Gabriel Santos Positivo A Test Antidoping – Sospeso Anche Da ISL DC Trident

Il 23enne velocista brasiliano Gabriel Santos è risultato positivo ad un test antidoping alla sostanza “clostebol”.

Santos, che viene da San Paolo, è stato sottoposto ad un test antidoping fuori gara il 20 maggio nella sua città natale.

Il clostebol è considerato un debole steroide anabolizzante androgenico, utilizzato come ingrediente del turinabol orale, un punto fermo del programma antidoping sponsorizzato dallo stato della Germania orientale negli anni settanta e ottanta.

E ‘la stessa sostanza alla quale un altro velocista brasiliano, Henrique Rodrigues, risultò positivo nel 2017.

Rodrigues è stato sospeso per 1 anno a far data dal 20 Maggio 20019.

Santos ha nuotato nelle seguenti staffette:

  • 4×100 stile libero del Brasile alle Olimpiadi del 2016
  • 4 x 100 stile Campionati del Mondo 2017 (argento)
  • 4×100 stile Campionati Pan Pacific del 2018 (oro).

LA SOSPENSIONE DI DC TRIDENT – ISL

Gabriel Santos era stato annunciato come componente della squadra ISL DC Trident.

Il direttore Generale della squadra, Kaitlin Sandenoha rilasciato una dichiarazione a tal proposito:

Il nuotatore brasiliano Gabriel Da Silva Santos, l’Agenzia Mondiale Antidoping, e la Federazione Nazionale di Nuoto sono stati informati martedì del test antidoping positivo dell’atleta.

In risposta, l’International Swimming League (ISL) si è immediatamente attivata.

L’ISL e il DC Trident hanno temporaneamente sospeso Da Silva Santos. Si attende il “campione B” per confermare o annullare il risultato del test iniziale (il “campione A”).

Da Silva Santos è stato selezionato la scorsa settimana per competere come membro del DC Trident per le prossime competizioni ISL, che inizieranno ad ottobre.

“Nessuna violazione delle regole di controllo del doping sarà trascurata”

Questa la dichiarazione di Andrea Di Nino, direttore generale dell’International Swimming League.

Questo caso serve a ribadire la nostra posizione sulle sostanze vietate e sulla violazione delle regole di controllo del doping

“nessun comportamento di questo tipo sarà mai perdonato”.

Fin dall’inizio, l’ISL è stata un sostenitore della trasparenza e dello sport pulito.

Tutti gli atleti che violano le norme di controllo del doping o di violazioni etiche saranno considerati inammissibili senza alcun ricorso”.

Se Da Silva Santos procede con un controllo con un “campione B” nei prossimi 10 giorni, la decisione finale del campionato sarà basata sulla decisione finale dell’organo di governo competente.

“Siamo rimasti scioccati e delusi nel leggere questo titolo. Naturalmente sosteniamo pienamente una politica di tolleranza zero per il doping nella nostra squadra e nel campionato”. Queste le parole di Kaitlin Sandeno, direttore generale del DC Trident.

Riportato in inglese da Braden Keith e Loretta Race

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!