Spese E Costi Per Tokyo 2021: Ma Come Si Fa Sport Oggi In Giappone?

Costi del rinvio, ipotesi di cancellazione, e sicurezza per gli atleti e gli spettatori in Giappone.

Qual è la situazione oggi a Tokyo?

Sia che si svolgano nel 2021 o che vengano cancellate, Tokyo 2020 è diventata un caso di studio. In particolare su come le future location olimpiche dovranno dimostrare  prontezza per lo scenario peggiore: la cancellazione.

Andrew Zimbalist, economista presso lo Smith College negli Stati Uniti, ha spiegato al notiziario Kyodo:

“Lo scenario migliore a questo punto, dato che le spese infrastrutturali e delle strutture superano i 20 miliardi di dollari, sarebbe un vaccino prontamente disponibile. Se fosse efficace i giochi procederebbero senza ulteriori modifiche nel 2021″.

Tuttavia, senza un vaccino, “l’ipotesi migliore sarebbe la cancellazione dei giochi“, ha dichiarato Zimbalist.

A causa dei crescenti costi per svolgere le Olimpiadi un anno dopo rispetto a quanto inizialmente previsto, Zimbalist ritiene che il CIO dovrebbe pagare la metà del costo.

Il CIO ha deciso di stanziare $ 650 milioni di aiuti, sebbene il prezzo finale raggiungerà probabilmente cifre ben superiori.

“Al CIO piace dire che è un partner di Tokyo 2020. Quindi, se i costi aggiuntivi sono $ 3 miliardi, penso che il CIO dovrebbe coprire $ 1,5 miliardi“, afferma Zimbalist.

Il CIO ha dichiarato di aver già fornito $ 100 milioni di aiuti finanziari. Di cui $ 63 milioni destinati ai Comitati Olimpici Nazionali (CNO) e $ 37 milioni alle federazioni internazionali (IF).

L’economista ha anche affermato che in futuro le città ospitanti dovranno calcolare la “possibilità di una pandemia”. Tokyo 2020 ha già dichiarato che cercherà di creare un “Edizione semplificata” nel 2021.

LO SPORT IN GIAPPONE OGGI

Con così tanto denaro in gioco per il Giappone, non sorprende che il Paese sia tornato a praticare sport a porte aperte per il pubblico.

Il Giappone consentirà ora a 5.000 spettatori di assistere alle partite di baseball e di calcio, alzando il limite rispetto agli attuali 1.000.

Il limite degli spettatori aumenterà fino al 50 percento della piena capacità di una sede il 1 ° agosto, sebbene questa decisione alla fine sarà a discrezione dei club.

È importante notare che l‘NPB, la J-League e i loro spettatori comprendono una comunità in gran parte insulare. Di solito non è richiesto il viaggio internazionale per svolgere le competizioni. I viaggi internazionali per competere in altri paesi, rimangono una preoccupazione per atleti e cittadini.

Attualmente, ai cittadini di 129 paesi è vietato l’ingresso in Giappone, compresi gli Stati Uniti. Il Giappone potrebbe iniziare ad allentare le restrizioni di viaggio per alcune regioni e paesi. Tra questi Cina, Corea del Sud e Taiwan.

A giugno, il Giappone ha ricevuto solo circa 2600 viaggiatori stranieri, con un calo del 99,9% rispetto all’anno precedente. Il Paese del Sol Levante ha ricevuto 31,88 milioni di turisti stranieri nel 2019, il numero più alto mai registrato in un anno. I giapponesi speravano di attrarre 40 milioni di turisti stranieri nel 2020.

Il Giappone ha ritirato il suo stato di emergenza a maggio, un recente aumento dei tassi di infezione ha però destato preoccupazione . Il Giappone potrebbe aver allentato le restrizioni troppo presto e potrebbe sorgere una seconda ondata di virus.

Mercoledì 15 luglio il Giappone ha segnalato 165 nuovi casi di coronavirus.

Leave a Reply

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »

}