Hosszu Vince I 200 Misti, Milak I 400 Stile Libero Con Un Pensiero A Tokyo

CAMPIONATI PRIMAVERILI UNGHERESI 2021

200 MISTI FEMMINILI

La campionessa olimpica in carica Katinka Hosszu ha vinto i 200 misti nella terza giornata dei Campionati nazionali di primavera ungheresi che si stanno svolgendo alla Duna arena di Budapest.

Questa mattina, durante le finali mattutine, Katinka ha nuotato 2: 11.47. La pluricampionessa ha dichiarato di non essere molto soddisfatta e che il suo obiettivo era di nuotare attorno ai 2:10″

“Ovviamente non sono mai soddisfatta, nemmeno adesso, soprattutto perché volevo nuotare intorno ai 2:10”, ha detto Hosszu dopo la gara.

“Devo ancora pianificare le gare di mattina per farle andare davvero bene, ad esempio, potrei alzarmi anche prima … Mentre nuotavo sentivo di andare molto meglio ora di ieri, ma poi si è scoperto che sono stata solo due secondi più veloce.

“Ma questo discorso di timing è ovviamente una scusa ora, perché se sono in buona forma, non importa se devo nuotare al mattino o alla sera. Sono contenta di sentire che tutto sta iniziando a riunirsi, è difficile lavorare fino alle Olimpiadi, ma questo è molto importante dopo il 2020, quando l’obiettivo è stato completamente perso a causa dell’epidemia. Voglio gareggiare agli Europei in modo tale da essere orgogliosa dei tempi “.

La vittoria di oggi per Katinka Hosszu arriva il giorno dopo l’argento in 2: 08.45 contro Boglarka Kapas nei 200 farfalla.

A completare il podio dei 200 misti Dalma Sebesttyén e Panna Ugrai con un 2: 12.61 e 2: 16.29 rispettivamente per l’argento e il bronzo.

400 STILE LIBERO FEMMINILI

Boglarka Kapas ha disputato i 400 stile libero questa mattina e ha guadagnato l’oro con una prova da 4: 07.50. Alle sue spalle, Ajna Késeley che ha nuotato in 4: 10.28 per il 2 ° posto.

Késeley è la detentrice del record nazionale ungherese con un 4: 01.31 nuotato ai Campionati del mondo della scorsa estate.

50 FARFALLA MASCHILI

Szebasztián Szabó ha vinto i 50 farfalla maschili. Il detentore del record nazionale ha nuotato 23.36 che è un tempo a circa mezzo secondo dal suo PB 22.90 stabilito ai Mondiali 2019.

Kristóf Milák e Péter Holoda sono scesi entrambi sotto la soglia dei 24 secondi per unirsi a Szabó sul podio, Milák con un 23.50 per l’argento e Holoda con un 23.96 per il bronzo.

400 STILE LIBERO MASCHILI

Se nei 50 farfalla Kristof Milan si è fermato al secondo posto, nei 400 stile libero si è preso la vittoria in 3:48.92. Milan, che senza dubbio si sta confermando uomo dei campionati nella giornata di apertura ha vinto i 200 farfalla con una prestazione incredibile a 1:51.40.

Milák ha condotto la gara dopo essersi qualificato con l’ottavo tempo in finale e aver quindi gareggiato in corsia laterale.

Dopo la gara, ha detto che ha bisogno di un po ‘stimoli per potersi spingere nel panorama internazionale nei 400 stile:

“E’ necessario se voglio arrivare a 3: 44-45, perché con un tempo così debole (di) 3:48, non farò nulla alle Olimpiadi o ai Campionati del mondo.”

Gábor Zombori è secondo nei 400 stile libero, a 2 secondi da Milák con un 3: 50. 28. Al terzo posto lo specialista in acque libere Kristóf Rasovszky con 3: 53.96.

200 MISTI MASCHILI

La finale maschile dei 200 misti è andata al 21enne Balázs Holló (1: 59. 81) che ha messo la mano davanti al veterano László Cseh in 2: 00. 36.

LE GARE DI KRISTOF MILAK AI CAMPIONATI UNGHERESI:

  • 50 stile libero 1° 22.19
  • 200 farfalla 1° 1:51.40
  • 4×200 stile libero nuovo record nazionale frazione (1:44.86)
  • 400 stile libero 3:48.92
  • 50 farfalla 23.50

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »