Coppa Del Mondo-Martinenghi e Ceccon Argento Ad Indianapolis-Recap Day2

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

November 05th, 2022 Italia, News

2022 FINA WORLD CUP – INDIANAPOLIS

La seconda sessione di finali della terza tappa della Coppa del Mondo 2022 si è conclusa all’Indiana University Natatorium di Indianapolis.

Thomas Ceccon e Nicolò Martinenghi conquistano l’argento nei 100 metri stile libero e 50 metri rana maschili.

I risultati e l’analisi delle gare del Day 2.

400 METRI MISTI DONNE

  • World Record: 4:18.94, Mireia Belmonte (ESP) – 2017
  • World Junior Record: 4:21.22, Summer McIntosh (CAN) – 2022
  • World Cup Record: 4:18.94, Mireia Belmonte (ESP) – 2017

PODIO:

  1. Sydney Pickrem (CAN) – 4:26.66
  2. Katie Grimes (CLB) – 4:27.11
  3. Bailey Andison (CAN) – 4:31.30

Durante la frazione a farfalla, la gara è stata tutta di Katie Grimes e Hali Flickinger. Hanno continuato a mantenere i primi due posti nella prima parte della frazione a dorso, ma Sydney Pickrem ha iniziato a fare la sua mossa alla fine del dorso. All’uscita della virata a rana, ha iniziato ad accendere i motori e a girare a destra di Grimes per prendere il comando.

Pickrem ha mantenuto un vantaggio di 1,18 secondi negli ultimi 100 metri. Grimes, che ha conquistato l’argento ai Mondiali di LC e poche ore fa ha stabilito il record mondiale juniores nei 1500 stile libero, ha ridotto il distacco a 0,55 secondi nella frazione a stile libero. Negli ultimi metri, sembrava che potesse avere una velocità sufficiente per raggiungere Pickrem, ma alla fine non ha avuto più spazio.

Pickrem ha toccato per prima  in 4:26.66, a circa tre secondi dal suo record di sempre. Grimes si è piazzata poco più di mezzo secondo dietro di lei, in 4:27.11. La compagna di squadra di Pickrem, Bailey Andison, ha completato il podio in 4:31.30, facendo partire le donne canadesi con il piede giusto in questa sessione.

1500 METRI STILE LIBERO UOMINI

  • World Record: 14:06.88, Florian Wellbrock (GER) – 2021
  • World Junior Record: 14:27.78, Gregorio Paltrinieri (ITA) – 2012
  • World Cup Record: 14:15.49, Mykhailo Romanchuk (UKR) – 2016

PODIO:

  1. Bobby Finke (CLB) – 14:45.77
  2. Ondrej Gemov (CZE) – 14:48.72
  3. Charlie Clark (USA) – 14:50.44

Dalla corsia 7, Ondrej Gemov ha imposto subito il suo ritmo, stabilendo un vantaggio di circa due secondi sugli americani Bobby Finke e Charlie Clark. Finke, Clarke e Marwen Elkamash sono rimasti uniti nelle corsie 3-4-5, con Markwash che si è tenuto al fianco di Finke e Clark sull’altra spalla del Gator.

Gli americani sono riusciti a staccarsi da Elkamash, ma anche Gemov, che lo scorso fine settimana ha vinto il bronzo negli 800, ha aumentato il suo distacco a oltre tre secondi. A circa 350 metri dal traguardo, Finke ha iniziato a riprendere Gemov e, nel giro di 100 metri, ha annullato completamente il deficit e ha preso il comando.

Poi, è stato il turno di Finke di allungare il suo vantaggio, con Gemov che ha cercato di mantenere il secondo posto davanti a Clark. È riuscito a resistere, arrivando a circa tre secondi da Finke: 14:45.77 a 14:48.72.

50 METRI DORSO UOMINI

  • World Record: 22.22, Florent Manaudou (FRA) – 2014
  • World Junior Record: 22.77, Kliment Kolesnikov (RUS) – 2018
  • World Cup Record: 22.61, Peter Marshall (USA) – 2009

PODIO:

  1. Dylan Carter (TTO) – 22.72
  2. Ryan Murphy (USA) – 22.99
  3. Justin Ress (USA) – 23.07

Dylan Carter l’ha fatto di nuovo: con la vittoria nei 50 dorso maschili ha completato la sua seconda Triple Crown in 2 giorni. Lo ha fatto con un enorme record personale, strappando un 22.72 che ha battuto il suo precedente record nazionale, 22.94. Il tempo è anche un nuovo record degli US Open, battendo il record stabilito da Guilherme Guido nel 2019.

È stato Ryan Murphy a passare per primo ai 25, ma Carter è riuscito a battere Murphy di oltre due decimi. Murphy è stato l’unico nuotatore oltre a Carter a scendere sotto i 23 secondi. Ha toccato in 22,99 e il suo compagno di squadra Justin Ress, che ha vinto l’oro in questo evento ai Mondiali di LC, si è piazzato terzo in 23,07.

200 METRI STILE LIBERO DONNE

  • World Record: 1:50.31, Siobhan Haughey (HKG) – 2021
  • World Junior Record: 1:52.85, Kayla Sanchez (CAN) – 2018
  • World Cup Record: 1:50.43, Sarah Sjostrom (SWE) – 2017

PODIO:

  1. Siobhan Haughey (HKG) – 1:51.19
  2. Katie Ledecky (CLB) – 1:52.10
  3. Madi Wilson (AUS) – 1:52.23

Siobhan Haughey si è aggiudicata la vittoria nei 200 stile libero femminili. Ci si aspettava che Bella Sims avrebbe portato via la gara ad Haughey e Katie Ledecky, ma invece è stata Haughey a partire veloce, nuotando sotto il suo stesso ritmo da record del mondo per i primi 100 metri. Sims ha cercato di tenerle testa, ma Ledecky l’ha raggiunta al terzo 50 e ha potuto mettere le mani sul muro in seconda posizione, davanti a Sims e Madi Wilson. Con il terzo posto di Wilson, si ripete il podio di Toronto.

Anche se Sims è finita fuori dal podio, ha stabilito un nuovo record mondiale juniores con la sua nuotata in 1:52.59. Ora è la seconda Sandpiper a stabilire un record mondiale juniores oggi.

200 METRI MISTI UOMINI

  • World Record: 1:49.63, Ryan Lochte (USA) – 2012
  • World Junior Record: 1:51.45, Matt Sates (RSA) – 2021
  • World Cup Record: 1:50.37, Shaine Casas (USA) – 2022

PODIO:

  1. Kieran Smith (CLB) – 1:52.98
  2. Danas Rapsys (LTU) – 1:53.37
  3. Finlay Knox (CAN) – 1:54.03

Dopo aver ottenuto la sua prima vittoria in Coppa del Mondo ieri nei 400 stile libero maschili, Kieran Smith ne ha aggiunta un’altra al suo palmarès con una vittoria nei 200 IM maschili. Smith era quinto dopo la frazione a farfalla, ma si è fatto largo tra i concorrenti con un tempo di 28,23 a dorso per prendere il comando. Ha mantenuto il comando per tutto il resto della gara, tenendo a bada un Danas Rapsys in carica, che è arrivato secondo a Smith anche nei 400 misti.

Il canadese Finlay Knox ha toccato il sesto posto dopo la frazione a rana, ma ha realizzato una frazione a stile libero di 26,81, la seconda più veloce del gruppo, per mettere la mano sul muro al terzo posto.

100 METRI DORSO DONNE

  • World Record: 54.89, Minna Atherton (AUS) – 2019
  • World Junior Record: 55.99 Benchmark
  • World Cup Record: 55.23, Shiho Sakai (JPN) – 2009

PODIO:

  1. Bella Sims (CLB) – 55.75 WJ
  2. Beata Nelson (USA) – 55.90
  3. Ingrid Wilm (CAN) – 56.00

Due record mondiali juniores in 12 minuti per Bella Sims. Ha vinto i 100 dorso femminili con un record mondiale juniores, con una sola finale dei 200 IM maschili a separare le sue due nuotate. All’ultima virata, era a 0,28 secondi da Beata Nelson, ma ha fatto un’ultima nuotata mostruosa che l’ha portata in pari con la Nelson e poi le ha permesso di prendere il comando. Se state tenendo il conto, oggi sono tre i record mondiali juniores per i Sandpipers del Nevada.

Nelson ha chiuso in 55,90 e si è piazzato al secondo posto, unica altra nuotatrice sotto i 56 secondi. Sims, Nelson, Wilm e Masse erano tutte vicine nel tratto finale e Wilm è riuscita a mettere la mano sul muro davanti a Masse per completare il podio.

50 METRI RANA UOMINI

  • World Record: 24.95, Emre Sakci (TUR) – 2021
  • World Junior Record: 25.85, Simone Cerasuolo (ITA) – 2017
  • World Cup Record: 25.25, Cameron van der Burgh (RSA) – 2009

PODIO:

  1. Nic Fink (USA) – 25.83
  2. Nicolo Martinenghi (ITA) – 26.02
  3. Michael Andrew (USA) – 26.32

Questa vittoria nei 50 rana maschili segna la seconda Triple Crown di Nic Fink in due giorni; non ha ancora perso una gara di rana durante la Coppa del Mondo FINA 2022. Qui è stato solo un po’ più lento rispetto allo scorso fine settimana, 25.78 a 25.83, ma non ha avuto importanza perché ha preceduto di circa due decimi il secondo classificato, Nicolò Martinenghi. Martinenghi ha chiuso a 26.02, suo miglior tempo in questa stagione.

Michael Andrew si è classificato terzo in 26.32.

50 METRI FARFALLA DONNE

  • World Record: 24.38, Therese Alshammar (SWE) – 2009
  • World Junior Record: 24.55, Claire Curzan (USA) – 2021
  • World Cup Record: 24.38 Therese Alshammar (SWE) – 2009

PODIO:

  1. Louise Hansson (SWE) – 25.16
  2. Beryl Gastaldello (FRA) – 25.18
  3. Abbey Weitzeil (USA) – 25.32

La gara dei 50 farfalla femminili è stata combattuta, con Louise Hansson che ha battuto Beryl Gastaldello per 0,02 secondi, vincendo con 25,16 a 25,18. La Hansson non aveva disputato questa gara in nessuna delle precedenti tappe di Coppa del Mondo, ma ha voluto “cambiare il programma” per questa finale.

È stata la velocista americana Abbey Weitzeil a girare per prima ai 25 metri. Hansson e Gastaldello l’hanno messa sotto nei metri finali, ma lei è riuscita a mantenere un posto sul podio toccando il terzo posto. Weitzeil è nota soprattutto per le sue abilità nello stile libero e, dopo la gara, ha raccontato quanto sia stato emozionante per lei mischiare gli eventi e “nuotare qualcosa di diverso dallo stile libero”.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI

  • World Record: 44.84, Kyle Chalmers (AUS) – 2021
  • World Junior Record: 46.11, Kliment Kolesnikov (RUS) – 2018
  • World Cup Record: 44.84, Kyle Chalmers (AUS) – 2021

PODIO:

  1. Kyle Chalmers (AUS) – 45.55
  2. Thomas Ceccon (ITA) – 46.27
  3. Drew Kibler (CLB) – 46.82

È la quarta tripla corona completata in questa sessione, con Kyle Chalmers che si aggiudica la vittoria nei 100 stile libero maschili. Ora ha vinto questo evento per 7 gare di fila. Chalmers ha preso il comando subito all’inizio della gara, girando ai 25 metri con 0,02 secondi di vantaggio su Thomas Ceccon. Chalmers ha allungato il suo vantaggio man mano che la gara proseguiva e ha finito per vincere la gara con più di mezzo secondo di vantaggio.

Ceccon ha mantenuto il suo secondo posto per tutta la gara e ha toccato in 46,27. Drew Kibler ha fatto registrare un tempo di 46,82, 0,02 secondi più veloce delle batterie di qualifica, conquistando il terzo posto.

100 METRI RANA DONNE

  • World Record: 1:02.36, Ruta Meilutyte (LTU)/Alia Atkinson (JAM) – 2013/2016
  • World Junior Record: 1:02.36 benchmark
  • World Cup Record: 1:02.36, Ruta Meilutyte (LTU)/Alia Atkinson (JAM) – 2016

PODIO:

  1. Ruta Meilutyte (LTU) – 1:02.77
  2. Lilly King (USA) – 1:03.74
  3. Anastasia Gorbenko (ISR) – 1:05.21

200 METRI FARFALLA UOMINI

  • World Record: 1:46.85, Tomoru Honda (JPN) – 2022
  • World Junior Record: 1:49.62, Chen Juner (CHN) – 2022
  • World Cup Record: 1:48.56, Chad Le Clos (RSA) – 2013

PODIO:

  1. Chad Le Clos (RSA) – 1:49.89
  2. Trenton Julian (USA) – 1:50.08
  3. Ilya Kharun (CAN) – 1:51.70

Dopo aver esaurito lo spazio per prendere Trenton Julian in questa gara a Toronto, Chad Le Clos non ha commesso due volte lo stesso errore. Si è mantenuto vicino a Julian nei primi 100 metri, poi si è tirato indietro nei terzi 50 metri. Ha fatto la sua mossa negli ultimi 50, evidenziata da un’enorme subacquea all’ultima virata. È stato allora che ha raggiunto Julian e, sebbene sembrasse che stesse stringendo, aveva ancora abbastanza da mettere le mani sulla piastra per primo.

Ha vinto questa gara a Berlino e questa sera è stato appena al di sotto di quel tempo, con un 1:49.89.  Julian si è piazzato subito dietro di lui in 1:50.08. Terzo Ilya Kharun, che ha stabilito un nuovo record canadese nella sua prima gara in rappresentanza del Canada.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »