CAMPIONATO ITALIANO VASCA CORTA-IL DAY 2 E’ TUTTO PER RE MAGNO

by Francesco Torrese 0

December 02nd, 2017 Italia

  • Riccione 01/02 Dicembre
  • Stadio del Nuoto – Via Monte Rosa
  • Vasca 25 mt.
  • Risultati Gare

FINALI – 3° SESSIONE

Mattinata quieta quella della 3° sessione di finali. Attesi, dopo gli exploit della prima giornata, gli atleti ancora in cerca della qualificazione per Copenaghen.

400 STILE LIBERO DONNE 

Simona Quadarella continua il suo percorso di avvicinamento agli Europei e conquista il secondo titolo di questi campionati con il tempo di 4:04.64. Alle spalle della romana allenata da coach Minotti si piazzano Erica Musso in 4:06.66 e Linda Caponi in 4:07.02.

50 DORSO UOMINI

Sabbioni-Bis! Il campione di casa esalta il pubblico bissando la vittoria dei 100 dorso conquistando anche i 50. L’atleta del Centro Sportivo Esercito vola a soli 11 centesimi dal suo record italiano e conquista il titolo nazionale in 23.20. Alle sue spalle si piazza Luca Spinazzola in 23.50, seguito da Niccolò Bonacchi in 23.60. Per Sabbioni e Spinazzola c’è il pass per Copenaghen.

50 FARFALLA DONNE

Nella distanza più breve della farfalla la spunta Elena Di Liddo in 25.99 sulla campionessa italiana dei 100 Ilaria Bianchi che fa 26.31 e sulla stileliberista Erika Ferraioli che chiude in 26.34.

200 STILE LIBERO UOMINI

Senza dubbio la gara più bella dei campionati, non tanto per i riscontri cronometrici, quanto per un inaspettato epilogo. Filippo Megli si aggiudica la distanza con un buon 1:43.92 che lo qualifica per Copenaghen. Fabio Lombini conquista l’argento in 1:44.60 e “Re Magno” si piazza in terza posizione in 1:45.10.
Al termine della gara Filippo Magnini prende il microfono e sotto lo sguardo incredulo di tutto il pubblico presente annuncia il termine della sua carriera.
Re Magno dopo aver nuotato e vinto in lungo e in largo dice addio al cloro.
L’emozione e le lacrime sono difficili da trattenere. Un bel capitolo della storia italiana del nuoto termina. I tifosi e gli amanti di questo sport ringraziano sentitamente quanto fatto da questo grande campione in tanti anni di onoratissima carriera. Grazie Pippo! GRAZIE CAPITANO!

50 RANA DONNE

Rivincita della Castiglioni dopo la disfatta nei 100 della giornata inaugurale. Arianna si rifà nei confronti di Martina Carraro con il tempo di 30.50 contro il 30.54 della rivale. Terzo gradino del podio per Lisa Angiolini in 31.03.

100 RANA UOMINI

Ancora una volta Fabio Scozzoli si conferma il più forte in patria. L’atleta dell’Imolanuoto in forza all’Esercito domina la distanza in 57.38 rifilando più di un secondo a Nicolò Martinenghi che fa 58.59. Lorenzo Antonelli si classifica terzo con il tempo di 58.77.

400 MISTI DONNE

In una delle gare più massacranti le atlete azzurre se le danno di santa ragione. Sorpassi e controsorpassi.
Luisa Trombetti dopo una prima parte di gara condotta nelle retrovie cambia marcia e conquista il titolo italiano con il tempo di 4:32.27. Anna Pirovano, classe ’00 del Team Lombardia, si piazza in seconda posizione in 4:33.52 relegando in terza Ilaria Cusinato, vincitrice ieri dei 200 misti, con il tempo di 4:34.39.

100 FARFALLA UOMINI

Bis anche per Matteo Rivolta. Questa volta non si tratta di record italiano ma la prova offerta dal ragazzone delle Fiamme Oro è molto consistente. Il crono finale di 50.25 fa ben sperare in vista dei Campionati Europei. Secondo posto per il compagno/rivale Piero Codia con il tempo di 51.16 che anticipa sul podio Federico Burdisso con il crono di 52.38.

Staffetta 4×50 STILE LIBERO DONNE

Record Italiano di società in chiusura di sessione ad opera del Centro Sportivo Esercito con il tempo di 1:37.72. Il Circolo Canottieri Aniene e le Fiamme Oro Roma accompagnano le campionesse sul podio rispettivamente con i tempi di 1:38.38 e 1:40.89.

 

In This Story

Leave a Reply

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!