Top 10 Degli Uomini Da Osservare Ai Campionati Mondiali Junior FINA 2019

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

August 19th, 2019 Italia

CAMPIONATI MONDIALI JUNIOR FINA 2019

Domani al via i Campionati Mondiali Junior FINA 2019 in programma a Budapest, in Ungheria.  Andiamo oggi ad analizzare più da vicino i 10 attesi protagonisti al maschile durante questa settimana di gare.

Tutti questi giovani atleti rappresentano il presente ed il prossimo atteso futuro per il nuoto che conta in campo assoluto.

Alcuni hanno già conquistato posizioni o medaglie importanti ai recenti Mondiali in Corea dello scorso Luglio.

Pubblicheremo in seguito anche la stessa analisi per le donne.

Per ora godiamoci la top ten dei “Bad Boys”

1. Carson Foster, Stati Uniti

Il diciassettenne Carson Foster degli Stati Uniti ha messo in guardia i nuotatori d’élite.

E’ il detentore del Record del Mondo Junior nei 400 metri misti, con il tempo mostruoso di 4: 13.39. Abbassa il record di 61 centesimi detenuto da un altro americano, Sean Grieshop, che lo stabilì nel 2016.

Foster non solo gareggerà solo nella distanza più lunga dei misti, ma si presenta anche con un personale nei 200 metri misti di 1: 58.69.

Foster è uno dei quattro atleti che ha battuto il muro dei 2 minuti nei 200 misti, insieme all’azzurro  Thomas Ceccon, il greco Apostolos Papastamos e l’israeliano Ron Plansky.

Carson Foster affronterà anche i 200 metri stile libero e i 200 metri dorso.

In entrambe le gare è iscritto con dei tempi notevoli per la sua fascia d’età, rispettivamente con 1:47.53  e 1:57.70.

Ai Mondiali di Indianapolis nel 2017, conquistò l’argento individuale nei 200 metri dorso e l’argento nella staffetta metri stile libero maschile.

2. Thomas Ceccon, Italia

Il giovane talento italiano sarà impegnato in più gare dove ha già dimostrato enorme competitività già negli corsi anni.

A partire dai Campionati Europei Junior 2018, Ceccon ha strappato il doppio oro nei 50 metri e 100 metri dorso con i tempi di 25.24 e 54.13.

Alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires 2018, il detentore del Record Junior italiano ha mostrato la sua notevole versatilità.

In quell’occasione Ceccon ha vinto l’oro nei 50 metri stile libero con 22.33, seguito da 2 argenti nei 50 metri dorso (25.27) e 200 metri misti (2: 01.29). Infine salì sul terzo gradino del podio nei 100 metri dorso (53,65).

Thomas Ceccon ha continuato la sua crescita ai Campionati italiani Assoluti primaverili 2019. A Riccione ha fatto registrare il record italiano junior nei 100 metri dorso con uno strepitoso 53.60. Il tempo lo posiziona come unico iscritto sub 54 secondi ai Mondiali Jr di Budapest.

Infine detiene anche il record italiano junior nei 50 metri dorso con 25.16. Gareggerà anche nei 50 metri farfalla e 200 metri misti.

3. Federico Burdisso, Italia

Un altro italiano pronto a dare spettacolo è il diciassettenne Federico Burdisso.

Il giovane talento azzurro cercherà di insidiare l’americano Luca Urlando nella gara dei 200 metri farfalla.

Burdisso ai Campionati italiani Assoluti primaverili 2019, ha distrutto il suo personale nei 200 metri farfalla con il tempo di 1: 54.64. Ad Aprile ha migliorato il tempo che ai Campionati Europei di Glasgow del 2018 gli valse la medaglia di bronzo.

Ai Campionati Mondiali di Gwangju, in Corea, Federico Burdisso ha ulteriormente abbassato il suo personal best. Con il tempo di 1:54.39, l’azzurro finì quarto, a soli 24 centesimi dal podio.

4. Leon Marchand, Francia

Il diciassettenne Léon Marchand ha registrato numerosi personal best in diverse gare ai campionati francesi. Tra questi i 200 metri rana, 200 metri farfalla ed in entrambe le distanze dei misti.

Poco più di 2 mesi dopo, Marchand ha registrato prestazioni  notevoli a Kazan per salire sul podio due volte ai Campionati Europei Juniores.

Marchand ha toccato la piastra in  2:00.66 in semifinale nei 200 metri misti, finendo in finale appena fuori dal podio con 2:01.14 ( 4° classificato).

Nei 200m metri rana detiene un personale di 2:12,17. Nei 400 metri misti il suo primato è di 4:17,22, il che lo posiziona nell’élite della distanza nel nuoto giovanile.

Marchand ha anche un personale di  53.70 in 100 metri farfalla e 1:58,60 in 200 metri farfalla.

5. Shoma Sato, Giappone

Il diciottenne Shoma Sato non ha gareggiato troppo spesso sul circuito internazionale.

Allo Japan Swim ha fatto registrare il tempo di 2.09.42 nei 200 metri rana, il che lo rende l’unico atleta iscritto a questi mondiali giovanili con un sub 2 minuti e 10.

Sato gareggerà anche nelle gare brevi della rana, ma resta il principale protagonista della distanza lunga.

La sua nazionalità, del resto fa ben sperare. Ben 7 detentori del Record Mondiale nei 200 metri rana degli ultimi dieci anni sono giapponesi.

6. Thomas Neill, Australia

L’australiano Thomas Neill ha un solido curriculum degli ultimi due anni.

Solo nel 2019, Neill ha conquistato ben 5 titoli individuali agli Australian Age Swimming Championships.

Oro nelle distanze dei 200/400/800 e 1500 metri stile libero e nei 200 metri misti.

Ha anche conquistato l’argento nei 400 metri misti e nei 100 metri stilelibero.

Ai Campionati Australiani assoluti, ha fatto segnare il suo personale nei 400 metri stile libero con 3:49.98, abbassando il suo precedente primato di oltre 5 secondi e piazzandosi 5° nella finale.

7. Michael Pickett, Nuova Zelanda

Kiwi Michael Pickett possiede il terzo tempo più veloce nei 50 metri stile libero a Budapest, un 22.34 nuotato agli Open della Nuova Zelanda, quando aveva solo 16 anni.

Pickett ha inoltre gareggiato ai Campionati Junior Pan Pacifici dove ha conquistato l’unica medaglia della sua nazione, il bronzo nei 50 stile libero con il suo primo sub 23.

Ha infine rappresentato la Nuova Zelanda a Gwangju dove ha nuotato il tempo di 22.59, posizionandosi  38°.

8. Luca Urlando, USA

Il diciassettenne Luca Urlando ha suscitato un grande scalpore negli Stati Uniti.

Negli ultimi due anni il giovane statunitense ha messo a segno una incredibile serie di record di categoria.

A Giugno vi avevamo raccontato l’impresa di Urlando alla Pro Swim Series, dove ha nuotato il tempo di 1:53.84 nei 200 metri farfalla.

Urlando in quella occasione ha abbattuto il precedente record che Michael Phelps aveva stabilito nelle semifinali dei Campionati del Mondo 2003 a Barcellona.

Quando Phelps nuotò quella gara a Barcellona, il tempo di 1:53.93 divenne sia Record NAG che Record del Mondo, rimasto solido per altri tre anni.

Urlando ha anche un personale nei 100 metri farfalla di 52,04, e nei 200 metri stile libero di 1:46.51.

9. Andrei Minakov, Russia

Andrei Minakov, 17 anni, si allena in America. Ha vinto 6 medaglie d’oro e un argento alle Olimpiadi della Gioventù dello scorso anno.

Ai Campionati Europei juniores di Kazan di quest’anno, Minakov ha portato a casa 4 ori, un argento ed una medaglia di bronzo.

Tre settimane dopo, ha vinto la medaglia d’argento si Campionati del Mondo FINA a Gwangju. Nei 100 metri farfalla, con il tempo di 50,83 è salito sul secondo gradino del podio. Quel podio dove sul gradino più alto c’era la leggenda Caeleb Dressel.

10. Franko Grgic, Croazia

A soli 16 anni, il croato Franko Grgic è il più giovane degli atleti da tenere sotto osservazione.

Ai Campionati Croati del 2019 nel mese di marzo, Grgic ha nuotato un 14:56.55 nei 1500 metri stile libero. Questo tempo ha battuto il vecchio record croato di 15:04.45 e lo ha reso il primo nuotatore del paese in assoluto sotto i 15 minuti.

Nel corso di quest’anno, l’adolescente ha conquistato 2 medaglie d’oro al Festival olimpico giovanile europeo di Baku. Nei 400 metri stile libero è salito sul gradino più alto del podio con il tempo di 3:52.10. Nei 1500 metri stile libero ha conquistato l’oro con il tempo di 15:04.75.

Ai Mondiali di Budapest, il croato è iscritto solo negli 800 e 1500 metri stile libero con il primo ed il terzo tempo di iscrizione.

Con la collaborazione di Retta Race. Puoi leggere l’articolo in inglese qui

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!