Universiadi Napoli 2019: La Top Ten Degli Atleti Da Osservare

UNIVERSIADI  – NAPOLI 2019

Stasera alle ore 21:00 si svolgerà la Cerimonia di apertura allo Stadio San Paolo di Napoli.

Le Universiadi sono ufficialmente iniziate.

Da domani mattina alla Piscina Scandone si daranno appuntamento i migliori nuotatori universitari del mondo.

Molti di questi li rivedremo tra poco meno di tre settimane a Gwangju, Corea, per i Mondiali FINA.

Vediamo insieme quali sono i nuotatori e le nuotatrici che, tempi alla mano, potrebbero offrire uno spettacolo imperdibile.

Il presente articolo è scritto in collaborazione con Braden Keith

UOMINI

1. ZACH APPLE, USA

E’ stato il nuotatore americano più veloce nei 100 metri stile libero nella stagione 2017/2018.

Zach Apple ai Campionati Pan Pacifici nuotò nelle batterie un 48.03 che avrebbe potuto inserirlo nella squadra mondiale.

Una virata sbagliata in finale lo fece scivolare al quinto posto, con un 48.47, non sufficiente alla qualificazione.

Alle Universiadi si presenta dunque come l’atleta da battere nello stile libero veloce.

2. KIRILL PRIGODA, RUSSIA

La Russia si presenta alle Universiadi di Napoli con una squadra molto solida e promettente.

Molti dei nazionali russi non parteciperanno ai Mondiali FINA di Gwangju, mentre altri, come Kirill Prigoda li ritroveremo ai blocchi di partenza in Corea. Prigoda è medaglia di bronzo dei 100 metri rana maschili ai Campionati del Mondo di Budapest del 2017 e sarà anche punto di forza nella futura staffetta mista che la Russia presenterà ai Mondiali.

Alle Universiadi potrà dunque essere il protagonista del podio delle gare nello stile rana.

3. KEISUKE YOSHIDA, GIAPPONE

E’ tradizione del Giappone inviare i migliori atleti a disposizione ai Giochi Universitari. In passato facevano parte della spedizione per le Universiadi medaglie olimpioniche e mondiali.

A Napoli, in questa edizione, il Giappone ha risparmiato le forze per i prossimi mondiali FINA.

In ogni caso, tra le stelle giapponesi presenti a Napoli, vi è  Keisuke Yoshida, 19 anni, al quale si richiede il doppio lavoro: Universiade/Mondiale.

E’ iscritto nei 200/400/800 metri stile libero maschili ed ha intenzione di portare a casa un bottino di medaglie.

4. JUSTIN RESS, USA

Questo è l’inizio della sua prima stagione come nuotatore professionale.

Justin Ress ha dunque bisogno di una vetrina internazionale che possa dargli lo slancio verso le Olimpiadi di Tokyo del 2020.

Specialista dei 50 e 100 metri dorso, la strada di Ress verso Tokyo è ostacolata dal 34enne Matt Grevers.

A Napoli punta a scendere sotto i 53 secondi nei 100 metri dorso. Iscritto con il miglior tempo, ha come possibile concorrente alla medaglia il russo Grigory Tarasevich.

5. GLI ITALIANI

La Nazionale italiana può contare su molti atleti che parteciperanno anche ai Mondiali di Gwangju.

Voglia dunque di dare spettacolo anche in vista del mondiale potrebbe portare l’Italia su podio in molte specialità.

Presenti gli specialisti dei 200 metri Matteo Ciampi, Alessio Proietti Colonna, Mattia Zuin.

DONNE

1. Ilaria Cusinato, ITALIA

Ilaria Cusinato è senza dubbio una delle giovani nuotatrici italiane più promettenti.

L’anno scorso ai Campionati Europei ha conquistato due argenti nei 200 e nei 400 metri misti. Ha concluso l’anno al terzo posto nel mondo nei 400 metri misti ed è appena fuori dalla top ten quest’anno.

Ilaria Cusinato è stata inclusa ella Nazionale italiana che parteciperà ai Mondiali FINA di Gwangju.

E’ l’atleta da battere qui a Napoli, dove si presenta come la nuotatrice con il miglior tempo nei 400 metri misti, il secondo tempo nei 200 metri misti ed il quinto nei 200 metri farfalla.

2. ELLA EASTIN, USA

Ella Eastin è una delle migliori mististe americane. Esce da una carriera universitaria alla Stanford,  nella quale ha dominato.

E’ medaglia d’argento ai Mondiali in Vasca Corta del 2016 ed ha vinto un oro e due argenti nella scorsa edizione delle Universiadi.

Nel 2017, è stata la seconda classificata degli U.S. Nationals nei 400 metri misti. Non è rientrata nella formazione che parteciperà ai mondiali per una controversa squalifica.

Si è però qualificata nei 200 metri, sui quali punterà i suoi obiettivi di medaglia, qui a Napoli.

3. WATANABE KANAKO, GIAPPONE

Campionessa in carica delle Universiadi, ex Campionessa del Mondo.

Watanabe Kanako è uno dei nomi più altisonanti presenti a queste Universiadi.

Dal 2011 presente sulla scena internazionale.

Oro nei 200 metri rana femminili ai Campionati del Mondo di Kazan del 2015. Campionessa del Mondo Juniores nel 2011, ha preso parte sia alle Olimpiadi di Londra nel 2012 che a quelle di Rio de Janeiro nel 2016.

La Watanabe è stato finora lasciata fuori dalla nazionale Giapponese per i Campionati del Mondo nonostante abbia il tempo più veloce della nazione nei 200 metri rana (2:23.65). E ‘possibile che venga inserita tardivamente e questa possibilità le darà la marcia in più per fare bene alle Universiadi.

4. GABBY DELOOF, USA

Gabby DeLoof è stata una delle protagoniste del Team USA la scorsa estate.

E’ convocata nella nazionale americana dei prossimi Mondiali dove parteciperà alla staffetta 4×200 femminile.

A Napoli gareggerà nei 100 e 200 metri stile libero, dove primeggia con il tempo di iscrizione più basso.

7. CHARLOTTE ATKINSON, GRAN BRETAGNA

Charlotte Atkinson è stata membro della squadra britannica dei Mondiali FINA di Budapest, nel 2017.

Medaglia ai Campionati Europei di Glasgow nei 100 metri farfalla, gara che la vedrà protagonista qui a Napoli.

La Atkinson, 22 anni, è iscritta a tutte e tre le gare dello stile farfalla.

SWIMSWAM ITALIA SEGUIRA’ LE UNIVERSIADI DAL VIVO. SEGUICI SUI SOCIAL E SU WEB PER NON PERDERE NEMMENO UNA BRACCIATA.

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!