11 Campioni Del Mondo 2021 Non Difenderanno Il Titolo A Melbourne

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

December 07th, 2022 Italia, News

CAMPIONATI MONDIALI IN VASCA CORTA 2022

I Campionati del Mondo di nuoto in vasca corta 2022 avranno un’atmosfera molto diversa rispetto all’ultima edizione, per una serie di motivi. L’incontro sarà all’aperto, si svolgerà in Australia, una nazione appassionata di nuoto, piuttosto che nel deserto del nuoto del Qatar, e le sfide saranno molto più corpose.

Il mondo, in generale, sta normalizzando imparando convivere con il COVID-19. Anche per questo, ai Campionati del Mondo di nuoto in vasca corta parteciperanno molti più atleti. Tra questi, una squadra australiana al completo.

Anche se i Mondiali del 2022 avranno, nel complesso, gare più competitive, questo non significa che tutti parteciperanno. Infatti, ben 38 medaglie individuali del 2021 non saranno difese nel 2022. Tra queste, 11 ori.

LE ASSENZE

Le ragioni delle assenze sono molteplici.

Agli atleti di Russia e Bielorussia, che hanno vinto 10 medaglie nel 2021, è stato vietato di gareggiare dopo l’invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022. Tra questi figurano i campioni Ilya Shymanovich (100 rana maschile) e Kliment Kolesnikov (50 dorso maschile, 100 IM maschile).

In alcuni casi, i nuotatori sono ancora iscritti ai Mondiali, ma non nella gara in cui hanno vinto loro l’anno scorso.

Shaine Casas, è stato campione nei 100 dorso l’anno scorso ma non si è qualificato quest’anno. Siobhan Haughey di Hong Kong, difenderà le sue medaglie d’oro nei 100 e 200 stile libero ma non la medaglia di bronzo nei 400.

Altri nuotatori si sono ritirati. Ranomi Kromowidjojo ha vinto i 50 farfalla nel 2021. Emily Escobedo i 200 rana.

Tra gli assenti c’è anche chi non si è qualificato o ha scelto di concentrarsi sui Campionati del Mondo in vasca lunga del 2023.

Al netto di tutto ciò, ci si aspetta comunque un gruppo più numeroso rispetto alla scorsa edizione. Quest’anno sono in lizza nomi come Kyle Chalmers, uno dei favoriti nei 100 stile libero maschili, ed Emma McKeon, che ha vinto quattro medaglie d’oro olimpiche a Tokyo e che è anche un’ottima nuotatrice in vasca corta.

Una medaglia per uno dei due nuotatori sarebbe la prima ai Mondiali in vasca corta.

Di seguito è riportata la tabella dei medagliati che torneranno e non torneranno dall’anno scorso.

UOMINI

 

ORO ARGENTO BRONZO
50m free Ben Proud, Great Britain – 20.45 Ryan Held, USA – 20.70 Josh Liendo, Canada – 20.76
100m free Alessandro Miressi, Italy – 45.57 Ryan Held, USA – 45.63 Josh Liendo, Canada – 45.82
200m free Hwang Sun-Woo, South Korea – 1:41.60 Aleksander Shchegolev, Russia – 1:41.63 Danas Rapsys, Lithuania – 1:41.73
400m free Felix Auboeck, Austria – 3:35.90 Danas Rapsys, Lithuania – 3:36.234 Antonio Djakovic, Switzerland – 3:36.83
1500m free Florian Wellbrock, Germany – 14:06.88 (WR) Ahmed Hafnaoui, Tunisia – 14:10.94 Mykhailo Romanchuk, Ukraine – 14:11.47
50m back Kliment Kolesnikov, Russia – 22.66 Christian Diener, Germany – 22.90
Lorenzo Mara, Italy – 22.90
100m back Shaine Casas, USA – 49.23 Kliment Kolesnikov, Russia – 49.46 Robert Glinta, Romania – 49.60
200m back Radoslaw Kawecki, Poland – 1:48.68 Shaine Casas, USA – 1:48.81 Christian Diener, Germany – 1:48.97
50m breast Nic Fink, USA – 25.53 Nicolo Martinenghi, Italy – 25.55 Joao Gomes Junior, Brazil – 25.80
100m breast Ilya Shymanovich, Belarus – 55.70 Nicolo Martinenghi, Italy – 55.80 Nic Fink, USA – 55.87
200m breast Nic Fink, USA – 2:02.28 Arno Kamminga, Netherlands – 2:02.42 Will Licon, USA – 2:02.84
50m fly Nicholas Santos, Brazil – 21.93 Dylan Carter, Trinidad & Tobago – 21.98 Matteo Rivolta, Italy – 22.02
100m fly Matteo Rivolta, Italy – 48.87 Chad le Clos, South Africa – 49.04 Andrei Minakov, Russia – 49.21
200m fly Alberto Razzetti, Italy – 1:49.05 Noe Ponti, Switzerland – 1:49.81 Chad le Clos, South Africa – 1:49.84
100m IM Kliment Kolesnikov, Russia – 51.09 Tomoe Hvas, Norway – 51.35 Thomas Ceccon, Italy – 51.40
200m IM Daiya Seto, Japan – 1:51.15 Carson Foster, USA – 1:51.35 Alberto Razzetti, Italy – 1:51.54
400m IM Daiya Seto, Japan – 3:56.26 Ilya Borodin, Russia – 3:56.47 Carson Foster, USA – 3:57.99

DONNE

GOLD SILVER BRONZE
50m free Sarah Sjostrom, Sweden – 23.08 Ranomi Kromowidjojo, Netherlands – 23.31 Kasia Wasick, Poland – 23.40
100m free Siobhan Haughey, Hong Kong – 50.98 Sarah Sjostrom, Sweden – 51.31 Abbey Weitzeil, USA – 51.64
200m free Siobhan Haughey, Hong Kong – 1:50.31 (WR) Rebecca Smith, Canada – 1:52.24 Paige Madden, USA – 1:53.01
400m free Li Bingjie, China – 3:55.83 Summer McIntosh, Canada – 3:57.87 Siobhan Haughey, Hong Kong – 3:58.12
800m free Li Bingjie, China – 8:02.90 Anastasia Kirpichinkova, Russia – 8:06.44 Simona Quadarella, Italy – 8:07.99
50m back Maggie MacNeil, Canada – 25.27 (WR) Kylie Masse, Canada – 25.62 Louise Hansson, Sweden – 25.86
100m back Louise Hansson, Sweden – 55.20 Kylie Masse, Canada – 55.22 Katharine Berkoff, USA – 55.40
200m back Rhyan White, USA – 2:01.58 Kylie Masse, Canada – 2:02.07 Isabelle Stadden – 2:02.20
50m breast Anastasia Gorbeko, Israel – 29.34 Benedetta Pilato, Italy – 29.50 Sophie Hansson, Sweden – 29.55
100m breast Tang Qianting, China – 1:03.47 Sophie Hansson, Sweden – 1:03.50 Mona McSharry, Ireland – 1:03.92
200m breast Emily Escobedo, USA – 2:17.85 Evegniia Chikunova, Russia – 2:17.88 Molly Renshaw, Great Britain – 2:17.96
50m fly Ranomi Kromowidjojo, Netherlands – 24.44 Sarah Sjostrom, Sweden – 24.51 Claire Curzan, USA – 24.55
100m fly Maggie MacNeil, Canada – 55.04 Louise Hansson, Sweden – 55.10 Claire Curzan, USA – 55.39
200m fly Zhang Yufei, China – 2:03.01 Charlotte Hook, USA – 2:04.35
Lana Pudar, Bosnia & Herzegovina – 2:04.88
100m IM Anastasia Gorbenko, Isarel – 57.80 Beryl Gastaldello, France – 57.96 Maria Kameneva, Russia – 58.15
200m IM Sydney Pickrem, Canada – 2:04.29 Yu Yiting, China – 2:04.48 Kate Douglass, USA – 2:04.68
400m IM Tess Cieplucha, Canada – 4:25.55 Ellen Walshe, Ireland – 4:26.52 Melanie Margalis, USA – 4:26.63

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »