International Swimming League: Recap Live Dallas Day2

INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE – GRUPPO B – MATCH 1 – DAY2

La International Swimming League è arrivata a Dallas, dove London Roar ha conquistato la vetta della classifica nel giorno 1 del primo match del Gruppo B.

Questa sera attacco alla capolista da parte delle altre tre squadre: LA Current, NY Breakers e Iron.

A Lewisville, sobborgo di Dallas, nel Westside Aquatic Center è tutto pronto per dare inizio al secondo giorno di gare, che culminerà con una delle sfide più entusiasmanti del campionato: la Skin race.

Un duello tra otto atleti sui 50 metri stile libero (sia donne che uomini) che porterà al vincitore il bottino del triplo del punteggio.

Il programma di stasera prevede sedici gare individuali e tre staffette.

Ricordiamo inoltre che, a partire dalla tappa di Dallas, la FINA riconoscerà i Record del Mondo che verranno (eventualmente) fissati.

Seguiteci mentre riepiloghiamo l’incontro in tempo reale.

Diversamente rispetto a ciò a cui siamo abituati, non ci sarà il timing in tempo reale.

Durate le gare non vengono indicati i tempi dei passaggi, né tantomeno tutti i tempi di arrivo.

La International Swimming League, infatti, non punta sul riscontro cronometrico, ma sul posizionamento per le rispettive squadre.

Per un Recap più completo, abbiamo comunque inserito oltre all’ordine di arrivo, il relativo riscontro cronometrico.

CORSIE DAY2

100 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Cate Campbell (LON) – 51.37
  2. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 51.91
  3. Maddy Wilson (NYB) – 52.82 / Bronte Campbell (LON) – 52.82
  4. (tie)   
  5. Pernille Blume (NYB) – Margo Geer (LAC) – 53.01
  6.  (tie)
  7. Alyssa Tetzlaff (LAC) – 53.43
  8. Kim Busch (IRO) – 53.80

I London Roar riprendono da dove hanno lasciato ieri.

Cate Campbell vince con 51.37 e Bronte Campbell si posiziona al terzo posto con 52.82.

Ranomi Kromowidjojojo di Iron è stata l’unica donna oltre a Cate Campbell a rompere il muro dei 52, classificandosi seconda con 51.91. Maddy Wilson dei Breakers nuota lo stesso tempo di Bronte Campbell per il terzo posto. Pareggio anche tra Pernille Blume e  Margo Geer per il 5 ° posto.

Cate Campbell è stata eccezionale.

E’ stata più veloce qui di quanto lo sia stata Sarah Sjostrom in entrambi gli incontri del gruppo A.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Kyle Chalmers (LON) – 46.22
  2. Vladimir Morozov (IRO) – 46.29
  3. Nathan Adrian (LAC) – 46.63
  4. Marcelo Chierighini (NYB) / Ryan Held (LAC) – 47.06
  5. (tie)
  6. Szebasztian Szabo (IRO) – 47.31
  7. Cameron McEvoy (LON) – 47.36
  8. Marius Kusch (NYB) – 47.69

Vladimir Morozov e Marcelo Chierighini partono in vantaggio, ma Kyle Chalmers supera Morozov nelle ultime battute, e vince con 46.22. Il veterano Nathan Adrian è rimasto nella parte anteriore del gruppo per tutta la gara e alla fine si è piazzato terzo in 46.63. Chierighini scivola alla fine in quarta posizione con 47.06.

100 METRI RANA DONNE

  1. Breeja Larson (NYB) – 1:03.80
  2. Alia Atkinson (IRO) – 1:04.23
  3. Annie Lazor (LAC) – 1:04.75
  4. Emily Escobedo (NYB) – 1:05.51
  5. Jess Hansen (LON) – 1:05.54
  6. Sydney Pickrem (LON) – 1:05.78
  7. Bailey Andison (LAC)  – 1:06.35
  8. Fanny Lecluyse (IRO) – 1:07.50

Alia Atkinson è partita in testa, ma vince Breeja Larson portando ai NY Breakers la loro prima vittoria in due giorni.

I Breakers si spresentano meglio rispetto a ieri, dove sembravano un po’ sottotono. Nei 100 metri rana donne riescono ad ottenere anche un quarto posto con Emily Escobedo.

100 METRI RANA UOMINI

  1. Felipe Lima (LAC) – 57.17
  2. Michael Andrew (NYB) – 57.45
  3. Kirill Prigoda (LON) – 57.61
  4. Will Licon (LAC) – 57.97
  5. Matthew Wilson (LON) – 58.20
  6. Erik Persson (IRO) – 58.76
  7. Marco Koch (NYB) – 59.29
  8. Peter John Stevens (IRO) – 59.86

 Felipe Lima ha tenuto lontano Michael Andrew, 57.17 a 57.45, per guadagnare la prima vittoria della giornata per la LA Current.

La Current conquista anche il quarto posto grazie a Will Licon (57.97), mentre Kirill Prigoda dei London Roar porta sei punti alla squadra con il terzo posto a 57.61.

400 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Holly Hibbott (LON) – 4:02.28
  2. Ajna Kesely (IRO) – 4:03.70
  3. Boglarka Kapas (LON) – 4:03.98
  4. Katie McLaughlin (LAC) – 4:04.08
  5. Veronika Andrusenko (IRO) – 4:04.99
  6. Revea Foos(NYB) – 4:07.10
  7. Ella Eastin (LAC) – 4:07.19
  8. Gabby DeLoof (NYB) – 4:10.10*

Il vantaggio si è spostato più volte nel corso della gara, ma alla fine è stata Holly Hibbott dei London Roar a mettere le mani sulla piastra per prima, vincendo in 4:02.28.

I Roar si posizionano anche al terzo posto con Boglarka Kapas.

Tra le due, l’ungherese Ana Kesely, seconda con 4:03.70.

Penalizzati i NY Breakers con Gabby DeLoof che non riesce a nuotare il tempo limit per questa gara.

400 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1.  Eljah Winnington (LON) – 3:38.84
  2. Kristof Milak (IRO) – 3:40.83
  3. Jack McLoughlin (NYB) – 3:40.87
  4. Clyde Lewis (NYB) – 3:43.21
  5. Andrew Seliskar (LAC) – 3:44.37
  6. Gergely Gyurta (IRO) – 3:47.05
  7. Peter Bernek (LON) – 3:47.41
  8. Blake Pieroni (LAC) – 3:50.42

Il giovane australiano Elijah Winnington, della squadra London Roar batte alcuni dei grandi nomi internazionali in questa distanza.

Il suo conterraneo Jack McLoughlin, sesto ai Campionati del Mondo, è terzo. Kristof Milak, il detentore del record del modo dei 200m farfalla, tocca per secondo con 3:40.83.

Elijah Winnington è stato il più veloce in questa distanze di entrambi i Gruppi ISL.

STAFFETTA 4×100 MISTI DONNE

  1. London Roar 2 – 3:47.91
  2. LA Current 2 – 3:50.61
  3. Iron 2 – 3:51.85
  4. New York Breakers – 3:52.25
  5. London Roar – 3:53.98
  6. LA Current – 3:54.97
  7. New York Breakers – 3:5975
  8. Iron – 4:01.08

Guidate da Minna Atherton, che si è trasformata in una stella a sorpresa a questo incontro, a soli .42 centesimi dal record mondiale, le ragazze della squadra London Roar hanno costruito un grande vantaggio prima di passare il testimone a Cate Campbell, che ha firmato una vittoria dominante della staffetta.

I London Roar non hanno avversari nelle staffette. Il loro tempo era di circa mezzo secondo sotto a quello che i Cali Condors hanno nuotato la scorsa settimana a Napoli. Con questa staffetta sta diventando molto chiaro chi è la squadra di punta questa settimana a Lewisville.

200 METRI MISTI UOMINI

  1. Andrew Seliskar (LAC) – 1:54.17
  2. Gunnar Bents (IRO) – 1:55.42
  3. Josh Prenot (LAC) – 1:55.56
  4. Matthew Wilson (LON) – 1:56.31
  5. Finlay Knox (LON) – 1:57.07
  6. Adam Telegdy (IRO) – 1:57.26
  7. Tomas Peribonio (NYB) – 1:58.76
  8. Jonathan Gomez (NYB) – 2:00.53

Ritornano a vincere LA Current con Andrew Seliskar primo a 1:54.17 e Josh Prenot terzo a 1:55.56. Secondo l’Iron Gunnar Bents con 1:55.42

200 METRI MISTI DONNE

  1. Katinka Hosszu (IRO) – 2:06.22
  2. Sydney Pickrem (LON) – 2:07.53
  3. Anastasia Gorbenko (LAC) – 2:08.01
  4. Zsuzsanna Jakabos (IRO) – 2:08.84
  5. Ella Eastin (LAC) – 2:09.48
  6. Emily Overholt (NYB) – 2:10.26
  7. Abbey Harkin (NYB) – 2:12.70
  8. Taylor McKeown (LON) – 2:15.22*

Team Iron schiera la regina mondiale dei misti, nonché capitana Katinka Hosszu e sono otto punti relativamente facili. La Lady di Ferro chiude prima in 2:06.22, avanti a Sydney Pickrem dei London Roar con 2:07.53. London Roar che perde un punto per l’ottavo posto di Taylor McKeown che non riesce a realizzare il tempo limite fissato per questa distanza.

50 METRI FARFALLA UOMINI

  1. Szebasztian Szabo (IRO) – 22.47
  2. Tom Shields (LAC) – 22.51
  3. Michael Andrew (NYB) – 22.70
  4. Dylan Carter (LAC) – 23.04
  5. Marius Kusch (NYB) – 23.09
  6. Kristof Milak (IRO) – 23.18
  7. Vini Lanza (LON) – 23.32
  8. Alexander Graham (LON) – 23.39

Iron ancora alla vittoria con Szebasztian Szabo che tocca prima di tutti chiudendo in 22.47. Si riprendono anche i New York Breakers grazie al terzo posto di Michael Andrew con 22.70

50 METRI FARFALLA DONNE

  1. Beryl Gastadello (LAC) – 25.15
  2. Farida Osman (LAC) – 25.47
  3. Holly Barratt (LON) – 25.49
  4. Marie Wattel (LON) – 25.63
  5. Tayla Lovemore (NYB) – 25.86
  6. Alia Atkinson (IRO) – 26.30
  7. Kimberly Buys (IRO) – 26.35
  8. Alys Thomas (NYB) – 27.28

Si riprendono anche i LA Current con un 1/2 nei 50 metri farfalla femminili. La più veloce è Beryl Gastaldello con 25.15, seguita dalla compagna di squadra Farida Osman con 25.47. Terzo e quarto posto per i London Roar con Holly Barrat (25.49) e Marie Wattel (25.63)

100 METRI DORSO UOMINI

  1. Guilherme Guido (LON) – 50.16
  2. Ryan Murphy (LAC) – 50.36
  3. Matt Grevers (LAC) – 50.58
  4. Robert Glinta (IRO) – 50.82
  5. Christian Diener (LON) – 51.11
  6. Jacob Pebley (NYB) – 51.37
  7. Richard Bohus (IRO) – 51.92
  8. Christopher Reid (NYB) – 53.88

Parterre d’eccezione nei 100 metri dorso maschili con due campioni olimpici schierati ai blocchi di partenza dagli LA Current. A vincere però è Guilherme Guido dei London Roar che beffa Ryan Murphy per due decimi.

100 METRI DORSO DONNE

  1. Minna Atherton (LON) – 55.43
  2. Kathleen Baker (LON) – 56.89
  3. Amy Bilquist (LAC) – 57.13
  4. Ali DeLoof (NYB) – 58.03
  5. Mie Nielsen (IRO) – 58.68
  6. Holly Barratt (LON) – 59.17
  7. Gabby DeLoof (NYB) – 1:00.15
  8. Katalin Burian (IRO) – 1:00.80

Ancora 1/2 per i London RoarMinna Atherton conquista la vittoria anche nei 100 metri dorso con 55.43, seguita da Kathleen Baker con 56.89. Terzo posto per LA Current con Amy Bilquist che chiude in 57.13

STAFFETTA 4×100 METRI STILE LIBERO MISTA

  1. Roar 2 – 3:17.54
  2. LA Current – 3:19.96
  3. NY Breakers – 3:20.80
  4. Roar – 3:20.83
  5. NY Breakers 2 – 3:23.44
  6. Iron – 3:23.89
  7. Iron 2 – 3:27.48
  8. LA Current — DQ

Le staffette sono importantissime per il formato della International Swimming League. Doppio punteggio per il vincitore e squalifiche che pesano con la prevista penalizzazione. La squalifica della squadra LA Current può dunque significare molto in termini di classifica.

A conquistare il primo posto è la squadra London Roar 2 che chiude con Cate Campbell in ultima frazione, in 3:17.54.

CLASSIFICA SQUADRE DOPO 2 SESSIONI

  1. London Roar – 430.5
  2. LA Current – 395.0
  3. Iron – 314.0
  4. NY Breakers – 249.5

200 METRI FARFALLA DONNE

  1. Katinka Hosszu (IRO) – 2:05.52
  2. Zsuzsanna Jakabos (IRO) – 2:06.98
  3. Katie McLaughlin (LAC) – 2:07.49
  4. Ella Eastin (LAC) – 2:07.58
  5. Emily Overholt (NYB) – 2:08.00
  6. Alys Thomas (NYB) – 2:09.02
  7. Boglarka Kapas (LON) – 2:09.27
  8. Marie Wattell (LON) – 2:14.31

Katinka Hosszu mette a segno un’altra vittoria. Dopo aver conquistato il punteggio pieno nei 200 misti, porta alla Iron anche la prima posizione nei 200 metri farfalla, chiudendo in 2:05.52. Iron che conquista anche il secondo posto con Zsuzsanna Jakabosseconda con 2:06.98. Iron e LA Current approfittano di questa tipologia di gare per rosicchiare punti ai London Roar, che qui chiudono settimi e ottavi.

200 METRI FARFALLA UOMINI

  1. Kristof Milak (IRO) – 1:50.94
  2. Tom Shields (LAC) – 1:51.96
  3. Jack Conger (LAC) – 1:53.13
  4. Gunnar Bentz (IRO) – 1:53.94
  5. Vini Lanza (LON) – 1:54.55
  6. Mackenzie Darragh (NYB) – 1:55.94
  7. Jonathan Gomez (NYB) – 1:56.59
  8. Elijah Winnington (LON) – 1:57.36

Il detentore del Record del Mondo in vasca lunga non poteva che chiudere primo ed archiviare la pratica. Kristof Milak tocca per primo in 1:50.94 ed il team Iron mette in cassa la vittoria anche nella gara maschile, dopo quella femminile. LA Current seconda e terza con Tom Shields Jack Congerrispettivamente a 1:51.96 e 1:53.13.

PUNTEGGIO SQUADRE

  1. London Roar – 437.5
  2. LA Current – 419.0
  3. Iron – 344.0
  4. NY Breakers – 261.5

SKIN RACE 50 METRI STILE LIBERO DONNE

ROUND 1

  1. Cate Campbell (LON) – 23.83
  2. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 23.85
  3. Emma McKeon (LON) – 24.01
  4. Margo Geer (LAC) – 24.22
  5. Beryl Gastaldello (LAC) – 24.23
  6. Pernille Blume (NYB) – 24.28
  7. Kim Busch (IRO) – 24.54
  8. Catie DeLoof (NYB) – 24.60

London Roar porta le sue due donne in finale. Emma McKeon sostituisce Bronte Campbell ma ottiene comunque il terzo posto, dietro Cate Campbell Ranomi Kromowidjojo

ROUND 2

  1. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 24.09
  2. Emma McKeon (LON) – 24.25
  3. Cate Campbell (LON) – 24.31
  4. Margo Geer (LAC) – 25.08

ROUND 3

  1. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 24.46
  2. Emma McKeon (LON) – 24.79

Bellissima gara di Ranomi Kromowidjojo la cui partenza ha fatto la differenza, poiché l’ha subito piazzata in testa, mantenendo il vantaggio sulla McKeon

AGGIORNAMENTO PUNTEGGIO

  1. London Roar – 470.0
  2. LA Current – 433.0
  3. Iron – 373.0
  4. NY Breakers – 265.5

SKIN RACE 50 METRI STILE LIBERO UOMINI

ROUND 1

  1. Nathan Adrian (LAC) – 21.02
  2. Cameron McEvoy (LON) – 21.17
  3. Vladimir Morozov (IRO) – 21.27
  4. Michael Andrew (NYB) – 21.31
  5. Kyle Chalmers (LON) – 21.36
  6. Ryan Held (LAC) – 21.41
  7. Szebasztian Szabo (IRO) – 21.59
  8. Marcelo Chierighini (NYB) – 21.85

Passa un uomo per ogni squadra, con il 31enne Nathan Adrian che mette la mano davanti a tutti chiudendo primo in 21.02.

ROUND 2

  1. Vladimir Morozov (IRO) – 21.24
  2. Nathan Adrian (LAC) – 21.58
  3. Michael Andrew (NYB) – 21.61
  4. Cameron McEvoy (LON) – 21.68

Partenza ritardata per problemi tecnici che però ha concesso ai quatto atleti un po’ di riposo in più per recuperare le forze. Nathan Adrian visibilmente provato, recupera fiato rimanendo seduto per gli oltre 5 minuti di pausa.

Riposo che ha ripagato, poiché accede alla finalissima contro Vlad Morozov.

ROUND 3 – FINALE

  1. Vladimir Morozov (IRO) – 22.21
  2. Nathan Adrian (LAC) – 23.33

Il vincitore della Skin race della tappa di Dallas è Vladimir Morozovdel Team Ironche chiude primo la finalissima in 22.21. Nathan Adrian di LA Current chiude in 23.33.

CLASSIFICA FINALE

  1. London Roar – 484.5
  2. LA Current – 457.0
  3. Iron – 402.0
  4. NY Breakers – 278.5

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!