Simone Manuel Fuori Dai 100 Stile Soffre Di Sindrome da Sovrallenamento

2021 U.S. OLYMPIC SWIMMING TRIALS

La campionessa olimpica Simone Manuel, una dei leader di Team USA, non sarà in grado di difendere il suo titolo olimpico nei 100 stile libero a Tokyo.

Manuel ha chiuso al 9 ° posto la semifinale di stanotte, con 54.17.

Dopo la gara Manuel che non si è allenata per tre settimane questa primavera, ha detto che le è stata diagnosticata la sindrome da sovrallenamento a Marzo. Per questo motivo si è dovuta fermare.

“Simone ha avuto un tratto difficile”, ha detto il commentatore TV Mike Tirico.

Simone Manuel è la prima donna di colore (di qualsiasi nazionalità) a vincere l’oro olimpico nel nuoto, ed è stata una sostenitrice esplicita per la giustizia razziale nell’ultimo anno.

Dopo l’uccisione di George Floyd, negli Stati Uniti si è aperta di nuovo la ferita della discriminazione razziale.

Simone Manuel ha spesso dovuto assumere un ruolo di leadership intorno all’argomento.

Ha dichiarato Tirico durante la trasmissione in diretta dei Trials:

Simone Manuel, è uno dei pochi nuotatori d’élite, non solo in America ma nel mondo. Dopo aver vinto l’oro a Rio, le è sempre stato chiesto di questo argomento

“Lei era esausta”

Tirico si è anche riferito alla pandemia, che ha impedito a Manuel di vedere la sua famiglia.

SINDROME DA SOVRALLENAMENTO

Dopo la gara, Simone Manuel ha rivelato in una conferenza stampa che è rimasta fuori dall’acqua a causa della diagnosi della sindrome da sovrallenamento.

Manuel ha detto che aveva avuto una serie di sintomi prima della Pro Swim Series di San Antonio. Tra questi elevata frequenza cardiaca a riposo, insonnia, depressione, ansia, dolori muscolare e stanchezza estrema. Quando è tornata a Stanford, ha cercato di modificare il suo allenamento pur rimanendo in piscina.

“Dopo circa due settimane di allenamento modificato, non stavo vedendo alcun progresso”. “In realtà stava diminuendo”.

I medici di Manuel e l’allenatore Greg Meehan raccomandarono di stare lontana dalla piscina. Così Manuel si è presa tre settimane di riposo assoluto.

Dichiara Manuel:

“Penso che [la pandemia] potrebbe aver giocato un ruolo in questo. Essere una persona di colore in America ha  giocato un ruolo. Quest’ultimo anno per la comunità nera è stato brutale… non è qualcosa che posso ignorare”.

Manuel ha anche parlato dell’importanza di prendersi cura della salute mentale, e ha detto che spera di poter contribuire a incoraggiare altri nuotatori a prendersi cura di se stessi mentalmente.

Potete vedere la conferenza stampa completa di Manuel qui sotto:

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »