Ryan Lochte, La Depressione E L’Obiettivo Di Gareggiare Alla World Cup

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

January 28th, 2022 Italia

Ryan Lochte, uno dei volti più riconoscibili nel nuoto, è stato protagonista di un podcast dove si è aperto sulla depressione che lo ha colpito dopo non essere riuscito a qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo.

Lochte, 12 volte medaglia olimpica, ha parlato anche del suo obiettivo di partecipare alla FINA World Cup insieme all’ex quarterback NFL Jay Cutler nel podcast Uncut con Jay Cutler. 

Il 37enne si posizionò settimo nei 200 metri misti ai Trials Olimpici dello scorso anno. Ha detto che mancare la squadra olimpica di Tokyo è stata la situazione più difficile che ha affrontato e la prima volta ha davvero sperimentato la depressione.

LA DEPRESSIONE

“È stata molto dura”, ha detto Lochte.

“Sai, in tutta la mia carriera di nuoto e tutto quello che ho passato, non ho mai attraversato la depressione. Ed è stata una delle cose più difficili oltre al 2016. E solo svegliarmi, guardarmi allo specchio e dire ‘dannazione, sono un fallimento'”.

Cutler ha poi chiesto a Lochte di tutti gli alti e bassi in cui è incorso nel corso della sua carriera. Tra questi l’incidente del 2016 a Rio e la sospensione ricevuta nel 2018.

“Più bassi di quanto vorrei”, ha detto Lochte.

“Si impara da tutto ciò che accade, bene o male. Probabilmente si impara di più dalle cose brutte, e ho avuto brutti risvegli”.

Dopo le Olimpiadi del 2016, Lochte dichiarò che lui e altri tre membri della squadra di nuoto olimpica degli Stati Uniti erano stati derubati sotto la minaccia di una pistola. Successivamente si accertò che era falso.

Nel 2018, è stato sospeso dalla U.S. Anti-Doping Agency per 14 mesi per aver ricevuto infusioni endovenose in un volume superiore a 100 ml per un periodo di 12 ore senza un’esenzione a fini terapeutici (TUE).

Sull’incidente di Rio ha detto:

Ero dove tutti mi amavano.

Mi sentivo in cima al mondo.

Poi, in una stupida notte, sparito. Ero come il peggior ragazzo del mondo.

OBIETTIVO WORLD CUP FINA

Lochte ha anche detto che ha intenzione di gareggiare nel circuito di Coppa del mondo FINA nell’autunno del 2022. Continuerà dunque ad allenarsi.

“Ho ancora intenzione di nuotare. voglio nuotare un altro anno”.

Voglio fare la Coppa del Mondo in autunno. Non l’ho mai fatta e voglio farla. Quindi mi allenerò per quello”.

“Se vinco tutto, sono un sacco di soldi. E ne vale la pena”.

Episodio completo di seguito:

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »