Match #9 Day 2 International Swimming League 2020-Live Recap

INTERNATIONAL  SWIMMING LEAGUE- MATCH 9-RECAP LIVE -DAY 2

Secondo giorno di gare del match numero 9 per la fase eliminatoria di International Swimming League 2020. Tutte le squadre sono verosimilmente qualificate per le semifinali che inizieranno il 14 novembre.

La mattinata di ieri ha confermato quanto ci si aspettava con il team Energy Standard a dominare sulle 3 concorrenti.

Alle loro spalle saldamente al secondo posto i Tokyo Frog Kings mentre sembra ancora aperta la battaglia per il terzo posto tra Toronto e Iron.

CLASSIFICA AL TERMINE DEL DAY 1

  1. Energy Standard 300.5
  2. Tokyo Frog Kings 235.0
  3. Iron 183.5
  4. Toronto Titans 155.0

Le due staffette miste di ieri sono state vinte in entrambi i casi da Energy Standard e la scelta per le skin race è ricaduta sulla farfalla in campo maschile e sullo stile libero per la gara femminile.

PROGRAMMA GARE DAY 2

  • 100 stile libero donne /uomini
  • 200 farfalla donne /uomini
  • 100 dorso donne/ uomini
  • 100 misti donne /uomini
  • 200 stile libero donne / uomini
  • 50 farfalla done/ uomini
  • 100 rana donne /uomini
  • 4×100 stile libero mixed
  • 400 misti donne /uomini
  • Skin Race donne
  • Skin Race uomini

Match 9_Startlists_Day_2

RISULTATI LIVE MATCH 9 DAY 2

100 STILE LIBERO FEMMINILI

Il team Energy Standard si può permettere di far riposare diverse punte del proprio roster grazie alla profondità della squadra. Nonostante la primatista asiatica Siobhan Haughey venga tenuta fuori dai 100 stile libero la squadra campione in carica riesce a fare doppietta con Sarah Sjostrom e Femke Heemskerk. 51.64 per la svedese e 10 punti per lei.

100 STILE LIBERO MASCHILI

Vince Blake Pieroni dalla corsia 8 per i Toronto Titans che nuota un 46.33 molto utile alla squadra candese per la classifica generale. Dietro di lui Evgeny Rylov e Mignon. Fuori gara il vincitore dei 50 della giornata di ieri, Bruno Fratus che conclude in ultima posizione e non porta punti.

200 FARFALLA FEMMINILI

Sozuka Hasegawa ha vinto fino ad ora tutti i 200 farfalla della ISL ai quali ha partecipato, e anche in questa occasione non manca l’appuntamento. Prende subito il largo sulle avversarie e conclude in 2:04.50. Alle sue spalle la sua compagna di squadra Shimizo che vince il duello contro Katinka Hosszu.

200 FARFALLA MASCHILI

Chad le Clos nuota da favorito i 200 farfalla maschili ma Yuki Kobori tenta di scappare nel primo 100. Le Clos non si scompone e nuota una splendida progressione. Si aggiudica la vittoria 1:50.24.  Il duo giapponese chiude al secondo e terzo posto portando un totale di 13 punti alla squadra di Tokyo.

100 DORSO FEMMINILI

Kylie Masse ritrova la brillantezza che non aveva mostrato nel 50 di ieri e vince con un ottimo 100 al limite dei 56 secondi. Toronto in rimonta anche in classifica generale sul team Iron. Alle sue spalle Seebhom e Kubova.

100 DORSO MASCHILI

Dopo la virata ai 50 metri in 7° posizione Kliment Kolesnikov dimostra la sua capacità di chiudere in forte progressione nuotando il ritorno in 25.04. Vince con un tempo complessivo di 49.65 davanti a Robert Glinta, anche lui sotto i 50 secondi.

100 MISTI FEMMINILI

58.04 è quanto serve a Runa Imai per vincere i 100 misti femminili, grazie soprattutto ad una splendida frazione a rana. Coppia Energy Standard al secondo e terzo posto con la giovane Shukurdai che ha la meglio su Sarah Sjostrom.

100 MISTI MASCHILI

Splendida prova di forza di Marco Orsi che fin dallo stacco dal blocco si impone su tutta la concorrenza. Vince in 51.74 aggiungendo questo sigillo alle altre due vittorie della stagione ISL 2020.

200 STILE LIBERO FEMMINILI

Siobhan Haughey nuota la sua prima gara di giornata dopo esser rimasta a guardare i 100 stile e il motivo potrebbe proprio essere il desiderio di un crono di rilievo. Nuota il suo personale e per la 4° volta nel giro di un mese segna 1:51. Questa volta è 1:51.19 (53.77 ai 100). Le avversarie sono distanti almeno 2 secondi e mezzo. 15 punti per la primatista asiatica.

200 STILE LIBERO MASCHILI

Danas Rapsys nuota 1:42.18 per aggiudicarsi 200 e 400 di questo match. Nuota 3 da 50 in sordina prima di sferrare l’attacco nell’ultima parte di gara. Alle sue spalle è secondo in rimonta Matsumoto in 1:43.30 e terzo il vincitore dei 100 Blake Pieroni

50 FARFALLA FEMMINILI

Melanie Henique fa saltare il banco nei 50 farfalla femminili grazie ad una partenza fulminea, 24.62 per la velocista francese che si avvicina al suo stesso primato nazionale (24.56).

Ranomi Kromowidjojo conclude la doppietta Iron che lascia al 3° e 4° posto Sjostrom e Banic di Energy Standard.

50 FARFALLA MASCHILI

Nicholas Santos fa terra bruciata attorno a se nei 50 farfalla maschili. 21.78 e ben 30 punti conquistati dal veterano brasiliano che sta vivendo una seconda giovinezza. Solo Kawamoto resiste al saccheggio di punti e nuotando 22.37 ne porta 7 ai Tokyo Frog Kings.

100 RANA FEMMINILI

Nonostante qualche errore in partenza e in virata Benedetta Pilato distribuisce molto bene le energie nei 100 rana e vince con 1:04.00 davanti a un parimerito di ben 3 atlete a 1:04.99 : Lukkanen, Larson e Aoki.

100 RANA MASCHILI

Record Europeo.

La rana maschile sta vivendo a Budapest un momento di svolta, la sfida tra Shymanovich e Sakci regala un duello di valore assoluto. Questa volta è il gigante turco ad avere la meglio e rubando il primato europeo al bielorusso che lo aveva fatto registrare giusto 4 giorni fa (55.85)

55.74 per Emre Sakci che porta anche il suo avversario a scendere sotto il precedente record (55.83) ed entrambi puntano il mirino verso il primato mondiale di Cameron Van Der Burgh 55.61

4X100 STILE LIBERO MIXED

Energy Standard conferma di essere la squadra più completa e vince anche la staffetta stile mixed con la formazione: Rylov, Kolesnikov, Blume e Haughey.

Nel complesso però conquistano più punti i Toronto Titans che piazzano le due staffette al secondo e al terzo posto.

CLASSIFICA PROVVISORIA 

  1. Energy Standard 481.5
  2. Tokyo Frog Kings 361.0
  3. Iron 347.5
  4. Toronto Titans 272.5

400 MISTI FEMMINILI

Yui Ohashi gareggia in solitaria e porta a casa l’en plein nei 400 misti con 4 vittorie su 4 nelle gare di Regular Season di ISL. Solo la connazionale Shimizu è riuscita a tenere il passo della Ohashi. Dietro la coppia giapponese arriva Tessa Cieplucha per i Toronto Titans.

400 MISTI MASCHILI

 

Kosuke Hagino parte forte e poi resiste alla rimonta di David Verraszto. 4:01.77 per il giapponese contro il 4:03.55 dell’ungherese. Tokyo Frog che hanno hanno circa 40 punti di vantaggio sugli Iron prima delle Skin Race che dovrebbero favorire la squadra di casa.

SKIN RACE DONNE (STILE LIBERO)

ROUND 1 

Melanie Henique nuota 23,61 e conferma lo stato di forma e la rapidità mostrata nei 50 farfalla. Ora la sfida si tinge di due colori, le cuffie nere del team Iron contro quelle rosse degli Energy Standard. Appare un po’ stanca Sarah Sjostrom

ROUND 2

Si conferma la fianale già vista in passato con Sjostrom e Kromowidjojo. Fuori dai giochi Melanie Henique che risente del primo turno. Fuori di un soffio Femke Heemskerk.

FINAL ROUND

Non manca l’appuntamento con la vittoria Sarah Sjostrom che ancora una volta dimostra di essere il punto di riferimento in questa gara. 33 punti per lei che si pone al comando della classifica MVP.

SKIN RACE UOMINI (FARFALLA)

ROUND 1

Gli Iron attaccano i Tokyo Frog Kings e portano entrambi gli atleti alla fase due della Skin Race con Santos e un inedito Sakci nella farfalla. Con loro nel secondo round Chad Le Clos e Kawamoto.

ROUND 2

Fuori i 2 atleti Iron al secondo round e sfida Energy Standard vs Tokyo Frog Kings con Kawamoto che ha la meglio sul sudafricano.

FINAL ROUND

Duello avvincente per il round finale in cui Chad Le Clos riesce ad avere la meglio sul giapponese. 28 punti per Le Clos in vista del premio MVP  ma non super la sua compagna di squadra Sarah Sjostrom.

CLASSIFICA FINALE

  1. Energy Standard 573.5
  2. Tokyo Frog Kings 428.0
  3. Iron 415.5
  4. Toronto Titans 289.0

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »