International Swimming League Dallas: Live La Prima Giornata Gruppo B

INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE – Gruppo B – MATCH 1

La International Swimming League torna in America dopo la tappa in Europa della settimana scorsa.

Le quattro squadre del Gruppo B, due americane e due europee, si sfideranno in Texas, a Dallas, nel Westside Aquatic Center.

SQUADRE GRUPPO B

Dopo le due tappe che hanno visto impegnate le squadre del Gruppo A, questa settimana vedremo i team del Gruppo B.

Iron, LA Current, New York Breakers London Roar hanno già dichiarato quali saranno gli atleti impegnati del debutto.

Seguite con noi il Recap Live della Prima Giornata

CORSIE DALLAS

TABELLA TEMPI DI RIFERIMENTO

100 METRI FARFALLA DONNE

  1. Emma McKeon (LON) – 55.91
  2. Kendyl Stewart (LAC) – 56.69
  3. Marie Wattel (LON) – 56.76
  4. Farida Osman (LAC) – 57.07
  5. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 57.84
  6. Tayla Lovemore (NYB) – 58.22
  7. Kimberly Buys (IRO) – 58.75*
  8. Alys Thomas (NYB) – 58.76*

London Roar ed LA Current vanno subito ad occupare i primi quatto posti con Emma McKeon che guadagna 8 punti grazie al suo primo posto in 55.91.

Partono invece male Iron NY Breakers che subiscono un punto di penalizzazione poiché Kimberly Buys e Alys Thomas non hanno raggiunto il tempo limite per questa distanza.

100 METRI FARFALLA UOMINI

  1. Tom Shields (LAC) – 49.50
  2. Szebasztian Szabo (IRO) – 50.40
  3. Jack Conger (LAC) – 50.84
  4. Michael Andrew (NYB) – 50.94
  5. Vini Lanza (LON) – 51.02
  6. Marius Kusch (NYB) – 51.19
  7. Kristof Milak (IRO) – 51.30
  8. Christian Diener (LON) – 51.73

50 METRI RANA DONNE

  1. Alia Atkinson (IRO) – 29.31
  2. Breeja Larson (NYB) – 29.70
  3. Sarah Vasey (LON) – 30.11
  4. Jess Hansen (LON) – 30.13
  5. Emily Escobedo (NYB) – 30.26
  6. Annie Lazor (LAC) – 30.36
  7. Kathleen Baker (LAC) – 30.50
  8. Fanny Lecluyse (IRO) – 31.18

Alia Atkinson porta la prima vittoria per il team Iron nei 50 metri rana femminili, a soli otto decimi dal suo stesso record mondiale. Dal punto di vista del punteggio però, i London Roar sono la squadra che guadagna di più da questa gara, posizionando le sue due atlete al terzo e quarto posto.

50 METRI RANA UOMINI

  1. Vladimir Morozov (IRO) – 26.15
  2. Felipe Lima (LAC) – 26.20
  3. Kirill Prigoda (LON) – 26.62
  4. Matthew Wilson (LON) – 26.70
  5. Peter John Stevens (IRO) – 26.82
  6. Will Licon (LAC) – 26.86
  7. Michael Andrew (NYB) – 27.05
  8. Marco Koch (NYB) – 27.27

E’ stata una gara molto tirata tra  Vladimir Morozov e Felipe Lima, con Morozov che la spunta per 5 centesimi di secondo.

Morozov è un atleta molto versatile che ottiene sempre ottimi risultati in vasca corta. Può essere la chiave vincente per il team Iron, approfittando soprattutto dell’assenza in questa tappa di Adam Peaty.

Ottimo risultato di punteggio per I London Roar che portano a casa il terzo e quarto posto con  Kirill Prigoda e Matthew Wilson.

