Cate Campbell Pensava Di Essere Squalificata Nella Finale Di Rio 2016

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

February 18th, 2020 Italia

Cate Campbellla star australiana della velocità, in un’intervista con The Australian ha dichiarato di aver pensato che sarebbe stata squalificata per falsa partenza nella finale dei 100 metri stile libero alle Olimpiadi di Rio De Janeiro del 2016.

Questo pensiero l’ha portata a chiudere la gara al sesto posto.

La Campbell era la favorita per l’oro alle Olimpiadi di Rio ed il suo sesto posto è stato visto dagli Australiani come la delusione più amara di quei giochi.

Quasi quattro anni dopo, Cate Campbell spiega cosa è successo in quella finale.

In particolare, afferma di aver creduto di essersi mossa sul blocco di partenza e che quindi sarebbe stata squalificata al termine della gara.

“Mi sono mossa”, dice Cate. 

“Ero sicura al 90% circa che sarei stata squalificata”, ha continuato. “Forse sarebbe stata un’opzione preferibile”.

La velocista, allora ventiquattrenne, ha detto che la partenza le ha fatto perdere completamente la sua visione della gara. In una gara che dura meno di un minuto, non c’è stato tempo per riorganizzare le idee.

“Non dirò esattamente quello che ho detto [a me stessa in acqua] perché non può essere trascritto”, ha detto Campbell a The Australian. “E poi qualsiasi piano di gara che avevo è stato coperto da questo pensiero. 100 metri non sono abbastanza per riformulare e ripartire”.

“Dico che probabilmente sono stati i primi 25 metri, 35 metri di quella nuotata a far deragliare l’intera gara. Ho solo scaricato troppa energia, e questo ne faceva parte”.

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!