Tecnica: Come Migliorare La Partenza A Dorso

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

October 20th, 2018 Italia

La bellezza della partenza a dorso

Una partenza a dorso fatta bene è di una bellezza straordinaria. Somiglia ad un delfino che si eleva dall’acqua.

Diversamente dal blocco di partenza, il dorsista inizia la gara ad un altezza in cui ci sono forza gravitazionali. Al fine di trarre vantaggio da esse, il dorsista deve lanciarsi verso l’alto, non solo all’indietro, per raggiungere la velocità massima in entrata.

Inoltre, al fine di raggiungere la massima velocità, il nuotatore deve evitare di trascinare qualsiasi parte del corpo attraverso l’acqua.

Il corpo ha bisogno di andare letteralmente in volo durante la partenza.

Se si potesse congelare il momento di massimo picco della partenza, il dorsista si dovrebbe trovare a forma di “U”. In altre parole, il corpo è armato sulla schiena ed è completamente fuori dall’acqua.

ELEVAZIONE

Per raggiungere l’altezza giusta, il nuotatore deve lanciarsi soda una posizione elevata.

Per fare ciò, al momento della partenza, il sedere deve essere o fuori o a pelo d’acqua.

La schiena deve essere dritta ed il mento tenuto in posizione verticale. Non bisognerebbe guardare verso il basso.

Per raggiungere questa posizione occorre molta forza, anche perchè si somma il peso supplementare dato dal corpo che lascia l’acqua.

Uno dei rischi maggiori era che in quel momento i piedi scivolassero via dal muro di partenza. Gran parte di questo rischio è stato mitigato dall’introduzione del device.

CURVATURA DELLA SCHIENA

Una volta elevato, il nuotatore getta le braccia più o meno subito indietro testa, e stende all’indietro la testa. L’energia delle braccia e della testa di scattare all’indietro sono movimenti di accoppiamento che aumentano la forza di spinta dei piedi. Con la parte posteriore completamente inarcata, si evita il contatto con l’acqua fino all’entrata in essa delle mani. Le mani, poi, devono essere unite, polso a polso.

Poco prima che le mani entrano in acqua, la testa comincia a tornare in posizione e la parte posteriore a raddrizzarsi per evitare di andare troppo in profondità con una posizione del corpo eccessivamente arcata. Poiché il tallone del piede è la prima parte del piede che raggiunge l’acqua, il piede si rilassa dalla sua posizione plantare-flessa (punte) per creare la minor quantità di resistenza all’ingresso in acqua.

TRATTENERE IL RESPIRO

Una volta che il corpo è sott’acqua, la gara vera a dorso inizia con i calci a delfino. Infatti, nelle gare in vasca corta, la maggior parte della gara è nuotata sott’acqua. Più veloci sono i tuoi calci a delfino, migliore sarà l’avvio di gara.

Il dorsista di solito si tuffa ad una profondità maggiore rispetto allo stileliberista.

Il numero di calci a delfino per rompere la superficie dell’acqua in partenza sarà dunque di 5 o 6.

Sia Missy Franklin che Tyler Clary utilizzano la clip al naso. La ragione è che con la clip al naso, l’aria può essere trattenuta nei polmoni, mantenendo il peso corporeo a zero fino alla rottura della superficie dell’acqua.

ALLENARE LA PARTENZA

Il modo migliore per migliorare le vostre partenze è allenarle.

Dal blocco o semplicemente dal muro. L’importante è dedicare sempre una parte dell’allenamento ad affinare le partenze.

Vostro,

Gary Sr.

 

THE RACE CLUB

Poiché nella vita vale la pena nuotare, la nostra missione è promuovere il nuoto attraverso lo sport, il godimento di tutta la vita e la buona salute. Il nostro obiettivo è quello di migliorare le prestazioni in acqua ma anche la salute e l’autostima di ciascun membro e ciascun partecipante al   Race Club   attraverso i nostri programmi educativi, i nostri servizi e la nostra creatività. Ci sforziamo di aiutare ogni membro del   Club  a  superare le sfide e raggiungere gli obiettivi individuali di vita.

Il   Race Club   offre servizi, coaching, formazione, istruzioni tecniche, video, fitness e programmi di salute per i nuotatori di tutte le età e le abilità. Gli “Swim Club” de  Race Club  sono progettati e personalizzati per soddisfare le esigenze di ogni nuotatore, sia che si cerca di raggiungere i Giochi Olimpici, sia semplicemente migliorare la propria forma fisica. I nostri programmi sono adatti a nuotatori dilettanti, nuotatori appassionati, professionisti e  chiunque voglia migliorare le proprie competenze di nuoto. Tutti i membri del  Race Club condividono il piacere di stare in acqua e usano il nuoto per stimolare  mente e corpo.

Comunicato stampa per gentile concessione di The Race Club, partner di SwimSwam

Puoi leggere l’articolo in lingua inglese qui

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per caso, …

Read More »

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!