Popovici: “Ora Capisco Cosa Ha Provato Milak A Vincere A Casa”

CAMPIONATI EUROPEI JUNIORES 2022

La performance individuale più degna di nota della seconda giornata dei Campionati europei juniores è stata quella di David Popovici nei 200 stile libero davanti al pubblico di casa a Bucarest, in Romania. Anche se il suo tempo di 1:45.45 non è stato veloce come il record mondiale juniores di 1:43.21 stabilito ai Campionati del Mondo, è stato comunque sufficiente per vincere con oltre due secondi di vantaggio.

“Oggi non era una questione di tempo”, ha detto Popovici. “Volevo solo godermi questa nuotata. Ho respirato verso il lato della folla per vedere la gente che sventolava le bandiere e saltava di gioia ed è stato fantastico”.

Popovici ha paragonato la sua esperienza  nei 200 stile a quella di Kristof Milak, che ha battuto il record mondiale dei 200 farfalla e ha vinto il titolo dei 100 in Ungheria, suo Paese d’origine, ai Campionati del Mondo. “Ora capisco cosa ha provato Kristof Milak gareggiando in casa a Budapest ai Mondiali…” ha detto.

Ha anche detto che l’atmosfera del pubblico gli ha dato l’energia per andare veloce in testa alla staffetta 4×100 stile libero mista, dove ha registrato un tempo di 47.34 – il suo terzo più veloce di sempre e più veloce del 47.56 con cui ha vinto ai Mondiali.

“Anche se ho nuotato più volte al giorno, questa atmosfera mi aiuta davvero a recuperare e a sentirmi fresco”.

LE DICHIARAZIONI DEGLI ALTRI VINCITORI

Nikoletta Padar, ORO 200 STILE LIBERO FEMMINENikoletta Padar

La Padar ha parlato della sua gara individuale dicendo che “si aspettava di vincere qui e di essere in testa per tutta la gara” e che “voleva solo fare un tempo migliore”.

“È una bella sensazione quando si è destinati a vincere e lo si fa, ora mi concentro sulle staffette”.

Nella staffetta mista 4×100 stile libero  ha fatto registrare il miglior tempo femminile, con 54,28, aiutando l’Ungheria a conquistare l’oro nella gara.

La compagna di squadra di Padar, Dora Molnar, ha raccontato la sua esperienza nel guidare la staffetta ungherese con un tempo di 54,49. Le ungheresi erano in svantaggio sulla Romania fino agli ultimi 50 metri di gara.

Mi piace essere ancorare e spingere il più possibile”, ha detto Molnar. “Verso la fine ho sofferto, ma il mio cuore mi ha portato avanti. Ho cercato di chiudere fuori tutto, gli avversari, il rumore e di concentrarmi sulla mia nuotata e ha funzionato”.

MERVE TUNCEL ORO 1500 METRI STILE LIBERO FEMMINE

TUNCEL Merve TUR
Photo Andrea Masini / Deepbluemedia / Insidefoto

Merve Tuncel, che ha dovuto affrontare un’estenuante doppia sessione, ha conquistato il bronzo nei 200 libero e l’oro nei 1500 libero. L’anno scorso aveva battuto il record europeo juniores in quest’ultima gara con il tempo di 15:55.23. Oggi ha vinto in 16:13.38.

“È difficile nuotare la finale dei 1500m e la finale dei 200m nella stessa sessione”, ha detto Tuncel a proposito della doppietta.

“Dopo i 200m ero un po’ nervosa. Quando ho iniziato ero tranquilla e sono riuscita a fare quello che mi aspettavo. Sono felice di aver ottenuto due medaglie in un solo giorno”.

“È il mio ultimo anno tra gli juniores, quindi è stato davvero bello vincere questa gara”. Ha dichiarato il 17enne Tuncel. La LEN, l’organo di governo europeo, definisce una ragazza juniores come una nuotatrice di età compresa tra i 14 e i 17 anni entro il 31 dicembre dell’anno della competizione.

MARY-AMBRE MOLUH ORO 50 DORSO FEMMINEMary Ambre Moluh

Uno dei principali record battuti nel secondo giorno è stato quello dei 50 dorso femminili, quando Mary-Ambre Moluh ha conquistato l’oro con un tempo record di 27,74. Ha ridotto di 0,01 secondi il suo precedente tempo di 27,75 ottenuto ieri in semifinale.

“È il mio primo grande meeting juniores e una finale è sempre una cosa complicata, ero un po’ nervosa prima, ma ora sono felice dell’oro, il primo qui per la Francia, che è fantastico”, ha detto Moluh. “Volevo fare un tempo migliore e ci sono molte cose che devo migliorare anche in questi 50m dorso, quindi voglio lavorare su questo sicuramente”.

Moluh ha saltato i Campionati del Mondo per concentrarsi su questa gara dei Campionati Europei Juniores. Il suo miglior tempo è di 27.63, ottenuto nel maggio 2022.

Ksawery Masiuk, oro 50 dorso maschi

courtesy of Fabio Cetti

Il vincitore dei 50 dorso maschili, Ksawery Masiuk, ha parlato delle sfide di gareggiare più volte di seguito. Recentemente ha partecipato ai Campionati Mondiali, dove ha conquistato il bronzo nei 50 dorso con il tempo di 24.49. Oggi ha ottenuto l’oro con 24.65.

Oggi ha fatto segnare un 24.65 per vincere l’oro. Ha anche guidato la staffetta mista 4×100 stile libero della Polonia con una frazione a 48,37 per aiutare il suo Paese a vincere il bronzo.

“I Campionati del Mondo erano il mio evento principale. Qui  ho solo cercato di mantenere una certa velocità e sono soddisfatto del tempo e anche della mia nuotata nella staffetta di ieri, dove ho fatto 48 secondi”. Ha dichiarato Masiuk. A quest’età è davvero difficile affrontare mentalmente una gara dopo l’altra in un periodo di tempo così breve. E’ difficile essere pronti una decina di giorni dopo un Campionato del Mondo. Quindi sono felice di aver vinto questo oro”.

Krzysztof e Michal Chmielewsk ORO E ARGENTO 200 FARFALLA MASCHIKrzysztof Chmielewski

Nei 200 mosca ragazzi, i fratelli gemelli Krzysztof e Michal Chmielewski hanno ottenuto un risultato di 1-2.

“Non so perché sono più veloce di Michal, forse deve allenarsi ancora di più”, ha detto Krzysztof. “È stata una gara facile per me e per noi, siamo felici di salire di nuovo sul podio”.

 

Il nuotatore ucraino Volodymyr Lisovets ha vinto l’oro nei 50 rana. Dopo la gara ha raccontato di essersi separato dalla famiglia nel suo Paese per allenarsi in Polonia e Germania prima della gara. Nel febbraio 2022, la Russia ha invaso l’Ucraina e la guerra tra i due Paesi è ancora in corso.

“Ho lavorato duramente per questa vittoria e voglio ringraziare la mia famiglia e il mio allenatore per tutto il loro sostegno e anche coloro che mi hanno permesso di allenarmi in Polonia e in Germania durante questi mesi”. Lisovets ha aggiunto. “Questa vittoria è per il popolo ucraino… È davvero dura essere lontana dalla mia famiglia, ma sono al sicuro a casa e spero che potremo vederci presto”.

Eneli Jefimova si è aggiudicata i 50 rana con il tempo di 30.44. È la detentrice del record estone, stabilito con un 30.08 nelle batterie dei Campionati Mondiali.

“Sono felice, naturalmente, anche se questo tempo è molto lontano dal mio record personale, ma in questo evento la vittoria era importante”. Ha dichiarato Jefimova. “Questa gara è troppo vicina ai Campionati del Mondo e, ad essere onesti, non ho la stessa velocità di due settimane fa”.

 

RECAP

APPROFONDIMENTI (NAZIONALE ITALIANA)

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »