Ruta Meilutyte: “Combatto ogni Giorno Contro La Depressione”

Ruta Meilutyte è balzata sul palcoscenico internazionale a soli quindici anni. Durante le Olimpiadi di Londra del 2012 l’atleta lituana vinceva l’oro nella gara dei 100 metri rana.

Da quel momento – ha dichiarato al sito brasiliano Globo Esporte – è stata oggetto di forti pressioni. L’ansia di continuare su quel tipo di risultati ed il persistente interesse dei media, sono stati gli aspetti più duri con i quali convivere.

Ruta Meilutyte, ora ha 21 anni ed in questi giorni sta partecipando ai Campionati Nazionali del Brasile 2018. 

Evento quest’ultimo molto sentito poichè valevole per la qualificazione ai Campionati del Pan Pacific 2018.

Il momento peggiore

Ruta ha dichiarato di soffrire di depressione dal 2016:

“Soffro di depressione e combatto ogni giorno contro di essa. È una battaglia. Con l’aiuto della mia famiglia e dei miei amici, ho trovato il modo di affrontarla e sentirmi meglio ” ha detto. “Ma non sono libera e sento che devo ancora lavorare per uscirne.”

Ruta Meilutyte ha partecipato alle Olimpiadi di Rio del 2016 e si è classificata al settimo posto dei 100 metri rana mentre era ancora in riabilitazione da una frattura al gomito subita nel 2015.

La sua depressione peggiorò dopo le Olimpiadi, ed era sul punto di abbandonare il nuoto.

Dichiara la Meilutyte: “A quel tempo, non ero felice con me stessa e allo stesso tempo dovevo andare avanti con la mia vita e produrre buoni risultati”. “Sono entrata in una profonda depressione. È stato il momento peggiore che ho attraversato. “

“A volte mi chiedevo cosa stavo facendo nella mia vita, perché tutto sembrava privo di significato”, ha continuato. “È stata una perdita della percezione delle cose, che mi ha fatto scartare il lato positivo della mia vita e concentrarmi solo sul negativo. E poi non volevo allenarmi o vedere persone. “

L’importanza di parlarne

Dopo Rio, la Meilutyte lasciò il suo vecchio allenatore, Jon Rudd, e aveva esplorato varie opzioni. Alla fine è atterrata a Dave Salo, nel sud della California. La sua storia è stata raccontata nel suo film, uscito di recente.

La Meilutyte non è certamente sola ad esprimere la sua esperienza con la salute mentale. Michael Phelps e Allison Schmitt hanno parlato delle loro lotte di recente, così come l’australiano Grant Hackett, solo per citarne alcuni. Ruta Meilutyte ha sottolineato che il numero di atleti che soffrono di depressione è “molto più alto di quanto la gente pensi”.

“Non è qualcosa di cui dovremmo avere paura di parlare. Molti atleti temono che possa sembrare una scusa “, ha detto. “Ma per me, era importante parlare della mia esperienza.”

Quando si parla del futuro, Ruta Meilutyte dichiara di essere intenzionata a fare un’altra Olimpiade, ma non sta facendo pressione su se stessa per tornare alla forma pre-2016. Sta esplorando gare al di fuori della rana, come ad esempio i 50 stile.

“Oggi sono più consapevole di ciò che posso fare, di ciò che faccio e di ciò che sento. Tutto è successo così rapidamente ed è stato così travolgente che non ho potuto controllarlo. Ora però sono pronta a tutto “.

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!