ISL International Swimming League: Recap Live Derby Europeo Day 2

ISL INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE –DERBY EUROPEO

ISL in dirittura d’arrivo della sua prima edizione.

Questa sera, a Londra, saranno ufficializzate le due squadre che a Dicembre voleranno a Las Vegas per il gran finale.

Ricordiamo che le due squadre europee vincenti si sfideranno contro i Cali Condors e i LA Current.

ISL – PUNTEGGIO SQUADRE

  1. Energy Standard – 238
  2. London Roar – 224
  3. Aqua Centurions – 178
  4. Iron – 165

Fin dal primo giorno di gare, l’Energy Standard è stato il team dominante nella classifica a squadre. Nonostante la squalifica nella staffetta finale della giornata di ieri, Energy Standard ha chiuso in vantaggio sui London Roar per 14 punti.

Tra le gare da non perdere, i 100 metri dorso femminili. Ieri sera Minna Atherton (London Roar) ha sfiorato il Record Mondiale nei 200 metri dorso, toccando la piastra a soli 2 centesimi da esso.

Questa sera scenderà in acqua per i 100 metri dorso e potrebbe reclamare un altro World Record.

Gli Aqua Centurionsrisalgono una posizione in classifica ed anche se sarà quasi impossibile conquistare la finalissima, l’orgoglio dei Centurioni potrebbe offrire ulteriore spettacolo in acqua, dopo i Record di Fabio Scozzoli Silvia Scalia di ieri sera.

100 METRI STILE LIBERO DONNE

1. Cate Campbell – LON – 51.20
2. Emma McKeon – LON – 51.27
3. Sarah Sjostrom – ENS – 51.60
4. Femke Heemskerk – ENS – 51.81
5. Ranomi Krowmowidjojo – IRO – 51.90
6. Freya Anderson – AQC – 52.18
7. Kim Busch – IRO – 53.36
8. Silvia di Pietro – AQC – 53.66

Si inizia subito con un 1/2 piazzato dai London Roar grazie al primo posto di Cate Campbellche chiude in 51.20 e dal secondo posto di Emma McKeon con 51.27.

Subito dopo, al terzo e quarto posto ci sono le due atlete di Energy Standard. Sarah Sjostrom è terza con il tempo di 51.60, mentre Femke Heemskerk chiude quarta toccando la piastra in 51.61, ad un solo centesimo dalla compagna di squadra.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI

1. Vlad Morozov – IRO – 46.14
2. Vladislav Grinev – AQC – 46.48
3. Chad le Clos – ENS – 46.48
4. Duncan Scott – LON – 46.71
5. Evgeny Rylov – ENS – 46.75
6. Pieter Timmers – IRO – 46.80
7. Breno Correia – AQC – 46.95
8. Yuri Kisil – LON – 47.08

La gara regina al maschile vede invece trionfare Vladimir Morozov che tocca per primo in 46.14. A poco più di tre decimi si piazzano secondi Vladislav Grinev per gli Aqua Centurions Chad le Clos di Energy StandardEntrambi toccano la piastra in 46.48. L’altro Aqua CenturionsBreno Correia è settimo con 46.95.

100 METRI RANA DONNE

  1. Alia Atkinson – IRO – 1:03.94
  2. Martina Carraro – AQC – 1:04.11 Record Italiano
  3. Arianna Castiglioni – AQC – 1:04.43
  4. Jenna Laukkanen – IRO – 1:04.92
  5. Sarah Vaset – LON – 1:05.15
  6. Siobhan-Marie O’Connor – LON – 1:05.36
  7. Imogen Clark – ENS – 1:05.88
  8. Kierra Smith – ENS – 1:06.71

Marina Carraro strepitosa nei 100 metri rana donne.

L’atleta che qui gareggia per gli Aqua Centurions tocca la piastra per seconda fermando il tempo in 1:04.11.

Nuota quindi un tempo più basso del suo Record Italiano stabilito a Bolzano poche settimane fa.

Durante la seconda giornata di gare dello Swimmeeting di Bolzano, l’atleta classe ’93 nuotò i 100 metri rana in 1:04.68, 30.67 il suo passaggio ai 50 metri.

Quel tempo migliorava di 5 centesimi quello nuotato dalla stessa Carraro durante i mondiali di vasca corta 2018 di Hangzhou in Cina.

La gara viene vinta da Alia Atkinson della squadra Iron che tocca per prima la piastra in 1:03.94.

N.B: Si precisa che al momento i Record stabiliti durante le gare del Campionato della International Swimming League non sono ufficializzati. La FINA ha precedentemente confermato che verranno ufficializzati i Record del Mondo. Per approfondire l’argomento clicca qui

100 METRI RANA UOMINI

1. Adam Peaty – LON – 56.18
2. Ilya Shymanovich – ENS – 56.32
3. Anton Chupkov – ENS – 57.18
4. Fabio Scozzoli – AQC – 57.26
5. Nicolo Martinenghi – AQC – 57.38
6. Kirill Prigoda – LON – 57.53
7. Ross Murdoch – IRO – 58.16
8. Peter Stevens – IRO – 58.54

Adam Peaty ha nuotato il miglior tempo nella ISL di questa stagione, fermando il crono a 56.18. Ottiene così la sua personale vendetta, dopo che Fabio Scozzoli gli ha sottratto i 50 ieri.

Scozzoli chiude quarto con 57.26, mentre Nicolo Martinenghi è quinto con 57.38.

400 METRI STILE LIBERO DONNE

1. Holly Hibbott – LON – 3:57.96
2. Federica Pellegrini – AQC – 3:59.18
3. Charlotte Bonnet – ENS – 3:59.64
4. Sarah Kohler – AQC – 3:59.67
5. Ajna Kesely – IRO – 4:00.66
6. Veronika Andrusenko – IRO – 4:00.90
7. Boglarka Kapas – LON – 4:01.28
8. Mary-Sophie Harvey – ENS – 4:08.11

Federica Pellegrini torna a nuotare la distanza nella quale detiene il Record Italiano con il tempo di 3:57.59 stabilito nel 2011. Lo fa in gran stile, chiudendo seconda con uno strepitoso 3:59.18.

Dopo il 6° posto nei 200, Hibbott esegue una gara maestrale, chiudendo prima con 3:57.96.

400 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Henrik Christiansen – IRO – 3:40.14
    2. James Guy – LON – 3:40.64
    3. Paol Zellmann – AQC – 3:41.97
    4. Max Litxhfield – ENS – 3:42.01
    5. Kregor Zirk – ENS – 3:43.09
    6. Adam Telegdy – IRO – 3:44.59
    7. Peter Bernek – LON – 3:45.53
    8. Travis Mahoney – AQC – 3:47.29

Henrik Christiansen ha avuto la meglio su James Guy alla fine della gara, portando a Iron un importantissimo primo posto con il tempo di 3:40.14

STAFFETTA 4×100 MISTI DONNE

1. London Roar 1 – 3:46.99
2. Iron 2 – 3:47.69
3. London Roar 2 – 3:49.84
4. Aqua Centurions – 3:50.76
5. Energy Standard 2 – 3:50.98
6. Energy Standard 1 – 3:51.00
7. Aqua Centurions 1 – 3:51.75
8. Iron 1 – 3:53.56

Minna Atherton ha dato il vantaggio iniziale al London Roar 1, e Cate Campbell ha chiuso la partita contro Ranomi Kromowidjojojo. Il tempo della staffetta London Roar 1 è  il miglior tempo nell’ISl di questa stagione.

ISL AGGIORNAMENTO CLASSIFICA

  1. London Roar – 315
  2. Energy Standard – 305.5
  3. Aqua Centurions – 245.5
  4. Iron – 235

ISL Risultati Day 2 Prima Sessione

200 METRI MISTI UOMINI

1. Duncan Scott – LON – 1:53.97
2. Philip Heintz – AQC – 1:54.67
3. Gunnar Bentz – IRO – 1:54.70
4. Finlay Knox – LON – 1:55.10
5. Maxim Stupin – ENS – 1:55.71
6. Jeremy Desplanches – IRO – 1:55.75
7. Laszlo Cseh – AQC – 1:56.27
8. Max Litchfield – ENS – 1:57.07

Programma impegnativo per Duncan Scott nel derby europeo. Nei 200 metri misti è l’unico a nuotare sotto il minuto e 54 secondi e porta ai London Roar i nove unti del primo posto.

Aqua Centurion in gran forma anche questa sera.

Nei 200 metri misti conquistano la seconda posizione grazie a Philip Heintz che tocca la piastra in 1:54.67

200 METRI MISTI DONNE

1. Katinka Hosszu – IRO – 2:04.16
2. Sydney Pickrem – LON – 2:04.34
3. Kayla Sanchez – ENS – 2:05.32
4. Siobhan-Marie O’Connor – LON – 2:08.01
5. Fantine Lesaffre – ENS – 2:08.49
6. Zsuzsanna Jakabos – IRO – 2:08.73
7. Hannah Miley – AQC – 2:10.63
8. Franziska Hentke – AQC – 2:11.58

Sydney Pickrem non ha mollato Katinka Hosszu, spingendola fino al tocco finale della piastra.

Katinka Hosszu nuota il primo tempo al mondo in questa distanza (2:04.16) e la Pickrem la segue a ruota al secondo posto del ranking.

Il tempo di 2:04.34 vale a Sidney Pickrem anche il nuovo Record Canadese.

50 METRI FARFALLA UOMINI

1. Szebasztian Szabo – IRO – 22.13
2. Chad le Clos – ENS – 22.56
3. Florent Manaudou – 22.64
4. Vini Lanza – LON – 23.03
5. Matteo Rivolta – AQC – 23.10
6. Krisrian Gkolomeev – AQC – 23.14
7. Adam Telegdy – IRO – 23.66
8. Kirill Prigoda – LON – 23.93

Iron in ripresa. Dopo Katinka Hosszu è il turno di Szebastian Szaboche tocca per primo e porta altri 9 punti alla sua squadra. Nella lotta al terzo posto gli Aqua Centurions piazzano i due atleti impegnati nei 50 metri farfalla al quinto e sesto posto.

50 METRI FARFALLA DONNE

1. Sarah Sjostrom – ENS – 24.83
2. Marie Wattel – LON – 25.22
3. Jeanette Ottesen– LON – 25.28
4. Anastasiya Shkudrai – ENS – 25.71
5. Elena di Liddo – AQC – 25.86
6. Silvia di Pietro – AQC – 26.05
7. Kimberly Buys – IRO – 26.07
8. Alia Atkinson – IRO – 26.49

Nei 50 metri farfalla si fa vedere Sarah Sjostrom che chiude prima con l’unico sub 25. Seconda e terza posizione per i London Roarmentre Elena Di Liddo Silvia Di Pietro mettono le mani avanti alle due atlete degli Iron, conquistando la quinta (25.86) e sesta (26.05) posizione.

100 METRI DORSO UOMINI

1. Evgeny Rylov – ENS – 49.75
2. Guilherme Guido – LON – 49.86
3. Kliment Kolesnikov – ENS – 50.79
4. Christian Diener – LON – 50.83
5. Robert Glinta – IRO – 51.17
6. Simone Sabbioni – AQC – 51.38
7. Apostolos Christou – AQC – 51.68
8. Richard Bohus – IRO – 51.78

Evgeny Rylov non manca mai di impressionare, accelerando dopo l’ultima virata e superando Guilherme Guido, che sembrava aver costruito un vantaggio insormontabile.

Kliment Kolesnikov ha cementato la gara per ENS, toccando per terzo con 50.79.

100 METRI DORSO DONNE

1. Minna Atherton – LON – 55.29
2. Kira Toussaint – IRO – 55.58
3. Emily Seebohm – ENS – 56.49
4. Georgia Davies – ENS – 57.33
5. Margherita Panzierra – AQC – 57.47
6. Holly Barratt – LON – 57.98
7. Maria Ugolkova – IRO – 59.34
8. Silvia Scalla – AQC – 59.40

In una delle gare più attese della giornata, Minna Atherton non stabilisce il nuovo Record del Mondo, ma vince comunque la gara siglando il quarto tempo più veloce all time in questa distanza, 55.29.

Kira Toussaint stabilisce un nuovo Record Olandese nei 100 metri dorso in vasca corta con il tempo di 55.58.

STAFFETTA 4×100 METRI STILE LIBERO MISTA

1. London Roar 1 – 3:16.04
2. Aqua Centurions 2 – 3:16.38
3. Energy Standard 2 – 3:17.59
4. Energy Standard 1 – 3:18.94
5. Aqua Centurions 1 – 3:21.29
6. Iron 2 – 3:22.61
7. London Roar – 3:22.82
8. Iron 1 – 3:25.10

London Roar vince la staffetta 4×100 metri stile libero mista siglando il miglior tempo in questa stagione della ISL.

Le prime tre squadre, London RoarEnergy Standard e Aqua Centurions, guadagnano tutte 22 punti ciascuna.

ISL CLASSIFICA DOPO 2 SESSIONI:

  1. London Roar – 406
  2. Energy Standard – 395.5
  3. Aqua Centurions – 303.5
  4. Iron – 292

200 METRI FARFALLA DONNE

1. Katinka Hosszu – IRO – 2:03.94
2. Franziska Hentke – AQC – 2:06.01
3. Holly Hibbott – LON – 2:06.93
4. Ilaria Bianchi – AQC – 2:07.56
5. Azuzsanna Jakabos – IRO – 2:07.64
6. Boglarka Kapas – LON – 2:07.76
7. Mary-Sophie Harvey – ENS – 2:08.21
8. Fantine Lesaffre – ENS – 2:11.05

Katinka Hosszu conduce la gara sin dall’inizio andando a vincere la gara con il tempo di 2:03.94, suo primato stagionale. Questa è la decima gara che Katinka Hosszu vince in questa stagione della International Swimming League ed è imbattuta nei 200/400 metri misti e nei 200 metri farfalla.

Franziska Hentke di Aqua Centurions è seconda con il tempo di 2:06.01. Ilaria Bianchi chiude quarta con il tempo di 2:07.56

200 METRI FARFALLA UOMINI

1. Chad le Clos – ENS – 1:51.97
2. Vini Lanza – LON – 1:52.90
3. James Guy – LON – 1:53.48
4. Gunnar Bentz – IRO – 1:53.77
5. Kregor Zirk – ENS – 1:54.45
6. Laszlo Cseh – AQC – 1:54.82
7. Matteo Rivolta – AQC – 1:56.81
8. Jeremy Desplanches – IRO – 1:57.31

Vini Lanza Chad le Clos si danno battaglia, che vede nelle prime vasche condurre Lanza per pochi centesimi.

Negli ultimi 50 metri arriva l’accelerazione di Chad le Closil quale supera Lanza toccando per primo la piastra e fermando il tempo a 1:51.97.

I London Roar però ottengono il secondo e terzo posto, con Vini Lanza a 1:52.90 James Guy con 1:53.48.

SKIN RACE 50 METRI STILE LIBERO DONNE

Siamo giunti alle due gare del derby europeo. Le migliori velociste dei 4 team si sfideranno nella ormai famosa Skin race.

Tre round, una sola vincitrice.

ROUND 1

1. Sarah Sjostrom – ENS – 23.51
2. Ranomi Kromowidjojo – IRO – 23.69
3. Emma McKeon – LON – 23.70
4. Kayla Sanchez – ENS – 23.71
5. Cate Campbell – LON – 23.75
6. Freya Anderson – AQC – 24.31
7. Kim Busch – IRO – 24.40
8. Silvia di Pietro – AQC – 24.71

Incredibile eliminazione di Cate Campbell nel primo round della Skin race al femminile. Vince Sarah Sjostrom di Energy Standard che porta nel round successivo anche Kyla Sanchez

ROUND 2

1. Sarah Sjostrom – ENS – 23.95
2. Ranomi Kromowidjojo – IRO – 24.19
3. Emma McKeon – LON – 24.30
4. Kayla Sanchez – ENS – 24.47

Sarah Sjostrom chiude prima anche il secondo round e nella finalissima ci sarà lo scontro con Ranomi Kromowidjojo

ROUND 3

1. Ranomi Kromowidjojo – IRO – 24.19
2. Sarah Sjostrom – ENS – 24.46

Bellissima vittoria di Ranomi Kromowidjojo che effettua una partenza esplosiva allungando sin dalla prima vasca su Sarah Sjostrom.

ISL SKIN RACE 50 METRI STILE LIBERO UOMINI

ROUND 1

1. Kristian Gkolomeev – AQC – 21.34
2. Florent Manaudou – ENS – 21.35
3. Vladimir Morozov – IRO – 21.46
4. Duncan Scott – LON – 21.46
5. Ben Proud – ENS – 21.48
6. Pieter Timmers – IRO – 21.54
7. Yuri Kisil – LON – 21.54
8. Vladislav Grinev – AQC – 21.73

Anche dal lato maschile arrivano sorprese. Nei primi 4 c’è anche Duncan Scottche in questa due giorni si è cimentato nelle gare più disparate, salendo sui blocchi dai 400 metri misti ai 50 stile libero.

Al round2 passa un atleta per ogni squadra, ed è Kristian Gkolomeev a vincere il primo turno con 21.34.

ROUND 2

1. Florent Manaudou – ENS – 21.94
2. Vladimir Morozov – IRO – 22.01
3. Duncan Scott – LON – 22.17
4. Kristian Gkolomeev – AQC – 22.51

Florent Manaudou chiude primo il round2 con il tempo di 21.94. Dovrà nuotare il terzo round contro Vlad Morozov, secondo con 22.01

ROUND 3

1. Vladimir Morozov – IRO – 21.78
2. Florent Manaudou – ENS – 22.25

Vladimir Morozov vince su Florent Manaudou scattando già fuori dal blocco di partenza in leggero vantaggio. Morozov tocca la piastra in 21. 78, mentre Manaudou ferma il crono a 22.25

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!