Anteprime Mondiali Nuoto 2023: Gli 800 Stile Libero Maschili

CAMPIONATI DEL MONDO 2023

Anteprime Mondiali 2023.  Prepariamoci a vivere sette giorni di nuoto di altissimo livello ai Campionati del Mondo di nuoto 2023 conoscendo i protagonisti e dando uno sguardo alle sfide più emozionanti.

800 METRI STILE LIBERO MASCHILI

  • World Record: Zhang Lin, China – 7:32.12 (2009)
  • World Junior Record: Lorenzo Galossi, Italy – 7:43.37 (2022)
  • Championship Record: Zhang Lin, China – 7:32.12 (2009)
  • 2022 World Champion: Bobby Finke, United States – 7:39.36

RANKING MONDIALE 2022/2023

2022-2023 LCM Men 800 Free

Ahmed TUN
Hafnaoui
07/26
7:37.00
2Samuel
Short
AUS7:37.7607/26
3Bobby
Finke
USA7:38.6707/26
4Daniel
Wiffen
IRL7:39.1907/26
5Lukas
Martens
GER7:39.4807/26
View Top 26»

Gli 800 stile libero maschili saranno caratterizzati da un gruppo di nuotatori di grande talento.

Non solo tornano 7 degli 8 finalisti della scorsa estate, ma l’aggiunta di nuotatori come l’australiano Sam Short e il tunisino Ahmed Hafnaoui renderà difficile qualificarsi per la finale di quest’estate.

In questo campo degli 800 stile libero ci sono 5 dei 10 atleti più veloci di tutti i tempi nella distanza.

IL PODIO DI BUDAPEST

BOBBY FINKE (USA)

Tutti e tre i medagliati dei Campionati Mondiali di Budapest della scorsa estate tornano quest’anno.

In testa c’è l’americano Bobby Finke, che ha vinto la gara in 7:39.36 la scorsa estate.

Finke è anche il campione olimpico in carica in questa gara, con  l’oro a Tokyo in 7:41.87.

Il 7° atleta più veloce di tutti i tempi Finke è anche il detentore del record americano in questo evento con il suo record personale di 7:39.36, il tempo ottenuto ai Campionati Mondiali della scorsa estate.

Finke è iscritto con questo tempo anche quest’estate, il che gli è valso la testa di serie a Fukuoka.

Finke è noto per la sua velocità di chiusura, che a volte è stata leggendaria. Ad esempio, alle Olimpiadi di Tokyo 2020, Finke ha chiuso in 26.39 gli ultimi 50 metri, un tempo che, nel contesto, è stato più veloce dell’ultimo 50 della finale dei 200 stile libero maschile a Tokyo. Lo ha fatto ancora una volta la scorsa estate, chiudendo su Florian Wellbrock, Mykhailo Romanchuk e Gregorio Paltrinieri per prendere il comando nei momenti finali della gara.

Florian Wellbrock (GER)

Florian Wellbrock, courtesy of Fabio Cetti

La scorsa estate, a Budapest, la medaglia d’argento è andata al tedesco Florian Wellbrock.

Durante lo straordinario finale dell’estate scorsa, Wellbrock ha fatto registrare un nuovo record personale e tedesco di 7:39.63 per mettere la mano sulla piastra al secondo posto. Quel tempo è anche il risultato di Wellbrock ai Campionati Mondiali di quest’estate, che gli è valso la seconda posizione nella lista di partenza.

Wellbrock è l’ottavo atleta più veloce di tutti i tempi nella gara e uno degli 8 nuotatori della storia che sono scesi sotto i 7:40.

È anche un nuotatore eccezionalmente abile in acque libere. Infatti, Wellbrock ha già vinto l’oro sia nella 5k che nella 10k maschile a Fukuoka la scorsa settimana. Non è chiaro come le gare in acque libere possano influenzare le sue prestazioni in piscina. Tuttavia, Wellbrock non è nuovo a gareggiare sia in acque libere che in piscina nelle stesse competizioni. Ai Campionati Mondiali 2019 di Gwangju, Wellbrock ha vinto l’oro nella 10k maschile e nei 1500 stile libero maschili. La scorsa estate, a Budapest, ha vinto l’oro nella 5k maschile e nella staffetta in acque libere, ha ottenuto il bronzo nella 10k maschile. Poi ha vinto l’argento negli 800 stile libero maschili e il bronzo nei 1500 stile libero maschili. Tutto questo per dire che Wellbrock ha una comprovata esperienza di prestazioni ai massimi livelli sia nel nuoto in acque libere che in piscina.

Mykhailo Romanchuk (UKR)

L’ultimo medagliato della scorsa estate è l’ucraino Mykhailo Romanchuk, che si è guadagnato il bronzo a Budapest in  7:40.05.

Come Finke e Wellbrock, quella prestazione ha segnato un record personale e un nuovo record nazionale..

Non sorprende che questo tempo sia anche il suo tempo di iscrizione, che gli è valso la terza testa di serie a Fukuoka.

Questo tempo fa di Romanchuk il 9° atleta più veloce di tutti i tempi in questa gara.

Romanchuk ha conquistato il bronzo negli 800 stile libero la scorsa estate a Budapest.  Ha vinto una medaglia d’argento nei 1500 stile libero maschili ai Campionati Mondiali del 2017 e del 2019. Alle Olimpiadi di Tokyo ha vinto l’argento nei 1500 e il bronzo negli 800 stile libero.

GREGORIO PALTRINIERI (ITA)

Gregorio Paltrinieri
2022 LEN European Swimming Championship Rome
Courtesy of Fabio Cetti

Il nuotatore storicamente più quotato in questo campo non ha vinto una medaglia la scorsa estate a Budapest.

Si tratta dell’italiano Gregorio Paltrinieri, che l’anno scorso si è classificato al quarto posto con un tempo di 7:41.19.

È stata una nuotata discreta per Paltrinieri, che vanta un personale di 7:39.27, nuotato ai Campionati Mondiali del 2019.

Questa prestazione fa di Paltrinieri il detentore del record italiano e del record europeo nella gara e lo colloca al sesto posto nella classifica di tutti i tempi.

Paltrinieri entra in questi Campionati Mondiali come quinta testa di serie con un tempo di 7:40.86. Tuttavia, dopo gli 800 deludenti, Paltrinieri ha nuotato un incredibile 14:32.80 nei 1500 maschili a Budapest, vincendo l’oro e segnando anche un nuovo record europeo.

Come Wellbrock, Paltrinieri ha già ottenuto medaglie nelle gare in acque libere a Fukuoka.

Ha vinto l’oro nella staffetta in acque libere, vinta dall’Italia, e  la medaglia d’argento nella 5 km maschile.

Come Wellbrock, anche Paltrinieri ha una lunga storia di ottimi risultati sia nelle gare in acque libere che in quelle in piscina durante la stessa manifestazione.

SAM SHORT (AUS)

Davanti a Paltrinieri nella lista di partenza c’è la superstar australiana in ascesa Sam Short.

A 19 anni, Short ha disputato dei Trials australiani straordinari quasi due mesi fa, guadagnandosi un posto in alcune gare dei Campionati Mondiali di quest’estate. La scorsa estate, Short si è qualificato per la squadra dei Campionati Mondiali nei 1500 stile libero, dove si è classificato 14° nelle batterie.

L’estate scorsa Short ha poi nuotato molto bene ai Giochi del Commonwealth a Birmingham, vincendo la medaglia d’oro nei 1500 stile libero e l’argento nei 400 stile libero.

Quest’estate Short ha fatto un altro passo avanti, dopo aver nuotato alla grande ai Trials australiani.

Arriva a questi Mondiali come quarta testa di serie negli 800 stile libero, vantando il suo record personale di 7:40.39.

Questa prestazione fa di Short il 10° atleta più veloce di tutti i tempi nella gara.

ALTRI FINALISTI DI RITORNO

Guilherme Costa (BRA)

L’estate scorsa il quinto classificato fu il brasiliano Guilherme Costa, che nuotò in 7:45.58. Quel tempo è ancora il suo record personale, nonché il record brasiliano e sudamericano della gara. Se l’estate scorsa quel tempo aveva ottenuto il 5° posto, Costa si presenta a questi Mondiali come 10° testa di serie della gara.

Damien Joly (FRA)

La scorsa estate il francese Damien Joly si è classificato settimo in questa gara con un tempo di 7:48.10.

Oggi 31enne, Joly ha un record personale di 7:47.46 in questa gara, che ha nuotato nelle batterie degli 800 la scorsa estate a Budapest. Quel tempo è stato sufficiente a Joly per qualificarsi per la finale, visto che si è classificato ottavo nelle batterie con questa nuotata.

Daniel Wiffen (IRL)

L’ultimo finalista degli 800 stile libero della scorsa estate è l’irlandese Daniel Wiffen. L’estate scorsa Wiffen ha stabilito un record irlandese di 7:46.32 nelle batterie e si è qualificato quinto per la finale. In seguito ha nuotato in 7:50.63 in finale, classificandosi ottavo.

Da allora Wiffen è stato più veloce, abbassando il record irlandese a 7:44.45 già quest’anno. Ha ottenuto questo tempo agli Open di Stoccolma nell’aprile di quest’anno. Dato il suo record personale, Wiffen ha ottime possibilità di qualificarsi per la finale anche quest’estate.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »