Finale International Swimming League Recap E Risultati Live Day 1

FINALE INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE 2020

La finale della seconda stagione della International Swimming League è finalmente arrivata.

Nella Duna Arena di Budapest Cali Condors, Energy Standard, London Roar, LA Current sono pronte a darsi battaglia per conquistare il titolo di campione della lega.

Ci aspettano due ore di nuoto spettacolo. Mettetevi comodi come sempre ed aggiornate l’articolo per non perdervi nemmeno un risultato.

FINALE ISL START LIST

100 METRI FARFALLA DONNE

 

I campioni in carica hanno l’imbarazzo della scelta nella loro rosa, potendo contare sulle prime tre nuotatrici del campionato nei 100 metri farfalla. Sarah Sjostrom ha vinto la gara anche nella prima semifinale.. Anastasiya Shkurdai è al 2° posto e Maddy Banic al 3°. Questa mattina vedremo in acqua proprio le prime due. Los Angeles ha però Beryl Gastaldello, che detiene il record del campionato con 55,32.

Kelsi Dahlia era prima alla virata dei 50 metri, ma Beryl Gastaldello è andata a vincere conquistando i primi punti per LA Current con il tempo di 55.34. Sarah Sjostrom è seconda con 55.37, solo 3 centesimi più lenta di Gastaldello. Kelsi Dahlia ha chiuso terza con 55.55

100 METRI FARFALLA UOMINI

I 100 metri farfalla saranno la prima gara che affronterà il neo primatista mondiale nei 100 misti Caeleb Dressel. Dopo lo spettacolo offerto la scorsa settimana, potrebbe replicare oggi e domani. Nei 100 farfalla c’è il fattore “prima gara” che potrebbe essere determinate. In questa distanza si trova a circa nove decimi dal record del mondo.

Lotta aperta tra Tom Shields, Caeleb Dressel e Chad le Clos ma Caeleb Dressel con il tempo di 47.78 diventa il primo uomo nella storia a nuotare la distanza sotto i 48 secondi. E’ Record del Mondo.

Dressel cancella il record del mondo stabilito da Chad le Clos in 48.08 ai Campionati del Mondo di Windsor nel 2016.

200 METRI DORSO DONNE

Energy Standard può contare su Emily Seebohm che ha vinto tre gare su quattro in questa stagione. Nella classifica del campionato, davanti alla Seebohm c’è però Beata Nelsondei Cali Condors, anche lei vincitrice della sua semifinale.

Beata Nelson mette in atto una prestazione straordinaria andando a vincere i 200 dorso con il tempo di 2:00.27. Emily Seebohm è seconda con 2:01.16. La Nelson conquista anche punti jackpot togliendoli a Zsuzsanna Jakabos e Helena Gasson

200 METRI DORSO UOMINI

Le gare nello stile dorso in questi due giorni di finale saranno forse quelle più combattute. Ogni squadra potrebbe vincere almeno una delle tre distanze. Ryan Murphy di LA è il leader del campionato nei 50 e nei 200 metri. Radoslav Kawecki di Cali Condors è stato uno dei pochi nuotatori a battere Murphy nei 200 dorso.

Evgeny Rylon batte Ryan Murphy nei 200 metri dorso conquistando la vittoria per Energy Standard con il tempo di 1:46.37.

200 METRI RANA DONNE

Lilly King è tornata a vincere i 200 metri rana durante la semifinale con il tempo di 2:16.79. Nei London Roar, però, potrebbe esserci l’amara sorpresa per la King. Nell’ultima partita della regular season Annie Lazor aveva spezzato il record di invincibilità della concorrente dei Cali, andando a vincere proprio i 200 rana. 

Lilly King non vince soltanto, ma questo pomeriggio fa di più e stabilisce il nuovo Record americano nei 200 metri rana con il tempo di 2:15.56.

Annie Lazor dei London Roar è seconda con 2:16.33. Soltanto quattro atlete a punti grazie alla straordinaria prestazione della King

200 METRI RANA UOMINI

Adam Peaty è presente anche nella distanza più lunga della rana dove troverà il suo rivale diretto nei 50 metri Ilya Shymanovich 

Kirill Prigoda con il tempo di 2:01.71 conquista il primo posto per i London Roar, ma Nic Fink con il suo 2:02.20 fissa il nuovo primato americano nella distanza.

4X100 STILE LIBERO DONNE

La staffetta femminile 4×100 stile libero di Energy standard la scorsa settimana con il tempo di 3:25.82 è andata al di sotto del Record del Mondo. Record non convalidato poichè le regole FINA stabiliscono che tutti e quattro i membri di una staffetta devono essere della stessa nazionalità. Energy Standard ha fatto la stessa cosa l’anno scorso, battendo il tempo più veloce in assoluto senza un record mondiale ufficiale. I tempi sono stati di 51.35 di Siobhan Haughey, 51.67 di Pernille Blume, 51.53 di Femke Heemskerk e 51.27 di Sarah Sjostrom.

Siobhan Haughey apre subito la staffetta Energy Standard abbassando il suo stesso record asiatico, con il tempo di 50.94, prima volta in carriera sotto i 51 secondi. La frazione di apertura della Haughey trascina la staffetta rosso blu, che va a conquistare il primo posto con il tempo di 3:25, 37, che è un altro World Record ufficioso.

50 METRI STILE LIBERO UOMINI

Nei 50 metri stile libero maschili Caeleb Dressel ha stabilito il record del mondo con il tempo di 20,24 nella finale della scorsa stagione. Nella semifinale, la settimana scorsa, ha sfiorato il record per soli 4 centesimi di secondo.

Caeleb Dressel contro Florent Manaudou una sfida che vede ancora una volta l’americano non vincere, ma stravincere.

Dressel, dopo aver stabilito il Record del Mondo nei 100 metri farfalla, replica nei 50 metri stile libero, nuotando le due vasche in 20.16.

50 METRI STILE LIBERO DONNE

Le migliori velociste del campionato scendono in acqua anche nei 50 stile libero. Ritorno sui blocchi di partenza per Sarah Sjostrom Beryl Gastaldello dopo essere state impegnate in apertura nei 100 metri farfalla.

Nei 50 stile libero Sarah Sjostrom riesce a tenere a bada Beryl GastaldelloSjostrom e Femke Heemskerk regalano ad Energy Standard il primo e secondo posto, rispettivamente con 23.55 e 23.82

200 METRI MISTI UOMINI

I London Roar in questa gara possono contare su Duncan Scott. Nella semifinale, Scott ha nuotato il tempo di 1:51.85 stabilendo il nuovo record britannico nella distanza. Con due passaggi di 52.29/59.37, Scott ha dato vita ad un ultimo 50 che gli è valso l’unico tempo sub-1:52 del campo. Con il tempo di 1:51.66, Duncan Scott ha abbassato il suo precedente record di 1:51.85, stabilito l’anno scorso alla finale della stagione ISL n. 1. E’ a soli nove decimi dal record del campionato detenuto da Daiya Seto

Andrew Seliksar risale nelle prime posizioni durante la frazione a rana e va a vincere con 1:51.53 per i Los Angeles Current.  Secondo Vazaios con 1:51.84

200 METRI MISTI DONNE

50 METRI RANA UOMINI

Adam Peaty ha stabilito il record mondiale nei 100 metri rana la settimana scorsa. Questa settimana non ci sarà la rivelazione della stagione, Emre Sakci, la cui squadra Iron è stata eliminata la scorsa settimana. Ma Peaty affronterà comunque Ilya Shymanovich dell’Energy Standard, che si trova ad un solo posto dietro di lui in classifica sia nei 50 che nei 100 metri rana.

Questo pomeriggio è Ilya Shymanovich a vincere i 50 metri rana maschili contro Adam Petay con il tempo di 25.48.

50 METRI RANA DONNE

Nella primissima partita della stagione, la dominatrice dell’ISL Lilly King ha battuto la quindicenne italiana Benedetta Pilato 28,86-28,97 nei 50 rana, nuotando il record dell’ISL. In quella partita, Benedetta Pilato siglò il Record Italiano, diventando la prima donna a nuotare la gara sotto i 29 secondi.Nei cinque incontri successivi, però, la Pilato è diventata sempre più veloce. La settimana scorsa è arrivata ad eguagliare il record di Lilly King con un 28,86, il tempo più veloce del campionato. La wild card dietro di loro è Alia Atkinson, del team London Roar. Atkinson è la detentrice del Record del Mondo nei 50 metri rana in vasca corta. Nei 100 metri ha battuto il record ISL della King.

Benedetta Pilato ogni volta che entra in acqua stabilisce un record. Questa volta non solo ha abbassato il Record Italiano, già sua, ma stabilisce il nuovo Record Europeo nei 50 metri rana femminili con il tempo di 28.81.

4X100 STILE LIBERO UOMINI

Energy Standard porta a casa anche la vittoria della staffetta veloce maschile con 3:02.78, mentre i Cali Condors sono secondi.

50 METRI DORSO DONNE

Kira Toussaint dei London Roar nella prima semifinale aveva stabilito il Record del Mondo nei 50 metri dorso femminili con 25,60. Il tempo nuotato in semifinale andò a superare il precedente WR di 25,67 della brasiliana Etiene Medeiros, stabilito ai Campionati del Mondo in vasca corta del 2014.

Oggi pomeriggio non è scesa in acqua la Toussaint. La gara è stata conquistata dai Cali Condor grazie al tempo di 25.83 nuotato da Olivia Smoliga. Secondo posto e 7 punti per Energy Standard con Sophie Mary Harvey

50 METRI DORSO UOMINI

Il novellino californiano Coleman Stewart la settimana scorsa è arrivato secondo dietro l’olimpico Ryan Murphy di LA Current. La sfida si è riposta nella skin race. E’ il secondo uomo dei Cali Condors quest’anno a fare una finale skin, insieme a Caeleb Dressel. Stewart è al terzo posto in classifica nei 50 dorso maschili.

Ryan Murphy continua a vincere i 50 dorso e questo pomeriggio conquista 15 punti con il tempo di 22.54. Coleman Stewart come la settimana scorsa, è appena dietro l’olimpico, secondo con 22.76

400 METRI STILE LIBERO DONNE

Hali Flickinger non ha mai perso il comando per tutta la gara, guarendo sempre prima. Chiude in 3:58.77, avanti a Siobhan Haugheyanche lei sotto i 4 minuti con 3.59.69

400 METRI STILE LIBERO UOMINI

Tom Dean dei London Roar può essere considerata una delle “rising stars” del campionato. Durante i 400 stile della prima semifinale con il tempo di 3:37.87 ha servito a Danas Rapsys di Energy Standard la sua prima sconfitta in assoluto ed è  salito al 3° posto nella classifica della lega. In finale sfiderà proprio il primo in classifica Rapsys. 

In un bellissimo testa a testa finale Tom Dean riesce a toccare la piastra prima di Danas Rapsys che stava pericolosamente risalendo dalla seconda posizione. E’ la seconda volta che Dean vince su Rapsys durante questa stagione.

STAFFETTA 4×100 METRI MISTI DONNE

Il terzo Record del Mondo del pomeriggio ha la firma di Olivia Smoliga, Lilly King, Kelsi Dahlia Erika Brown.

Le atlete, tutte in gara per Cali Condors con il tempo di 3:44.52 stabiliscono il nuovo Record del Mondo ufficiale, essendo tutte di nazionalità USA. Il Record del mondo precedente era di 3:45.20. Era stato stabilito sempre dalle donne USA nel Duel in The Pool del 2015

STAFFETTA 4X100 METRI MISTI UOMINI

La staffetta 4×100 metri maschili deciderà le sorti della skin race di domani. Nella semifinale Tom Shields aveva dato spettacolo, nuotando la frazione a farfalla più veloce della storia. In gara con la squadra LA CurrentShields scese in acqua nella terza frazione della staffetta producendo l’incredibile crono di 48.14. 

L’ultima gara del pomeriggio porta con sè un altro record del Mondo.

Kliment Kolesnikov nella prima frazione a dorso, ha stabilito il nuovo primato mondiale con il tempo di 48.58. Va così a cancellare il Record precedente fissato da Xu Jiayu nel 2018 in 48.88.

Energy standard sceglierà la skin race maschile che andrà a chiudere questa seconda stagione ISL

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »