Lani Pallister Parla Dei Suoi Problemi Di Salute E Di Disturbi Alimentari

Nella quarta giornata dei Campionati australiani 2022, Lani Pallister ha vinto i 1500 metri stile libero femminili in 15:55,40.

Con l’unico tempo sotto i 16 minuti, è andata ben al di sotto del tempo limite FINA A di 16:29.57 e si è qualificata per i Mondiali di Budapest.

I Trials hanno rappresentato una sorta di ritorno per la Pallister, che ha dovuto affrontare una piccola battuta d’arresto nell’estate del 2021, quando non si è qualificata per la squadra olimpica australiana. Recentemente Pallister ha rilasciato un’intervista al Sydney Morning Herald in cui ha parlato dei problemi di salute che hanno influito sul suo percorso.

LA TACHICARDIA SOPRAVENTRICOLARE E IL DCA

L’anno scorso alla Pallister è stata diagnosticata una tachicardia sopraventricolare (SVT). La stessa patologia di cui soffriva Kyle Chalmers prima di essere sottoposto a tre interventi chirurgici. Pallister è stata operata con successo. Tuttavia, dopo l’operazione ha sviluppato un disturbo alimentare.

Ha dichiarato Pallister all’Herald:

“A marzo mi è stata diagnosticata una SVT e sono stata sottoposta a un’ablazione cardiaca. È stato l’inizio di un effetto palla di neve. Ho smesso di mangiare per cercare di essere magra invece che in forma e forte, come la maggior parte degli atleti”. 

Il disturbo alimentare di Pallister ha avuto un impatto sul nuoto. Ha raccontato che l’anno scorso è stato “il peggiore della sua vita”. Pallister ha detto che ora è tornata e sta meglio che mai. Ha ricevuto il sostegno degli allenatori Michael Bohl e Janelle Pallister (sua madre e un’olimpionica), e della compagna di allenamento Emily Seebohm, oltre a un aiuto professionale.

“Tornata e più in forma che mai” descrive certamente le gare della Pallister ai Campionati australiani 2022.

La sua prima gara dell’incontro è stata gli 800 stile libero, che ha vinto con un tempo di 8:17.77.

A questa gara ha fatto seguire un 6° posto nei 200 stile libero, con 1:56.28. Nella sua ultima gara del meeting, ha nuotato in 4:02.21 per piazzarsi al secondo posto nei 400 stile libero dietro alla primatista mondiale Ariarne Titmus (3:56.40).

La Pallister ha abbassato i suoi PB in tutti e 4 gli eventi, battendo i tempi che aveva stabilito nel 2019. Ai Mondiali Juniores del 2019 vinse l’oro nei 400, 800 e 1500 stile libero. Vinse poi l’argento nei 200. Ha inoltre contribuito alle medaglie d’argento conquistate dall’Australia nella 4×100 e 4×200 stile libero.

2022 AUSTRALIAN TRIALS

VECCHIO PB

200 freestyle 1:56.28 1:58.09 (2019)
400 freestyle 4:02.21 4:05.42
800 freestyle 8:17.77 8:22.49 (2019)
1500 freestyle 15:55.40 15:58.86 (2019)

A 3 anni dai Campionati del Mondo Jr di Budapest, Pallister, ora 19enne, tornerà in Ungheria per gareggiare con l’Australia. Sarà un elemento importante della squadra australiana, vista l’assenza della campionessa olimpica Ariarne Titmus, che ha rinunciato ai Mondiali di quest’estate.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »