International Swimming League 2021: Risultati Live Day 2 Match 6

ISL INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE STAGIONE 3

Seconda parte del match numero 6 di ISL 2021. Alla Piscina Felice Scandone di Napoli tornano le 4 squadre che hanno dato spettacolo nella serata di ieri: London Roar, Tokyo Frog Kings, Cali Condors e i padroni di casa Aqua Centurions. I Centurions hanno faticato nella prima parte di programma e d’altronde si sapeva che sarebbe stato match complesso, ma al termine della giornata di ieri si trovano a soli 5.5 punti dalla squadra giapponese e possono ambire al 3° posto che varrebbe un preziosissimo punto in più nel campionato. Gara a parte tra London Roar e Cali Condors che sono 2 dei contententi al titolo finale e danno agli spettatori un primo assaggio di quella che preannuncia essere una finale stellare.

CLASSIFICA SQUADRE DOPO IL GIORNO 1

  1. London Roar, 277.0
  2. Cali Condors, 263.5
  3. Tokyo Frog Kings, 187.0
  4. Aqua Centurions, 181.5

RISULTATI LIVE

 

100 METRI STILE LIBERO DONNE

 

Emma McKeon, la donna più medagliata in una singola edizione dei Giochi Olimpici, vince i 100 stile libero che inaugurano questa seconda giornata del Match n. 6 e lo fa aiutando i London Roar a rimanere in testa alla classifica generale della partita. McKeon vince con un ottimo crono che però non è sufficiente a rubare punti alle avversarie. In acqua anche Federica Pellegrini per Aqua Centurions, per lei 3 punti e un tempo sotto i 53″.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI

London Roar non sembra voler lasciare la testa della classifica e grazie a Scott e Nakamura fanno doppietta nei 100 stile maschili aumentando il distacco sugli inseguitori, i campioni in carica ISL. Solo terzo Justin Ress (CAL) che ieri ha vinto i 50 stile libero mentre Caeleb Dressel non viene proprio schierato in questa distanza.

200 METRI FARFALLA DONNE

Kelsi Dahlia si sta mostrando una pedina fondamentale per la squdra di Cali che trova nella delfinista del New Jersy un punto di riferimento, specie nelle gare più complesse. Dopo aver vinto i 100 farfalla ieri vince anche i 200 riuscendo a rubare i punti, grazi ealla regola del Jackpot, proprio ad un atleta London Roar, i diretti avversari in classifica. 5 punti per Ilaria Bianchi (LON) e altri 5 nel complesso per AQC con Polieri e Taylor.

200 METRI FARFALLA UOMINI

Continua lo show di Daiya Seto, il campione mondiale si aggiudica la terza vittoria in questo match. Dopo io 200 rana e i 200 misti conquista anche i 200 farfalla dando prova di grande versatilità e resistenza. 3 gli atleti che subiscono il jackpot di Seto e cedono i loro punti ai London Roar compresi quelli di Matteo Ciampi, stileliberista che in questi match si sta spesso cimentando in gare a lui meno congeniali per il bene di Aqua Centurions.

100 METRI DORSO DONNE

 

Altra doppietta London Roar, questa volta a firma Toussaint e Atherton, le due atlete verde conquistano un totale di 19 punti e non bastano il 3° e il 4° posto di Cali a contrastare la forza britannica.

100 METRI DORSO UOMINI

 

Sfida accesissima tra Cali e London rappresentati da Coleman Stewart e Guilherme Guido. In acqua ad avere la meglio è il primatista mondiale ma proprio l’americano viene squalificato al termine della gara ed è Guido a vincere i 100 dorso per la 7° volta nel corso delle 3 edizioni IS, in questo caso con 19 punti. . 0 i punti conquistati da AQC. Addirittura -6 il totale Cali a causa dell’assenza di Martinez e della squalifica di Stewart.

 

100 METRI MISTI DONNE

Beata Nelson, protagonista dei 200 dorso in questa edizione ISL, vince i 100 misti per Cali davanti a Sydney Picker e al duo Tokyo Frog Kings Igarashi/Ohashi. 12 i punti per Cali in questa distanza contro i 7 di Londra.

100 METRI MISTI UOMINI

Duncan Scott torna in acqua e torna a vincere, dopo i 100 stile libero si aggiudica i 100 misti per i London Roar che grazie anche al contributo di Luke Greenbank portano un bottino di 12 punti alla squadra. Thomas Ceccon è secondo e porta 7 punti ad Aqua che però ne perde 1 perche Arno Kamminga non raggiunge il limite di tempo richiesto.

CLASSIFICA PROVVISORIA:

  1. London Roar 381.0
  2. Cali Condors 331.5
  3. Tokyo Frog Kings 265.0
  4. Aqua Centurions 219.5

100 METRI RANA DONNE

Non basta la vittoria di Lilly King ai Cali Condors per essere la squadra che conquista più punti nei 100 rana donne. Sono gli Aqua Centurions che grazie alla coppia Castiglioni / Carraro raccolgono 12 punti, utili ad avvicinarsi in classifica ai Tokyo Frog Kings attualmente al 3° posto.

 

100 METRI RANA UOMINI

La sfida diretta tra Tokyo e Aqua è ben rappresentata dai 100 rana uomini con Koseki (TOK) che ha la meglio su Martinenghi (AQC), le due squadre ricevono in totale rispettivamente 15 e 12 punti per questo evento grazie al contributo di altri due atleti italiani, Alessandro Pinzuti per Tokyo e Fabio Scozzoli per Aqua Centurions.

50 METRI FARFALLA DONNE

Gara individuale che fa da antipasto a quella che sarà tra circa un’ora la skin race femminile. Aqua Centurions fa la voce grossa e non solo vince la prima gara della giornata ma fa doppietta con Holly Barratt e Elena Di Liddo. Emma McKeon è terza per un solo centesimo e deve accontentarsi di raccogliere 6 punti per i London Roar.

50 METRI FARFALLA UOMINI

E’ il momento di Aqua Centurions. Seconda vittoria in fila per il team italiano che con Szebasztian Szabo si impongono nei 50 farfalla maschili avvicinando Tokyo nel punteggio totale complice anche la controprestazione di Vladimir Morozov (TOK)

200 METRI STILE LIBERO DONNE

Sfugge anche questa volta per pochi centesimi la vittoria nei 200 stile a Federica Pellegrini. Ad aggiudiarsi il punteggio massimo è Erika Brown per Cali che assieme a Katerine Savard conqusita 15 preziosi punti per la squadra Statunitense.

200 METRI STILE LIBERO UOMINI

Arriva la terza vittoria su tre gare per Duncan Scott che aggiunge alla lista i 200 stile libero maschili. Tutti gli atleti in acqua raccolgono punti per la propria squadra.

CLASSIFICA PROVVISORIA:

  1. London Roar 435.5
  2. Cali Condors 379.5
  3. Tokyo Frog Kings 210.5
  4. Aqua Centurions 289.5

STAFFETTA MISTA 4X100 METRI MISTI

 

La versione aggiornata del roster London Roar con gli innesti australiani sembra essere davvero una corazzata difficilmente attaccabile e in grado di battere i migliori Cali Condors. Nella staffetta mista mixed Cali non schiera Dressel e Londra ne approfitta per fare 1-2 e allungare in classifica.

400 METRI MISTI DONNE

Yui Ohashi da mostra di tutta la sua classe e vince per distacco i 400 misti conquistanado 19 punti per Tokyo ai quali rispondono gli 11 collezionati dalla coppia Lesaffre/Polieri di Aqua Centurions. Fuori dal tempo limite Ilaria Bianchi, delfinista prestata ai misiti in questa occasione.

400 METRI MISTI UOMINI

Sfida tra Titani nei 400 misti maschili con il campione mondiale di Gwangju 2019, Daiya Seto (TOK) contro il Campione Europeo e il campione Olimpico in carica in forza ad Aqua Centurions. Seto vince con 21 punti totali e Aqua ne conqusta 20 grazie a Borondin e Kalisz.

SKIN RACE 50 METRI FARFALLA DONNE

Round 1

Round 2

Round 3

Al termine della Skin Race femminile la gara è ancora aperta sia per la prima posizione tra London e Cali che per la lotta al terzo posto tra Tokyo e Aqua, la skin race maschile sarà decisiva.

SKIN RACE 50 METRI STILE LIBERO UOMINI

Round 1

Round 2

Round 3

CLASSIFICA FINALE MATCH 6:

  1. London Roar 529.5
  2. Cali Condors 478.5
  3. Aqua Centurions 379.5
  4. Tokyo Frog Kings 376.5

Arriva la prima sconfitta per Cali in questa regular season ed è a opera del team londinese. Riesce il colpo ad Aqua Ceturions che proprio sul finale supera Tokyo e conquista 2 punti nel campionato.

In This Story

1
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
1 Comment
oldest
newest most voted
Inline Feedbacks
View all comments
Gh48
1 month ago

Wow che match tirato!

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »