Kyle Chalmers Ha Ancora 2 Obiettivi Raggiunti I Quali Si Ritirerà

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

November 27th, 2022 Italia, News

Kyle Chalmers ha ancora un paio di obiettivi da raggiungere prima di porre fine alla sua carriera.

Uno di questi potrebbe raggiungerlo il mese prossimo.

Al Sydney Morning Herald ha dichiarato:

“I 100 stile libero sono la mia creatura e qualcosa in cui ho ottenuto molti risultati nel corso degli anni”.

“Sono stato campione australiana, campione dell’Oceania, campione del mondo juniores, campione del Commonwealth, campione olimpico. Ma ci sono ancora due cose che voglio raggiungere. Il campionato del mondo in vasca corta e poi il campionato del mondo in vasca lunga.

Ho due grandi caselle da riempire per potermi ritirare felicemente.

Quindi, avrò l’opportunità di spuntare una di queste caselle davanti al pubblico di casa. Avere la mia famiglia tra il pubblico significherà tutto per me”.

È stato un anno turbolento per Chalmers. L’anno scorso stabilì il record mondiale di nuoto in vasca corta (44,84) durante la Coppa del Mondo FINA.

Lo scorso dicembre si è sottoposto a un secondo intervento chirurgico alla spalla che lo ha costretto a saltare i Campionati del Mondo in vasca corta 2021. Poi, la frenesia dei media per la presunta rottura tra Chalmers e Cody Simpson a causa dell’ex fidanzata Emma McKeon lo ha seguito dai Campionati australiani di maggio ai Giochi del Commonwealth di agosto.

La copertura sensazionalistica ha avuto un tale impatto sulla salute mentale di Chalmers che ha persino minacciato di abbandonare del tutto lo sport.

L’ANNO DI CHALMERS

“È stato un anno interessante, ma è stato un anno di crescita”, ha detto Chalmers.

“Per me, a Parigi [Olimpiadi] sarò completamente a prova di bomba dopo aver affrontato un anno come questo. Mi sento come se avessi spuntato ogni casella delle sfide che mi si possono presentare. So che sarò in grado di affrontarle meglio in futuro”.

Chalmers ha ottenuto un recente successo alla Coppa del Mondo FINA. Ha vinto i 100 stile in tutte le tappe.

Nonostante l’emergere della 18enne star rumena David Popovici quest’estate, Chalmers rimane l’uomo da battere in vasca corta.  Il 45.52 di Chalmers a Toronto è più veloce di oltre un secondo rispetto al 46.62 di Popovici ai campionati rumeni.

Se prima Chalmers dominava grazie alla sua forza, ora ritiene di essere avvantaggiato dalla combinazione di potenza e abilità nelle gare in vasca corta.

Negli ultimi anni, i lunghi periodi di assenza dalla piscina per infortunio hanno permesso a Chalmers di concentrarsi su virate e subacquee.

“Per me le gare si vincevano sempre essendo il più in forma, il più forte o il più veloce in gara”, ha detto.

“Ma ora sono in grado di vincere le gare perché le mie capacità sono molto migliorate rispetto al passato. Sono al livello dei migliori al mondo”.

“È una cosa di cui vado fiero. I miei tuffi, le mie virate e i miei fly kick subacquei. Sono migliorati moltissimo negli ultimi due anni. “

ABBASSARE IL RECORD DEL MONDO

Con il corpo finalmente in forma, Chalmers punta ad abbassare il record del mondo dei 100 stile libero per coronare una stagione pazzesca.

“Mi piacerebbe pensare che ogni volta che mi tuffo in piscina riesco a nuotare al meglio e a fare il mio miglior tempo personale”, ha detto.

“Per me, nuotare un PB ora è un record mondiale”.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »