Budapest Day1: Recap Live International Swimming League

ISL – INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE – BUDAPEST

RESULTATI PDF (DAY 1)

Le quattro squadre del Gruppo B della International Swimming League si sono date appuntamento nella Duna Arena di Budapest.

Il terzo match è iniziato questo pomeriggio, alle ore 18:00.

Ricordiamo che nel format introdotto dalla ISL conta il posizionamento oltre il tempo realizzato.

Indicheremo comunque il tempo degli otto atleti impegnati in ogni gara.

CORSIE BUDAPEST DAY 1

SQUADRE GRUPPO B

Dopo la tappa di Dallas la scorsa settimana, si torna in Europa.

Iron, LA Current, New York Breakers London Roar hanno già dichiarato quali saranno gli atleti impegnati.

SEGUITE CON NOI IL RECAP LIVE DELLA PRIMA GIORNATA

TABELLA TEMPI DI RIFERIMENTO

100 METRI FARFALLA DONNE

  1. Emma McKeon (LON) – 55.39
  2. Kendyl Stewart (LAC) – 56.45
  3. Marie Wattel (LON) – 56.60
  4. Farida Osman (LAC) – 56.97
  5. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 57.03
  6. Haley Black (NYB) – 57.44
  7. Kimberly Buys (IRO) – 58.19
  8. Alys Thomas (NYB) – 58.77

Subito vincenti i London Roar grazie ad Emma McKeon che nel secondo 50 spinge e va a toccare la piastra per prima in 55.39. London Roar che posizionano anche l’altra atleta al terzo posto, Marie Wattel (56.60) portandosi subito in testa alla classifica.

Secondi gli LA Current con Kendyl Stewart che tocca in 56.45

100 METRI FARFALLA UOMINI

1. Tom ShieldsLA Current – 49.39
2. Kristof MilakIron – 50.28
3. Marius Kusch – New York Breakers – 50.49
4. Vini Lanza – London Roar – 50.60
5. Jack CongerLA Current – 50.61
6. Szabasztian Szabo – Iron – 50.79
7. Michael AndrewNew York Breakers – 51.06
8. James GuyLondon Roar – 51.08

LA Current schierano Jack Conger Tom Shieldsdue esperti dello stile farfalla, mentre per i London Roar debutta nella ISL James Guy.

Tom Shields massacra la concorrenza e tocca per primo in 49.39, portando punti importanti agli LA Current.

Secondo Kristof Milak detentore del record del mondo in lunga sui 200 metri farfalla, che ferma il tempo in 50.28

50 METRI RANA DONNE

  1. Alia AtkinsonIron – 29.27
  2. Breeja Larson – New York Breakers – 29.65
  3. Jess Hansen – London Roar – 29.92
  4. Jenna Laukkanen – Iron -29.98
  5. Jhennifer Conceicao – LA Current – 30.06
  6. Sarah VaseyLondon Roar – 30.42
  7. Annie LazorLA Current – 30.47
  8. Emily Escobedo – New York Breakers – 30.83

Alia Atkinson con 29.27 porta il primo punteggio pieno per la squadra di casa, gli IronIl tempo di 29.27 è il secondo tempo al mondo, rosicchiando quattro centesimi sul 29.31 nuotato la scorsa settimana a Dallas.

I New York Breakers conquistano un importante secondo posto con Breejia Larson che tocca per seconda con il tempo di 29.65. Jess Hansen per i Roar è terza con 29.92.

50 METRI RANA UOMINI

1.    Adam PeatyLondon Roar – 25.85
2.    Vladimir MorozovIron – 26.03
3.    Felipe LimaLA Current – 26.16
4.    Kirill PrigodaLondon Roar – 26.24
5.    Peter John Stevens – Iron – 26.46
6.    Matt GreversLA Current – 26.70
7.    Marco KochNew York Breakers – 27.08
8.    Brad Tandy – New York Breakers – 27.39

Entrano in vasca i mostri della rana veloce maschile.

L’atteso debutto nella ISL di Adam Peaty lo vede vincere i 50 metri rana, anche se nella prima vasca deve lottare contro Morozov.

Peaty chiude in 25.85, primo tempo al mondo in questa stagione. Vladimir Morozov degli Iron è secondo con 26.03. Felipe Lima chiude terzo con il tempo di 26.16.

I NY Breakers non schierano Michael Andrew in questa gara e finiscono al settimo ed ottavo posto, dovendo ora lottare per risalire la classifica.

400 METRI MISTI DONNE

1.    Katinka HosszuIron – 4:27.27
2.    Bailey AndisonLA Current – 4:29.52
3.    Mireia BelmonteLondon Roar – 4:30.11
4.    Zsuzsanna JakabosIron – 4:30.55
5.    Emily Overholt – New York Breakers – 4:31.74
6.    Boglarka KapasLondon Roar – 4:35.21
7.    Abbey Harkin – New York Breakers – 4:38.16
8.    Katie McLaughlin – LA Current – 4:39.21

Gli Iron puntano in alto con la capitana Katinka HosszuLa regina mondiale dei misti scende in acqua per fare la differenza nella tappa che si svolge davanti al loro pubblico.

La Hosszu conduce la gara con facilità, chiudendo prima in 4:27.27, anticipando di oltre due secondi Bailey Andison di LA Current.

Mireia Belmonte fa il suo debutto nella ISL e conquista il terzo posto con il tempo di 4:30.11.

400 METRI MISTI UOMINI

  1. Andrew SeliskarLA Current – 4:03.28
  2.  David VerrasztoIron – 4:04.02
  3.  Gunnar BentzIron – 4:06.23
  4. Josh PrenotLA Current – 4:06.61
  5. Finlay Knox – London Roar – 4:08.86
  6. Peter Bernek – London Roar – 4:09.42
  7. Tomas Peribonio – New York Breakers – 4:09.82
  8. Jonathan Gomez – New York Breakers – 4:25.95

Andrew Seliskar conquista i 400 metri misti anche questa settimana, dopo aver dominato a Dallas sette giorni fa. Iron alla seconda e terza posizione grazie al 4:04.02 di David Verraszto e al 4:06.02 di Gunnar Bentz

STAFFETTA 4×100 METRI STILE LIBERO DONNE

1.    London Roar 2 – 3:28.11
2.    London Roar 1 – 3:28.39
3.    New York Breakers 1 – 3:29.53
4.    LA Current 1 – 3:29.85
5.    Iron 1 – 3:32.56
6.    LA Current 2 – 3:33.73
7.    Iron 2 – 3:36.40
8.    New York Breakers 2 -3:38.14

Le sorelle Campbell regalano una sfida 1/2 che raramente possiamo goderci. Bronte Campbell avvantaggiata dalla precedente frazione tocca per prima, ma Cate riesce non solo a recuperare lo svantaggio iniziale ma quasi a raggiungerla. Poco più di due decimi ed i Roar piazzano le due staffette al primo e secondo posto, volando nella classifica.

I New York Breakers chiudono terzi con 3:29.53

La classifica delle squadre rispetto alla tappa di Dallas riserva sorpassi e vantaggi messi in atto dalla squadra di casa, gli Iron.

200 METRI DORSO UOMINI

1.    Ryan MurphyLA Current – 1:49.40
2.    Christian DienerLondon Roar – 1:50.53
3.    Markus Thormeyer – New York Breakers – 1:51.57
4.    Adam Telegdy – Iron – 1:51.93
5.    Robert Glinta – Iron – 1:52.66
6.    Tom ShieldsLA Current – 1:52.77
7.    Grigory Tarasevich – New York Breakers – 1:54.33
8.    Peter Bernek – London Roar – 1:54.95

Ryan Murphy ancora vincente come lo scorso fine settimana, tagliando 47 centesimi al tempo nuotato a Dallas. Murphy è l’unico a chiudere sotto il minuto e 50 secondi. Christian Diener dei London Roar è secondo con 1:50.53.

200 METRI DORSO DONNE

  1. Minna Atherton (LON) – 1:59.48
  2. Katinka Hosszu (IRO) – 2:02.09
  3. Amy Bilquist (LAC) – 2:02.78
  4. Sydney Pickrem (LON) – 2:05.77
  5. Ali DeLoof (NYB) – 2:05.82
  6. Katalin Burian (IRO) – 2:06.26
  7. Gabby DeLoof (NYB) – 2:06.73
  8. Kendyl Stewart (LAC) – 2:08.30

La gara si svolge attraverso la sfida tra Minna Atherton Katinka HosszuLa Atherton si pone subito in vantaggio, ma la Hosszu cerca in tutti i modi di andare a riprenderla.

Impresa ardua, poiché Minna Atherton, stampa il suo personale e chiude prima in 1:59.48.

La Iron Lady per eccellenza perde terreno negli ultimi metri ed è seconda con 2:02.09

50 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Vlad Morozov (IRO) – 20.68
  2. Kyle Chalmers (LON) – 20.84
  3. Nathan Adrian (LAC) – 20.97
  4. Michael Andrew (NYB) – 21.13
  5. Szebasztian Szabo (IRO) – 21.29
  6. Cam McEvoy (LON) – 21.46
  7. Michael Chadwick (LAC) – 21.52
  8. Brad Tandy (NYB) – 21.83

La gara veloce dello stile libero vede un parterre d’eccezione ai blocchi di partenza.

Vladimir Morozov prosegue la sua ascesa e tocca la piastra per primo con il tempo di 20.68.

Il campione olimpionico dei 100 metri stile libero di Rio, Kyle Chalmers chiude secondo con il tempo di 20.84. I primi tre posti vengono agguantati da tre squadre differenti, Iron, Roar e LA Current, grazie al  20.97 di Nathan Adrian. I primi tre sono anche gli unici a chiudere sotto i 21 secondi. Si rivede anche Michael Andrew che è quarto con 21.13

50 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 23.29
  2. Cate Campbell (LON) – 23.35
  3. Beryl Gastaldello (LAC) – 23.81
  4. Bronte Campbell (LON)/Kim Busch (IRO) – 24.21
    (TIE)
  5. Catie DeLoof (NYB) – 24.23
  6. Pernille Blume (NYB) – 24.32/Margo Geer (LAC) – 24.32

Spettacolo Kromowidjojo. Dopo aver conquistato la vittoria nella Skin race nella tappa di Dallas, chiude per prima in 23.29, ponendo la mano avanti all’australiana Cate Campbell, seconda in 23.35.

STAFFETTA 4×100M MISTI UOMINI

  1. London 1 – 3:21.64
  2. LA Current 1 – 3:22.46
  3. LA Current 2 – 3:25.47
  4. Iron 2 – 3:27.55
  5. London Roar 2 – 3:27.71
  6. Iron 1 – 3:28.57
  7. New York Breakers 1 – 3:29.27
  8. New York Breakers 2 – 3:31.73

Primo posto e doppio punteggio per i London Roar con la squadra 1 che chiude la staffetta in 3:21.64.

Ottimo risultato per LA Current con entrambe le staffette nei primi tre posti (seconda e terza)

Situazione complicata per i NY Breakers, che si piazzano di nuovo al settimo ed ottavo posto.

CLASSIFICA PROVVISORIA SQUADRE

  1. London Roar – 161.5
  2. Iron – 141.5
  3. LA Current – 138.5
  4. NY Breakers – 74.5

I London Roar si dimostrano la squadra più competitiva del gruppo B, mentre per il secondo posto il divario tra Iron LA Current è meno definito. Da segnalare che le donne dei London Roar hanno portato alla squadra 90.5 dei 161.5 punti attualmente in cassa.

I NY Breakers sono al momento la squadra che ha ottenuto meno punti in tutto il campionato.

200 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Emma McKeon (LON) – 1:53.18
  2. Madi Wilson (NYB) – 1:54.71
  3. Katinka Hosszu (IRO) – 1:55.47
  4. Veronika Andrusenko (IRO) – 1:55.49
  5. Reva Foos (NYB) – 1:56.50
  6. Katie McLaughlin (LAC) – 1:56.73
  7. Anastasia Gorbenko (LAC) – 1:57.03
  8. Mireia Belmonte (LON) – 1:57.62

Emma McKeon ha vinto il suo secondo evento della giornata, e ha difeso la sua vittoria in questa gara della scorsa settimana. McKeon è stata un po’ più veloce della scorsa settimana, dove ha realizzato il tempo di 1:53.58. Dopo la breve pausa, i London Roar vincono l’ennesimo evento, portandosi a 6 gare su 13.

London Roar un po’ pregiudicati dall’ottavo posto di Mireia Belmonte affaticata dai 400 metri misti nuotati meno di un’ora fa.

200 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Alexander Graham (LON) – 1:42.37
  2. Clyde Lewis (NYB) – 1:42.50
  3. Blake Pieroni (LAC) – 1:42.66
  4. Elijah Winnington (LON) – 1:42.77
  5. Andrew Seliksar (LAC) – 1:43.23
  6. Jack McLoughlin (NYB) – 1:43.49
  7. Kristof Milak (IRO) – 1:44.91
  8. Henrik Christiansen (IRO) – 1:45.58

Alexander Graham ottiene un’altra vittoria per i London Roar, toccando per primo davanti a Clyde Lewis dei NYB.

Graham è stato più lento dello scorso weekend (1:41.58), ed Elijah Winnington, suo compagno di squadra, chiude 4° questa settimana dopo essere arrivato 2° a Dallas.

50 METRI DORSO DONNE

  1. Minna Atherton (LON) – 25.81
  2. Holly Barratt (LON) – 25.99
  3. Beryl Gastaldello (LAC) – 26.25
  4. Ali DeLoof (NYB) – 26.41
  5. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 26.58
  6. Linnea Mack (LAC) – 26.61
  7. Mie Nielsen (IRO) – 27.32
  8. Haley Black (NYB) – 28.69

London Roar ancora 1/2 con Minna Atherton che porta a casa la vittoria anche nei 50 metri dopo aver nuotato i 200 metri dorso appena 15 minuti fa. London Roar ancora a 1/2 grazie al secondo posto di Holly Barrat con 25.99

50 METRI DORSO UOMINI

  1. Guilherme Guido (LON) – 22.55
  2. Matt Grevers (LAC) – 23.16
  3. Ryan Murphy (LAC) – 23.34
  4. Michael Andrew (NYB) – 23.37
  5. Christian Diener (LON) – 23.65
  6. Robert Glinta (IRO) – 23.74
  7. Richard Bohus (IRO) – 24.04
  8. Grigory Tarasevich (NYB) – 24.49

Guilherme Guido tocca per primo ai 25 metri e conserva il vantaggio nella vasca di ritorno, chiudendo per primo ed aggiungendo 9 punti ai London Roar. Secondo e terzo posto per gli americani Matt Grevers Ryan Murphy e entrambi della squadra LA Current.

200 METRI RANA DONNE

  1. Emily Escobedo (NYB) – 2:18.73
  2. Annie Lazor (LAC) – 2:19.81
  3. Breeja Larson (NYB) – 2:20.35
  4. Fanny Lecluyse (IRO) – 2:20.68
  5. Sydney pickrem (LON) – 2:20.70
  6. Alia Atkinson (IRO) – 2:21.49
  7. Taylor McKeown (LON) – 2:23.20
  8. Bailey Andison (LAC) – 2:23.91

Prima vittoria per i NY Breakers grazie ad Emily Escobedo che si fa avanti negli ultimi 75 metri superando la sua compagna di squadra Breeja Larson, che termina terza dietro ad Annie Lazor (LA Current)

200 METRI RANA UOMINI

  1. Marco Koch (NYB) – 2:04.27
  2. Kirill Prigoda (LON) – 2:05.02
  3. Adam Peaty (LON) – 2:05.14
  4. Erik Persson (IRO) – 2:05.40
  5. Josh Prenot (LAC) – 2:06.18
  6. Andrew Seliskar (LAC) – 2:08.56
  7. David Verraszto (IRO) – 2:08.72
  8. Tomas Peribonio (NYB) – 2:12.80

Adam Peaty alle prese con la distanza più lunga dello stile rana, dopo aver vinto i 50 metri nella prima fase della manifestazione.

Gara molto combattuta, con Adam Peaty che tocca per primo alla virata dei 50 metri. Accanto a lui il compagno di squadra Kirill Prigoda che si porta in vantaggio ai 150 metri.

Nel rush finale si fa vedere Marco Koch che tocca per primo per i NY Breakers in 2:04.27.

Adam Peaty chiude terzo in 2:05.14 con Prigoda che lo anticipa al secondo posto in 2:05.02

STAFFETTA 4X100M STILE LIBERO UOMINI

  1. Iron 1 – 3:06.50
  2. LA Current 2 – 3:07.35
  3. London Roar 2 – 3:07.91
  4. NY Breakers 1 – 3:08.76
  5. LA Current 1 – 3:09.25
  6. London Roar 1 – 3:11.57
  7. Iron 2 – 3:11.77
  8. NY Breakers 2 – 3:15.40

Gara avvincente con gli LA Current che dopo un iniziale vantaggio vengono beffati dalla frazione di Morozov, che porta la vittoria agli Iron 1.

LA Current 2 sono secondi con 3:07.35 mentre i London Roar 2 terzi con 3:07.91. In termini di punteggio la staffetta risulta vantaggiosa per i Current che posizionano la squadra 2 e la squadra 1 rispettivamente al secondo e quinto posto.

 

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!