400 METRI MISTI DONNE

  1. Katinka Hosszu (IRO) – 4:26.32
  2. Zsuzsanna Jakabos (IRO) – 4:29.66
  3. Ella Eastin (LAC) – 4:31.84
  4. Sydney Pickrem (LON) – 4:33.89
  5. Emily Overholt (NYB) – 4:34.08
  6. Boglarka Kapas (LAC) – 4:36.85
  7. Anastasia Gorbenko (LAC) – 4:37.68
  8. Abbey Harkin (NYB) – 4:45.27

Team Iron passa in testa con un grande finale di Katinka Hosszu e Zsuzsanna Jakabos. La Hosszu è rimasta in testa per tutta la gara, come ci si potrebbe aspettare dalla detentrice del record mondiale in questa distanza.

Il team Iron era il favorito dall’inizio nelle gare più lunghe e non ha deluso le aspettative.

400 METRI MISTI UOMINI

  1. Andrew Seliskar (LAC) – 4:06.30
  2. Gergely Gyurta (IRO) – 4:07.34
  3. Gunnar Bentz (IRO) – 4:08.03
  4. Josh Prenot (LAC) – 4:08.99
  5. Tomas Peribono (NYB) – 4:10.94
  6. Finlay Knox (LON) – 4:11.69
  7. Peter Bernek (LON) – 4:14.48
  8. Jonathan Gomez (NYB) – 4:19.92*

STAFFETTA 4×100 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. London Roar 2 – 3:27.90
  2. London Roar 1 – 3:30.93
  3. NY Breakers – 3:31.58
  4. LA Current 2 – 3:32.79
  5. LA Current 1 – 3:33.64
  6. Iron – 3:34.28
  7. NY Breakers 2 – 3:36.38
  8. Iron 2 – 3:40.63

Con le sorelle Campbell schierate l’una nella squadra 1 e l’altra nella squadra 2, i London Roar si assicurano il doppio punteggio come vincitori della staffetta ed un ottimo secondo posto, che li fa posizionare in cima alla classifica.

RISULTATI PDF PRIMA SESSIONE

CLASSIFICA PROVVISIORIA

  1. London Roar – 87
  2. LA Current – 82
  3. Iron – 72
  4. NY Breakers – 50

London Roar può contare su velociste di spessore che hanno dominato la staffetta come Energy Standard ha fatto nel Gruppo A. Dividere le due sorelle Campbell è stata una mossa geniale. Cate Campbell è forse la migliore opzione per una staffetta veloce che possa esistere. Il confronto con le squadre del Gruppo A pone i London Roar come la staffetta più veloce di tutte.

200 METRI DORSO UOMINI

  1. Ryan Murphy (LAC) – 1:49.87
  2. Christian Diener (LON) – 1:50.52
  3. Jacob Pebley (NYB) – 1:52.23
  4. Adam Telegdy (IRO) – 1:52.27
  5. Robert Glinta (IRO) – 1:52.84
  6. Tom Shields (LAC) – 1:53.98
  7. Christopher Reid (NYB) – 1:54.54
  8. Peter Bernek (LON) – 1:55.91

Ryan Murphy dimostra la sua esperienza nel controllare la gara. Rimane dietro a Christian Diener per poi ferrare l’attacco nell’ultima vasca e toccare per primo. Punti importanti per LA Current. L’altro LA CurrentTom Shields chiude settimo, il che porta effettivamente alla squadra più punti rispetto alle altre.

200 METRI DORSO DONNE

  1. Minna Atherton (LON) – 2:00.58
  2. Kathleen Baker (LAC) – 2:03.06
  3. Katinka Hosszu (IRO) – 2:04.07
  4. Katalin Burian (IRO) – 2:07.38
  5. Kendyl Stewart (LAC) – 2:07.60
  6. Sydney Pickrem (LON) – 2:08.11
  7. Gabby DeLoof (NYB) – 2:09.15
  8. Ali DeLoof (NYB) – 2:11.20

Minna Atherton mette a segno una grandiosa prestazione avvicinandosi al record mondiale e toccando la piastra due secondi e mezzo prima di Kathleen Baker (LA Current)

La Atherton è stata di oltre un secondo più veloce rispetto a Kylie Masse, che ha vinto questa gara in entrambe le tappe del gruppo A.

Iron ha comunque ottenuto un buon traguardo, posizionando Katinka Hosszu al terzo posto e Katalin Burian al quarto.

50 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Vladimir Morozov (IRO) – 20.93
  2. Kyle Chalmers (LON) – 20.96
  3. Nathan Adrian (LAC) – 21.18
  4. Michael Andrew (NYB) – 21.36
  5. Ryan Held (LAC) – 21.43
  6. Marcelo Chierighini (NYB) – 21.54
  7. Bruno Fratus (LON) – 21.60
  8. Peter Timmers (IRO) – 21.65

Grande battaglia tra Vladimir Morozov Kyle ChalmersMorozov (Iron) riesce a spuntarla per soli tre centesimi, chiudendo primo a 20.93. Il campione olimpionico in carica dei 100 metri stile libero è secondo con 20.96.

50 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Cate Campbell (LON) – 23.33
  2. Ranomi Kromowidjojo (IRO) – 23.71
  3. Bronte Campbell (LON) – 24.31
  4. Margo Geer (LAC) – 24.33
  5. Kim Busch (IRO) – 24.37
  6. Pernille Blume (NYB) – 24.51
  7. Catie DeLoof (NYB) – 24.53
  8. Farida Osman (LAC) – 24.72

Cate e Bronte Campbell si dimostrano le punte di diamante dei London Roar. Cate con 23.33 vince i 50 metri stile libero femminili portando alla squadra 8 punti. Bronte chiude terza con 24.31. Ranomi Kromowidjojo del team Iron è seconda, con la compagna di squadra Kim Busch quinta, il che porta ben 11 punti alla squadra.

Cate Campbell è la più veloce delle squadre ISL, avendo nuotato i 50 stile con un tempo inferiore anche a quello di Sarah Sjostrom, di Energy Standard, vncitrice della gara individuale e di entrambe le Skin races del Gruppo A.

STAFFETTA 4×100M MISTI UOMINI

  1. London Roar 2 – 3:23.65
  2. LA Current – 3:24.69
  3. LA Current 2 – 3:25.69
  4. Iron 2 – 3:28.67
  5. Iron – 3:29.93
  6. NY Breakers – 3:30.76
  7. London Roar – 3:32.08
  8. NY Breakers 2 – 3:33.76

Il team “2” dei London Roar è subito partito in testa, grazie alla frazione a dorso di Guilherme Guido, che ha mantenuto il vantaggio per l’intera durata della gara.

Le due squadre di LA Current sono state sempre in seconda e terza posizione, con Tom Shields che ha fatto passare il team “1” oltre il team “2” nella frazione a delfino. Nella frazione a stile libero  Kyle Chalmers ha tenuto a bada un fresco Michael Chadwick, mentre i Roar andavano a vincere con oltre un secondo di vantaggio.

AGGIORNAMENTO PUNTEGGIO SQUADRE

  1. London Roar – 153
  2. LA Current – 147
  3. Iron – 131
  4. NY Breakers – 81

200 METRI STILE LIBERO DONNE

  1. Emma McKeon (LON) – 1:53.58
  2. Maddy Wilson (NYB) – 1:54.91
  3. Veronika Andrusenko (IRO) – 1:54.99
  4. Holly Hibbott (LON) – 1:55.05
  5. Katie McLaughlin (LAC) – 1:56.29
  6. Ajna Kesely (IRO) – 1:57.40
  7. Ella Eastin (LAC) – 1:57.64
  8. Gabby DeLoof (NYB) – 1:59.62

La squadra dei London Roar mette a segno anche la vittoria dei 200 metri stile libero femminili grazie ad Emma McKeon che conquista la sua seconda gara nella prima giornata.

200 METRI STILE LIBERO UOMINI

  1. Alexander Graham (LON) – 1:41.58
  2. Elijah Winnington (LON) – 1:42.94
  3. Clyde Lewis (NYB) – 1:43.33
  4. Andrew Seliskar (LAC) – 1:44.13
  5. Blake Pieroni (LAC) – 1:44.14
  6. Kristof Milak (IRO) – 1:45.13
  7. Joao de Lucca (NYB) – 1:45.16
  8. Gunnar Bentz (IRO) – 1:48.19

Ancora un successo per London Roar con un arrivo 1/2 nei 200 metri stile maschili. Pieno punteggio per Alexander Graham che tocca la piastra per primo fermando il tempo in 1:14.58. Secondo Elijah Winnington con 1:42.94.

50 METRI DORSO DONNE

  1. Minna Atherton (LON) – 25.99
  2. Beryl Gastaldello (LAC) – 26.13
  3. Holly Barratt (LON) – 26.41
  4. Amy Bilquist (LAC) – 26.64
  5. Ali DeLoof (NYB) – 27.01
  6. Katinka Hosszu (IRO) – 27.22
  7. Mie Nielsen (IRO) – 27.47
  8. Tayla Lovemore (NYB) – 28.45

London Roar LA Current anche nei 50 metri dorso femminili di dividono le prime quattro posizioni. Minna Atherton dopo aver stravinto i 200 metri dorso, chiude la partita dei 50 con il tempo di 25.99. Holly Barratt (London Roar) è terza.

50 METRI DORSO UOMINI

  1. Guilherme Guido (LON) – 23.06
  2. Ryan Murphy (LAC) – 23.59
  3. Matt Grevers (LAC) – 23.60
  4. Christian Diener (LON) – 23.85
  5. Robert Glinta (IRO) – 24.12
  6. Richard Bohus (IRO) – 24.23
  7. Jacob Pebley (NYB) – 24.69
  8. Christopher Reid (NYB) – 25.26

Anche nella gara maschile i Roar agguantano il massimo punteggio del primo posto, grazie al 23.06 di Guilherme Guido. Ottima strategia dei LA Current che conquistano la seconda e terza posizione con Ryan Murphy (23.59) e Matt Grevers (23.60)

200 METRI RANA DONNE

  1. Annie Lazor (LAC) – 2:20.05
  2. Emily Escobedo (NYB) – 2:20.06
  3. Fanny Lecluyse (IRO) – 2:21.41
  4. Breeja Larson (NYB) – 2:22.32
  5. Sydney Pickrem (LON) – 2:23.05
  6. Taylor McKeown (LON) – 2:23.46
  7. Bailey Andison (LAC) – 2:25.76
  8. Jessica Vall (IRO) – 2:27.02

I 200 metri rana femminili portano i LA Current alla vittoria ed i London Roar al quinto e sesto porto. Annie Lazor Emily Escobedo danno vita ad una gara avvincente, chiudendo ad un solo centesimo di secondo l’una dall’altra.

200 METRI RANA UOMINI

  1. Matthew Wilson (LON) – 2:03.93
  2. Will Licon (LAC) – 2:04.33
  3. Erik Persson (IRO) – 2:05.70
  4. Kirill Prigoda (LON) – 2:06.23
  5. Marco Koch (NYB) – 2:06.55
  6. Josh Prenot (LAC) – 2:06.63
  7. Gergely Gyurta (IRO) – 2:12.12
  8. Tomas Peribono (NYB) – 2:12.55

Nella gara maschile, Matthew Wilson ristabilisce l’egemonia della squadra europea dei London Roar toccando per primo la piastra in 2:03.93. I London Roar conquistano anche il quarto posto e 5 punti con Kirill Prigoda (2:06.23).

STAFFETTA 4X100M STILE LIBERO UOMINI

  1. LA Current 2 – 3:08.00
  2. London Roar 2 – 3:08.35
  3. Iron – 3:08.93
  4. NY Breakers 2 – 3:11.12
  5. LA Current – 3:11.62
  6. London Roar – 3:12.95
  7. Iron 2 – 3:13.98
  8. NY Breakers – 3:15.31

CLASSIFICA SQUADRE ALLA FINE DEL  DAY 1

  1. London Roar – 253
  2. LA Current – 234
  3. Iron – 186
  4. NY Breakers – 131

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!