Ariarne Titmus Batte Katie Ledecky Nei 400 Stile-Record Australiano

OLIMPIADI DI TOKYO 2020

Quello che molti pensavano non fosse possibile è appena successo alle Olimpiadi di  Tokyo.

L’icona americana Katie Ledecky ha subito la sua prima sconfitta nei 400 metri stile libero.

Nella finale disputata a Tokyo  la pluridecorata campionessa del mondo è caduta per mano dell’australiana Ariarne Titmus, la 20enne della Tasmania che ha appena scatenato la performance più veloce della sua carriera sul palcoscenico più importante del mondo.

Titmus ha toccato la piastra in 3:56.69 per salire sulla cima del podio in una delle gare più attese di queste Olimpiadi.

Il tempo ha messo la Ledecky sul secondo gradino del podio in 3:57.36 mentre la cinese Li Bingjie ha stabilito il record asiatico andando a vincere il bronzo in 4:01.08.

Katie Ledecky ha condotto la gara per i primi 300 metri, mentre la Titmus le nuotava attaccata per poi accelerare nell’ultimo 100, chiuso in 58.42 contro il 59.25 di Ledecky. L’ultimo 50 la titmus lo ha nuotato a 28.67.

400 METRI STILE LIBERO DONNE – FINALE

  1. GOLD: Ariarne Titmus (AUS), 3:56.69 Record Australia/Oceania
  2. SILVER: Katie Ledecky (USA), 3:57.36
  3. BRONZE: Li Bingjie (CHN), 4:01.08
  4. Summer McIntosh (CAN), 4:02.42
  5. Tang Muhan (CHN), 4:04.10
  6. Isabel Gose (GER), 4:04.98
  7. Paige Madden (USA), 4:06.81
  8. Erika Fairweather (NZL), 4:08.01

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »