Il Comitato Olimpico Deciderà Ad Aprile Sul Pubblico A Tokyo 2020

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

February 27th, 2021 Italia

Il Comitato olimpico internazionale si è riunito virtualmente, questa settimana. Il Presidente del CIO, Thomas Bach ha accennato al fatto che ad Aprile sarà deciso se le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokyo avranno spettatori oppure no.

Bach ha affermato che il CIO vorrebbe ritardare tale decisione più a lungo possibile, per consentire i numeri della pandemia di abbassarsi. Tuttavia, riconosce che ci sono questioni logistiche in gioco e che una decisione deve essere presa.

” Vorremmo beneficiare di sviluppi positivi per quanto riguarda il coronavirus. Anche se vorremmo aspettare fino all’ultimo momento, questo non è possibile perché il programma di biglietteria deve essere organizzato. La logistica deve essere presa in considerazione e poi organizzata. Si tratta anche di regole di immigrazione e così via.

“Direi che forse ad aprile, inizio maggio, dovremmo prendere questa decisione, ma questo si basa molto sui fattori tecnici”.

Il direttore sportivo del CIO Christophe Dubi ha fatto eco al desiderio di ritardare la decisione il più a lungo possibile, ma anche all’urgenza di una decisione in merito.

“Dobbiamo prendere la decisione il più tardi possibile, ma il più presto possibile”.

 “Ci sono una serie di vincoli. Verso la fine di aprile sarà il momento giusto. Per gli spettatori locali è un’altra logica. Si potrebbe vedere la decisione presa in due fasi, una per l’estero, una per il resto del Giappone”.

Questa decisione sugli spettatori stranieri, nello specifico, è diversa da quella per gli spettatori nazionali, che richiederebbe molto meno tempo per essere realizzata. Attualmente, gli impianti sportivi del paese hanno un limite di 10.000 spettatori, anche se molti eventi sportivi hanno superato questo limite.

COMITATO OLIMPICO VALUTA TRE OPZIONI

Il CIO sta valutando 3 piani, che coinvolgano o meno gli spettatori stranieri

  1. non porre alcun limite agli spettatori
  2. porre un limite del 50% della capacità delle sedi
  3. chiudere completamente le sedi agli spettatori.

Il Giappone dovrebbe iniziare a permettere agli atleti olimpici e paralimpici stranieri di entrare nel paese per le competizioni già dal mese prossimo.

Gli atleti olimpici non saranno tenuti ad auto-isolarsi per due settimane all’arrivo. Tuttavia, devono rimanere nei loro alloggi e nei luoghi di allenamento.

VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA.

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »