58° Trofeo Settecolli: Le 5 Gare Femminili Da Non Perdere

58° TROFEO SETTE COLLI-INTERNAZIONALI DI NUOTO 2021

Un mese ai Giochi di Tokyo, dopo un’attesa durata più del previsto le Olimpiadi sono vicine e questa volta lo sono davvero. Come tradizione vuole Roma e il suo Foto Italico sono orgogliose di ospitare quello che per gli italiani sarà l’ultimo appuntamento valido per la qualifica olimpica e che per i moltissimi atleti stranieri arrivati nella capitale rappresenta il test finale in vista della gara più attesa degli ultimi 5 anni, il 58° Trofeo Settecolli.

Un’edizione rivisitata rispetto al solito con lo svolgimento delle gare a serie dirette senza la consueta formula di batterie e finali e una regola che impone la presenza di massimo 3 atleti stranieri per batteria nei turni serali. Tanti atleti dunque, giunti da tutto il globo, che insieme agli azzurri metteranno in scena il grande spettacolo del nuoto.

LE GARE MASCHILI DA NON PERDERE

Vediamo assieme, in campo femminile, quali saranno le gare più attese del fine settimana:

  • 200 METRI STILE LIBERO – alla ricerca della staffetta perfetta

L’Italia ha qualificato la staffetta femminile 4×200 metri stile libero per le prossime Olimpiadi di Tokyo. Ai Campionati Europei di Budapest del mese scorso, l’Italia con Stefania PirozziSara GailliSimona QuadarellaFederica Pellegriniha guadagnato il posto wildcard per la qualifica ufficiale.

Come previsto dal regolamento, per la qualificazione come atleta di staffetta, il tempo limite da nuotare nella gara individuale è fissato in 1:57.28. Nel caso in cui nessuno ottenga un tempo limite uguale o inferiore, l’integrazione della squadra sarà valutata dal Consiglio Federale, a seguito di proposta discrezionale del Direttore Tecnico, da effettuare al termine del Trofeo Sette Colli 2021, sentita la Direzione Squadre Nazionali.

Il Trofeo Sette Colli diventa dunque l’ultima occasione per chi voglia aspirare ad un posto nella staffetta olimpica.

Le atlete iscritte con un tempo inferiore ai 2 minuti oltre Federica Pellegrinigià qualificata nella gara individuale, sono Stefania Pirozzi, Paola Biagioli Linda CaponiLa formula senza batterie potrebbe però riservare delle sorprese, con il gruppo di atlete iscritte con un tempo di 2 minuti. Tra queste Sara Gailli (2:00.42), Noemi Cesarano (2:00.45), Antonietta Cesarano (2:00.52)

Sarah Sjostrom, campionessa olimpica e detentrice del record del mondo, è tornata a gareggiare dopo quasi quattro mesi da una frattura al gomito destro e la seguente operazione chirurgica. Durante la tappa di Canet del Mare Nostrum Tour 2021 ha testato il suo recupero gareggiando soltanto nei 50/100 stile libero.

Al Trofeo Sette Colli, la Sjostrom tornerà a nuotare una gara nello stile farfalla. L’ultima volta che Sarah ha gareggiato nei 100 metri farfalla è stata un paio di giorni prima che si fratturasse il gomito. Il tempo in quella occasione fu di 57.34, che oggi la vede al decimo posto del ranking stagionale. Ad meno di un mese dai Giochi Olimpici la vasca romana sarà un test cruciale per conoscere la decisione della svedese in merito al programma gare che porterà a Tokyo.

Nella serie 1 si riproporrà anche il duello azzurro tra Elena Di Liddo ed Ilaria BianchiLa Di Liddo è qualificata per le Olimpiadi nella staffetta mista.

  • 50 STILE LIBERO La Classe ‘77 Che Sogna i Giochi

Una vasca soltanto nuotata più forte che si può può bastare per sognare i cinque cerchi di Tokyo.

Come vi abbiamo riferito nella nostra anteprima (che potete leggere qui) le serie lente si svolgeranno al mattino. Di pomeriggio saranno effettuate le serie intermedie, prima di dare spazio alle 2 serie più veloci di ogni gara.

Nella serie 5 dei 50 metri stile libero femminili, che si svolgerà domenica mattina, troviamo una leggenda del nuoto svedese, Therese Alshammar.  Dopo il ritiro dalle competizioni avvenuto nel 2016, la svedese è tornata a gareggiare al Mare Nostrum Tour. In quella occasione dichiarò apertamente che avrebbe tentato la qualificazione olimpica proprio qui a Roma.

Alshammar ha un curriculum impressionante nei 100 stile libero. Alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 conquistò la medaglia d’argento ed in vasca corta ha siglato due record del mondo nel 1999 (52.80) e nel 2000 (52.17). Se riuscisse a qualificarsi per i Giochi di Tokyo, sarebbe la sua settima apparizione olimpica avendo gareggiato nel 1996, 2000, 2004, 2008, 2012 e 2016.

Therese al mattino ci farà compagnia durante la colazione, ma a cena, mettevi comodi sul divano perchè ci sarà una delle donne più veloci al mondo in questa stagione, Ranomi Kromowidjojo

2020-2021 LCM Women 50 Free

EmmaAUS
McKeon
08/01
23.81
2Cate
Campbell
AUS23.9406/17
3Ranomi
Kromowidjojo
NED23.9705/18
4Pernille
Blume
DEN24.0605/17
5Sarah
Sjostrom
SWE24.0708/01
View Top 26»
  • 200/400 METRI MISTI LE ITALIANE SFIDANO KATINKA

Le gare dei misti hanno visto negli ultimi mesi il ritorno ai massimi livelli delle azzurre Sara Franceschi ed Ilaria CusinatoLa presenza della Iron Lady ungherese Katinka Hosszu renderà la sfida ancora più avvincente.

Nei 400 metri misti, Sara Franceschi ha un personale stagionale di 4:37.06, tempo con il quale si è qualificata per le Olimpiadi di Tokyo durante i Campionati assoluti di Aprile. Ilaria Cusinato ha un season best superiore di un secondo, 4:38.08 nuotato invece ai Campionati Europei di Budapest. Ilaria punta ad impressionare al Trofeo Settecolli e guadagnarsi sul campo la convocazione per i suoi primi giochi.

  • 100 METRI RANA IL MONDO GUARDA L’ITALIA

I 100 metri rana femminili attualmente hanno la classifica mondiale guidata dall’americana Lilly King con l’1:04.72 nuotato pochi giorni fa ad Omaha durante i Trials USA.

Le prime tre posizioni sono tutte occupate da atlete statunitensi, mentre le prime 8 posizioni rientrano tutte nell’1:05. Il trio azzurro della rana comprende la neo primatista mondiale e campionessa europea nei 50 metri Benedetta Pilatoe le medaglie d’argento e di bronzo nei 100 metri degli ultimi Campionati Europei Arianna Castiglioni Martina Carraro

Anche se i posti per i Giochi Olimpici sono già stati assegnati, gli occhi del mondo saranno puntati sul giovane fenomeno azzurro Pilato e sulla sua compagna di squadra Martina Carraro poichè, a meno di un mese dalla cerimonia di apertura, siamo tutti in attesa di scoprire se le italiane possono ambire ad un ruolo da protagoniste.

In This Story

2
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

2 Comments
newest
oldest most voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nic Ola
2 years ago

“ci sarà la donna più veloce del mondo in questa stagione, Ranomi Kromowidjojo”
McKeon e Campbell hanno nuotato 23.93/94 una settimana fa

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE A law graduate, and attorney for 15 years while devoting herself to running her swimming-focused blog, Scent of Chlorine. In 2015, she collaborated with Italian swimming news websites before joining SwimSwam in 2017. She loves swimming from every point of view and in 2016  became an official of the Italian …

Read More »