Olimpiadi A Colazione: Cosa E’ Successo Nella Notte Del Day3

OLIMPIADI DI TOKYO 2020

La terza mattina di finali olimpiche è terminata ed al vostro risveglio, vi aspetta la colazione con il riassunto di quello che è successo dall’altra parte del mondo.

Caffè e swimswam non è forse il modo migliore per iniziare la giornata?

RE E REGINE SENZA TRONO

Il titolo è scontato, ma Lilly the King ha perso la corona e non per mano della sempre sorridente Tatjana Schoenmaker (avevo sbagliato previsione anche qua!).

Dall’Alaska è arrivata Lydia Jacoby, un’adolescente dai cappelli lunghi e rossi che quando ha toccato per prima la piastra ed ha visto la lucina accendersi nemmeno ci credeva. Ha fatto tipo una faccia “Ma chi io? Ma siamo sicuri?”. Dicono che abbia imparato a nuotare per necessità, perchè la sua famiglia è composta da pescatori.

Pescatori, Alaska, 17 anni, e tanta ingenuità, è anche la vostra nuova preferita, giusto?

TOM DEAN CAMPIONE NEI 200 STILE

Il riassunto di oggi è tutto sui giovani, vi avviso (vabbè non proprio tutto tutto).

21 anni, ed anche lui come la Jacoby dotato di un’ingenuità ed una tenerezza che non ti aspetti da un atleta così imponente fisicamente.

Aveva pianto durante i Trials Britannici quando è riuscito a qualificarsi per le Olimpiadi, immaginate cosa ha fatto questa mattina.

RYLOV INTERROMPE IL DOMINIO USA NEI 100 METRI DORSO MASCHILI

Ancora giovanissimi sul podio più importante di questo sport.

Evgeny Rylov sarà anche arrivato qui a Tokyo senza bandiera e senza inno ma ha fatto comunque la storia. Gli americani non sono più imbattibili nei 100 metri dorso. Se vivessimo negli anni ’80 si sarebbe scatenato un incidente diplomatico per questo affronto, ma siamo nel 2021 ed al massimo si scatenerà “l’internet”

PELLEGRINI: 33 ANNI A CHI?

Chissà se a Federica qualche ragazzino l’ha mai chiamata “signora”. Intanto, la ragazza dell’88 alla quinta Olimpiade e dopo 17 anni dall’argento di Atene 2004 andrà a nuotare la sua quinta finale ai Giochi Estivi.

Poi non ci illudiamo. si ritirerà davvero e non so cosa sarà il nuoto. So che ci sarà un “quando nuotava la Pellegrini” e un “dopo”.

Per gli approfondimenti sulle notizie più rilevanti, basta cliccare i titoli 🙂

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »