Renshaw (GBR), 2:22.99
  7. Mariia Temnikova (ROC), 2:23.13
  8. Yu Jingyao (CHN), 2:23.17
  9. Jenna Strauch (AUS), 2:23.30
  10. Jessica Vall Montero (ESP), 2:23.31
  11. Fanny Lecluyse (BEL), 2:23.42
  12. Sophie Hansson (SWE), 2:23.82
  13. Francesca Fangio (ITA), 2:23.89
  14. Lisa Mamie (SUI), 2:23.91
  15. Abbie Wood (GBR), 2:24.13
  16. Kelsey Wog (CAN), 2:24.27

Francesca Fangio è sesta nella sue batteria ma è sufficiente per il passaggio di turno, il suo 2:23.89 è il 13° tempo.

Impresa sfiorata da Tatjana Schoenmaker che va a soli 5 centesimi dal primato mondiale di Rikke Moelle Pedersen nuotando 2:19.16. Arriva invece il primato olimpico e una grossa ipoteca sul titolo di dopo domani. Secondo tempo per Lilly King in 2:22.10

Martnìina Carraro nuota 2:26.17 per la 21° posizione complessiva.

200 METRI MISTI UOMINI

  • World Record: Ryan Lochte (USA) – 1:54.00 (2011)
  • Olympic Record: Michael Phelps (USA) – 1:54.23 (2008)
  • World Junior Record: Hubert Kos (HUN) – 1:56.99 (2021)
  • 2016 Olympic Champion: Michael Phelps (USA) – 1:54.66
  • Record Italiano Alberto Razzetti 1:57.13 Riccione 2021

SEMIFINALISTI

  1. Michael Andrew (USA), 1:56.40
  2. Jeremy Desplanches (SUI), 1:56.89
  3. Lewis Clareburt (NZL), 1:57.27
  4. Chase Kalisz (USA), 1:57.38
  5. Kosuke Hagino (JPN) / Duncan Scott (GBR), 1:57.39
  6. Wang Shun (CHN), 1:57.42
  7. Alberto Razzetti (ITA), 1:57.46
  8. Mitch Larkin (AUS), 1:57.50
  9. Laszlo Cseh (HUN), 1:57.51
  10. Hugo Gonzalez (ESP), 1:57.61
  11. Tomoe Hvas (NOR), 1:57.64
  12. Philip Heintz (GER), 1:57.72
  13. Andrey Zhilkin (ROC), 1:57.94
  14. Matthew Sates (RSA), 1:58.08
  15. Daiya Seto (JPN), 1:58.15

Ottima prova per Alberto Razzetti che dopo la finale dei 400 misti accede al secondo turno dei 200 e punta alla finale. Il migliore è Michael Andrew davanti a Jeremy Desplanches, l’unico altro atleta sotto il minuto e 57. Razzetti è 8° mentre riesce a passare il turno anche il veterano della distanza l’ungherese Laszlo Cseh con il 10° tempo.

STAFFETTA 4X200 METRI STILE LIBERO DONNE

  • World Record: Australia (Titmus, Wilson, Throssell, McKeon) – 7:41.50 (2019)
  • Olympic Record: USA (Franklin, Vollmer, Vreeland, Schmitt) – 7:42.92 (2012)
  • World Junior Record: Canada (Sanchez, Oleksiak, Smith, Ruck) – 7:51.47 (2017)
  • 2016 Olympic Champion: USA (Schmitt, Smith, DiRado, Ledecky) – 7:43.03
  • Record Italiano (Spagnolo, Filippi, Carpanese, Pellegrini) 7:46.57 Roma 2009

FINALISTE

  1. Australia, 7:44.61
  2. United States, 7:47.57
  3. China, 7:48.98
  4. Canada, 7:51.52
  5. Russian Olympic Committee, 7:52.04
  6. Germany, 7:52.06
  7. France, 7:55.05
  8. Hungary, 7:56.16

ITALIA DSQ

L’Italia manca la qualifica per la finale della 4×200 stile libero femminile, arriva la squalifica ma le azzurre sarebbero state comunque fuori dalle prime 8. Stefania Pirozzi nuota una prima frazione da 2:01.64 e Anna Chiara Mascolo stacca dal blocco a -0.05 che porta la squalifica alla squadra. La sua frazione era stata poi poco al di sotto dei 2′.

Le australiane prendono il largo nonostante schierino una formazione che manca delle loro migliori atlete e si prenotano la corsia 4 per la finale di questa notte. Gara per l’argento dietro le Aussie tra Stati Uniti e Canada.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »