Derby Europeo International Swimming League: Recap Live Day1

DERBY EUROPEO INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE

Il derby Europeo della International Swimming League fa il debutto oggi al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra.

La piscina che ha ospitato le Olimpiadi del 2012 è pronta per lo scontro tra Aqua Centurions, Iron, London Roar, Energy Standard

Ricordiamo che nel format introdotto dalla ISL conta il posizionamento dell’atleta, oltre il tempo realizzato.

Indicheremo comunque il tempo degli otto atleti impegnati in ogni gara.

Il programma gare segue lo schema già collaudato nei precedenti match ed identico è il sistema di punteggio.

SISTEMA DI PUNTEGGIO

Ogni gara individuale assegnerà agli atleti i seguenti punti:

1 POSTO 9 PUNTI
2 posto 7 punti
3 posto 6 punti
4 posto 5 punti
5 posto 4 punti
6 posto 3 punti
7 posto 2 punti
8 posto 1 punto

Le staffette assegneranno il doppio del punteggio sopra indicato.

Il vincitore finale della skin race riceverà invece il triplo del punteggio.

Le prime due squadre – sulla base dei risultati combinati dei precedenti incontri e di questo – andranno a Las Vegas il mese prossimo per la finale del primo campionato ISL.

CLASSIFICA SQUADRE EUROPEE

Rank Team Season Points
Total Meet Points
1 Energy Standard 8 1023
2 London Roar 8 990
3 Iron 5 827
4 Aqua Centurions 2 632

DERBY EUROPEO: RECAP LIVE

100 METRI FARFALLA DONNE

  1. Emma McKeon, LON – 55.95
  2. Sarah Sjostrom, ENS – 56.33
  3. Marie Wattel, LON – 56.39
  4. Elena di Liddo, AQC – 56.97
  5. Maria Ugolkova, IRO – 57.15
  6. Anastasiya Shkurdai, ENS – 57.38
  7. Ilaria Bianchi, AQC – 57.40
  8. Ranomi Kromowidjojo, IRO – 57.60

Prima gara del derby europeo che vede ai blocchi di partenza campionesse come Sarah Sjostromin acqua per Energy Standard, squadra che conduce la classifica. Gli Aqua Centurions schierano le specialiste italiane della distanza, Elena Di Liddo Ilaria Bianchi.

Ai 50 metri passa in vantaggio Marie Wattelche però viene raggiunta e superata negli ultimi metri da Emma McKeon.

London Roar che conquistano subito la prima e la seconda posizione, mentre Sarah Sjostrom chiude terza.

100 METRI FARFALLA UOMINI

  1. Chad le Clos, ENS – 49.34
  2. Matteo Rivolta, AQC – 50.24
  3. Vini Lazna, LON – 50.59
  4. Szebasztian Szabo, IRO – 50.77
  5. James Guy, LON – 51.18
  6. Philip Heintz, AQC – 51.26
  7. Kregor Zirk, ENS – 51.61
  8. Adam Telegdy, IRO – 52.17

Nella gara al maschile la squadra con base a Roma schiera Matteo Rivolta e Philip Heintz

Partenza veloce ed esplosiva per Chad le Clos di Energy Standard, che in questa piscina conquistò l’oro Olimpico ai Giochi del 2012.

Ai 50 metri è lui a girare per primo. Vince dominando Chad le Closma Matteo Rivolta conquista un importante terzo posto per gli Aqua Centurions. In questa stagione Matteo Rivolta si è sempre classificato entro i primi tre posti in questa distanza.

50 METRI RANA DONNE

  1. Alia Atkinson, IRO – 29.32
  2. Imogen Clark, ENS – 29.44
  3. Martina Carraro, AQC – 29.64
  4. Arianna Castiglioni, AQC – 29.71
  5. Jenna Laukkanen, IRO – 29.93
  6. Sarah Vasey, LON – 30.20
  7. Emily Seebohm, ENS – 30.32
  8. Siobhan-Marie O’Connor, LON – 30.47

Debutta nella ISL Arianna Castiglioni per gli Aqua Centurions, che schierano anche Martina Carraro. Alia Atkinson chiude prima, ma la Carraro conquista il suo primo podio nella International Swimming League, posizionandosi terza.

50 METRI RANA UOMINI

Ulteriore opportunità di punti arriva dai 50 metri rana maschili, con Nicolò Martinenghi Fabio Scozzoli a difenderne i colori.

In acqua c’è anche Adam Peatyl’uomo più veloce del mondo in questa distanza.

Fabio Scozzoli parte con una partenza esplosiva e chiude primo con il tempo di 25.62 eguagliando il Record Italiano sulla distanza che stabilì ai Campionati Europei di Copenhagen.

Ai Campionati Europei in vasca corta di Copenhagen, Fabio Scozzoli conquistava la medaglia d’oro nei 50 metri farfalla, dominando su Kirill Prigoda (argento) ed Adam Peaty (bronzo)

Vi è da precisare che al momento i record stabiliti durante gli incontri della International Swimming League, non sono ufficializzati. In ogni caso il tempo di Scozzoli eguaglia il suo personal best.

400 METRI MISTI DONNE

  1. Katinka Hosszu, IRO – 4:25.44
  2. Fantine Lesaffre, ENS – 4:26.41
  3. Sydney Pickrem, LON – 4:27.59
  4. Zsuszanna Jakabos, IRO – 4:27.99
  5. Mary-Sophie Harvey, ENS – 4:30.07
  6. Hannah Miley, AQC – 4:32.13
  7. Boglarka Kapas, LON – 4:34.54
  8. Franziska Hentke, AQC – 4:35.60

“Non si arrende mai. Non le piace perdere nessuna gara”.

Questo è ciò che gli speaker hanno detto quando Katinka Hosszu dalla seconda posizione è volata a toccare per prima.

La Lady di Ferro non lascia che altre possano impossessarsi della sua gara, e porta i 9 punti alla sua squadra grazie al tempo di 4:25.44.

400 METRI MISTI UOMINI

  1. Maxim Stupin, ENS – 4:04.39
  2. Duncan Scott, LON – 4:04.55
  3. Gunnar Bentz, IRO – 4:05.83
  4. Max Litchfield, ENS – 4:05.87
  5. Jeremy Desplanches, IRO – 4:06.14
  6. Laszlo Cseh, AQC – 4:08.13
  7. Finlay Knox, LON – 4:09.68
  8. Philip Henitz, AQC – 4:11.79

Maxim Stupin ha stabilito il vantaggio nella prima parte di gara e non ha mollato, nemmeno quando Duncan Scott ha provato la rimonta. Chiude primo con il tempo di 4:04.39.

STAFFETTA 4×100 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Energy Standard 2 – 3:26.55
  2. London Roar – 3:28.77
  3. London Roar 2 – 3:29.87
  4. Aqua Centurions – 3:30.01
  5. Iron – 3:32.48
  6. Energy Standard – 3:34.45
  7. Iron 2 – 3:36.30
  8. Aqua Centurions 2 – 3:39.24

Energy Standard si aggiudica la vittoria della prima staffetta del derby, ma London Roar conquistano la seconda e la terza posizione, molto importante in tema di punteggio generale.

CLASSIFICA – AGGIORNAMENTO

  1. Energy Standard – 86
  2. London Roar – 79
  3. Iron – 70
  4. Aqua Centurions – 59

PDF Risultati Prima Sessione

200 METRI DORSO UOMINI

  1. Evgeny Rylov, ENS – 1:49.67
  2. Christian Diener, LON – 1:50.36
  3. Travis Mahoney, AQC – 1:51.01
  4. Adam Telegdy, IRO – 1:52.06
  5. Apostolos Christou, AQC 1:53.27
  6. Peter Bernek, LON – 1:53.95
  7. Robert Glinta, IRO – 1:54.38
  8. Kregor Zirk, ENS – 1:59.52

Generalmente considerato il migliore del mondo in questa distanza, Evgeny Rylov conduce la gara e tocca per primo con il tempo di 1:49.67. Sfortunatamente per Energy Standard, Zirk Kregor è arrivato ottavo, ottenendo una penalità di -1 punto per non aver raggiunto il tempo standard.

200 METRI DORSO DONNE

  1. Minna Atherton, LON – 1:59.25
  2. Margherita Panziera, AQC – 2:02.36
  3. Emily Seebohm, ENS – 2:03.65
  4. Kira Toussaint, IRO – 2:04.18
  5. Mary-Sophie Harvey, ENS – 2:05.12
  6. Katinka Hosszu, IRO – 2:06.22
  7. Sydney Pickrem, LON – 2:06.46
  8. Silvia Scalia, AQC – 2:08.09

Entusiasmante gara tra le donne dei 200 metri dorso. Minna Atherton sfiora il Record del Mondo toccando la piastra a soli due centesimi dal primato mondiale. Margherita Panziera conquista una preziosa seconda posizione con il tempo di 2:02.36.

L’amata australiana del London Roar, Minna Atherton, ha rimesso la squadra in vetta. Per Iron, Katinka Hosszu è arrivata al 6° posto, mentre Kira Touissant ha concluso quarta.

50 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Florent Manaudou, ENS – 20.57
  2. Vlad Morozov, IRO – 20.77
  3. Ben Proud, ENS – 21.22
  4. Kristian Gkolomeev, AQC – 21.41
  5. Szebasztian Szabo, IRO – 21.48
  6. Vladislav Grinev, AQC – 21.60
  7. Duncan Scott, LON – 21.63
  8. Yuri Kisil, LON – 21.64

Florent Manaudou di Energy Standard conquista la gara individuale dei 50 metri stile libero con il tempo di 20.57, lasciando dietro Vladimir Morozov degli Iron, secondo con 20.77. Si preannuncia dunque una sfida entusiasmante nella Skin race in programma domani sera.

50 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Cate Campbell, LON – 23.48
  2. Sarah Sjostrom, ENS – 23.52
  3. Kayla Sanchez, ENS – 23.81
  4. Ranomi Kromwidjojo, IRO – 23.86
  5. Emma McKeon, LON – 23.96
  6. Freya Anderson, AQC – 24.24
  7. Kim Busch, IRO – 24.32
  8. Silvia Di Pietro, 24.70

L’australiana Cate Campbellin forza ai London Roar conquista la gara veloce al femminile con il tempo di 23.48. Seconda e terza posizione vanno invece ad Energy Standard, grazie al 23.52 di Sarah Sjostrom e al 23.81 di Kayla Sanchez

STAFFETTA 4×100M MISTI UOMINI

1. Energy Standard 2 – 3:23.14
2. London Roar 2 – 3:23.56
3. Aqua Centurions 1 – 3:24.68
4. Energy Standard 1 – 3:25.77
5. London Roar 1 – 3:28.95
6. Iron 1 – 3:29.30
7. Aqua Centurions 2 – 3:29.54
8. Iron 2 – 3:30.56

La staffetta Energy Standard 2 conquista il primo posto con il tempo di 3:23.14. Prime tre posizioni divise tra Energy Standard, London Roar ed Aqua Centurions che sono terzi con la formazione 1.

AGGIORNAMENTO CLASSIFICA

  1. Energy Standard – 161
  2. London Roar – 138
  3. Iron – 111
  4. Aqua Centurions – 105

PDF Risultati Sessione 2

200 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Kayla Sanchez – ENS – 1:52.72
  2. Femke Heemskerk – ENS – 1:53.22
  3. Federica Pellegrini – AQC – 1:53.28
  4. Emma McKeon – LON – 1:53.32
  5. Freya Anderson – AQC – 1:53.33
  6. Holly Hibbott – LON – 1:53.62
  7. Veronika Andrusenko – IRO – 1:54.80
  8. Katinka Hosszu – 1:57.25

La campionessa del mondo in vasca lunga Federica Pellegrini, entra in acqua per gli Aqua Centurions.

Emma McKeon spinge subito nelle prime due vasche. Perdendo una posizione ai 100, superata da Femke Heemskerk. Federica Pellegrini inizia la sua rimonta nella seconda parte di gara, toccando terza in un finale combattuto fino all’ultimo metro. Vince Kyla Sanchez, impegnata pochi minuti prima nei 50 metri stile libero. Al secondo posto la compagna di squadra Femke Heemskerk.

Il terzo posto della Pellegrini ed il quinto di Freya Anderson fanno schizzare gli Aqua Centurions in stretto vantaggio su Iron a terzo posto nella classifica a squadre.

200 METRI STILE LIBERO UOMINI

1. Alex Graham – LON – 1:42.55
2. Breno Correia – AQC – 1:42.93
3. Vladislav Grinev – AQC – 1:43.58
4. Chad le Clos – ENS – 1:44.57
5. James Guy – LON – 1:44.61
6. Pieter Timmers – IRO – 1:45.35
7. Henrik Christiansin – 1:46.19
8. Iven Girev – ENS – 1:46.37

Alex Graham porta ai London Roar punti importanti con il suo primo posto in 1:42.55.

I London Roar e Aqua Centurions hanno avuto un finale di gare strepitoso con entrambe le squadre che si sono aggiudicate 13 punti ciascuna.

50 METRI DORSO DONNE

1. Minna Atherton – LON – 26.05
2. Kira Toussaint – IRO – 26.37
3. Georgia Davies – ENS – 26.45
4. Holly Barratt – LON – 26.53
5. Silvia Scalia – AQC – 26.61
6. Emily Seebohm – ENS – 26.75
7. Elena di Liddo – AQC – 26.79
8. Ranomi Kromowidjojo – IRO – 26.89

Dopo aver sfiorato il World Record nei 200, Minna Atherton conquista anche i 50 metri con il tempo di 26.05, mentre Kira Toussaint è seconda con 26.37

50 METRI DORSO UOMINI

1. Guilherme Guido – LON – 22.82
2. Florent Manaudou – ENS – 23.31
3. Kliment Kolesnikov – ENS – 23.43
4. Christian Diener – LON – 23.79
5. Apostolos Christou – AQC – 23.87
6. Simone Sabbioni – AQC – 23.88
7. Richard Bohus – IRO – 24.03
8. Robert Glinta – IRO – 24.19

Guilherme Guido porta a casa la terza vittoria consecutiva per i London Roar chiudendo in 22.82, davanti al detentore del Record del Mondo Florent Manaudou, secondo con 23.31.

200 METRI RANA DONNE

  1. PICKREM Sydney LON 2:19.21
  2. LECLUYSE Fanny IRO 2:19.76
  3. SMITH Kierra ENS 2:20.49
  4. CARRARO Martina AQC 2:20.96
  5. van der MERWE Kayla ENS 2:22.10
  6. CASTIGLIONI Arianna AQC 2:23.00
  7. O’CONNOR Siobhan-Marie LON 2:23.06
  8. ATKINSON Alia IRO 1:46.59

ancora London Roar alla conquista dei nove punti spettanti al primo posto. Sidney Pikrem non molla all’attacco di Fanny Lecluyse e mette la mano avanti chiudendo al primo posto in 2.19.21.

Le italiane Martina Carraro ed Arianna Castiglioni si posizionano rispettivamente quarta con 2:20.96 e sesta, con il tempo di 2:23.00

200 METRI RANA UOMINI

1. Anton Chupkov – ENS – 2:02.98
2. Adam Peaty – LON – 2:04.63
3. Ilya Shymanovich – ENS – 2:04.92
4. Kirill Prigoda – LON – 2:05.35
5. Ross Murdoch – IRO – 2:07.40
6. Jeremy Desplanches – IRO – 2:08.61
7. Fabio Scozzoli – AQC – 2:08.63
8. Nicolo Martinenghi – AQC – 2:10.53

Anton Chupkov guida il gruppo dei 200 metri rana e chiude con otre sue secondi di vantaggio su Adam PeatyEnergy Standard conquista anche la terza posizione, con Ilya Shymanovich che ferma il tempo in 2:04.92. Fabio Scozzoli Nicolo Martinenghi sono rispettivamente settimo, con 2:08.63 ed ottavo, con 2:10.53

STAFFETTA 4X100M STILE LIBERO UOMINI

  1. AQC – Aqua Centurions 3:07.51
  2. IRO – Iron 3:07.86
  3. LON – London Roar 2 3:08.70
  4. ENS – Energy Standard 3:09.24
  5. AQC – Aqua Centurions 2 3:10.85
  6. IRO – Iron 2 3:12.10
  7. LON – London Roar 3:18.10

Con la squalifica della staffetta di Energy Standard, gli Aqua Centurions conquistano il primo posto nella staffetta 4×100 metri stile libero maschile.

Queste le frazioni dei Centurions:

  1. GRINEV Vladislav 46.86
  2. CORREIA Breno 46.57
  3. DOTTO Luca 47.94
  4. MIRESSI Alessandro  46.14

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »