Mondiali Nuoto In Vasca Corta 2021: Batterie Day 4 Recap E Risultati

CAMPIONATI MONDIALI FINA IN VASCA CORTA – ABU DHABI 2021

Sono iniziate le batterie di qualifica del quarto giorno dei Mondiali in vasca corta 2021.

Avendo superato la metà del Campionato, il giorno 4 sarà caratterizzato da una sessione di batterie più breve di quelle che abbiamo visto finora.

La sessione sarà aperta dalla 4×50 e chiusa dalla 4×200 stile libero maschile. Nel mezzo, 4 eventi individuali. Le teste di serie nei 50 dorso femminili sono il trio Kira Toussaint, Kylie Masse e Maggie MacNeilPer l’Italia sono iscritte  Silvia Scalia Elena Di Liddo

A seguire, vedremo un’altra gara veloce molto interessante: i 50 farfalla maschili. Ai blocchi ci saranno i due titolari del primato mondiale  Nicholas Santos e Szebasztian Szabo che tuttavia troveranno in acqua il neo campione del mondo nei 100 metri, Matteo Rivolta.

Nei 400 metri stile libero femminili, Siobhan Haughey andrà a caccia della terza medaglia d’oro e alla sua rincorsa avremo Simona Quadarellafresca di bronzo negli 800.

Nel 100 rana, la detentrice del record mondiale Alia Atkinson cercherà il riscatto dopo la squalifica nei 50. Riscatto anche per Arianna Castiglionimentre la campionessa europea Martina Carraro inaugurerà stamattina il suo mondiale.

Seguite tutti gli aggiornamenti con il nostro Live Recap

STAFFETTA 4X50 METRI STILE LIBERO MASCHILE

  • WR 1:21.80 20.43 40.68 1:01.27 USA – United States of America Hangzhou (CHN) 14 DEC 2018
  • CR 1:21.80 20.43 40.68 1:01.27 USA – United States of America Hangzhou (CHN) 14 DEC 2018
  • RI RI 1’22”90 di Santo Yukio Condorelli, Andrea Vergani, Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi del 14/12/2018 ad Hangzhou

START LIST

TOP 8

Top 8:

  1. Italy / Russia – 1:24.95
  2. USA – 1:25.61
  3. Netherlands – 1:25.70
  4. China – 1:26.58
  5. Belgium – 1:26.82
  6. Switzerland – 1:27.05
  7. Lithuania – 1:27.28

La staffetta azzurra scende in acqua nella prima delle due hertz previste e si pone al comando davanti agli Stati Uniti con il tempo di 1:24.95. Stesso tempo per la formazione russa.

Leonardo Deplano ha aperto con un 21.49 per superare il 21.62 di Zach Apple. Alessandro Miressi e Manuel Frigo hanno fatto seguito con 21.12 e 21.39, ma il 20.95 di Lorenzo Zazzeri ha sigillato il primo posto per la squadra.

Gli Stati Uniti sono stati più lenti con un 1:25.61, ma sicuramente in finale cambieranno qualcosa nella formazione. Dopo Zach Apple nella squadra di stamattina hanno gareggiato Hunter Tapp, Kieran Smith e Tom Shields tutti a 21 secondi.

La seconda serie è andata ai russi con Vlad Morozov che ha aperto con un 21,33.

Si rileva che le squadre britannica e slovacca  non hanno nuotato, mentre la Polonia è stata squalificata.

50 METRI DORSO DONNE

  • WR 25.60 TOUSSAINT Kira Budapest (HUN) 14 NOV 2020
  •  =WR 25.60 NED TOUSSAINT Kira Amsterdam  18 DEC 2020
  • CR 25.67 PIRES de MEDEIROS BRA Doha (QAT)  7 DEC 2014
  • WJ 26.13 SMOLIGA Olivia USA  Istanbul (TUR)  16 DEC 2012
  • RI 26”18 di Silvia Scalia del 05/11/2021 a Kazan

START LIST

TOP 16

  1. Maggie MacNeil (CAN)
  2. Louise Hansson (SWE)
  3. Kylie Masse (CAN) / Kira Toussaint (NED)
  4. Maaike de Waard (NED) / Analia Pigree (FRA)
  5. Simona Kubova (CZE)
  6. Silvia Scalia (ITA)
  7. Hanna Roswall (SWE)
  8. Caroline Pilhatsch (AUT)
  9. Holly Barratt (AUS)
  10. Mary-Ambre Moluh (FRA)
  11. Danielle Hill (IRL) / Peng Xuwei (CHN)
  12. Julie Kepp Jensen (DEN)
  13. Daryna Zevina (UKR)

Kylie Masse ha fatto quello che aveva bisogno di qualificarsi per la finale 50 dorso e ha vinto la serie 5  in 26.30. Il tempo è un po’ più lento del 25.92 nuotato nella staffetta mista, record nazionale per il Canada.

Kira Toussaint ha nuotato due manche più tardi stampando lo stesso tempo di Masse con un 26.30. Toussaint detiene il record del mondo con un 25.60 dal 2020. Il 50 dorso sarà la gara della redenzione per Toussaint che è stata lasciata fuori dal podio nei 100 all’inizio di questa settimana, finendo quarta dietro Louise Hansson, Kylie Masse e Katharine Berkoff.

Maggie MacNeil, compagna di squadra di Masse, ha vinto la sesta manche con un 25.98, leggermente inferiore al suo record canadese di 25.84 di poche settimane fa. Lei sarà la testa di serie in semifinale, seguita dalla campionessa nei 100 dorso Louise Hansson.

Hansson ha nuotato stamattina  un 26.27, ma ha il potenziale per sfidare per un posto in cima al podio considerando la sua vittoria nei 100 ed un PB di 25.61, record svedese nell’evento, nuotato poche settimane fa.

L’unica italiana in gara è stata Silvia Scalia che stamattina ha nuotato 26.50. La Scalia detiene il record italiano nella distanza in 26.18, realizzato agli Europei di Kazan, il mese scorso.

50 METRI FARFALLA UOMINI

  • WR 21.75 SANTOS Nicholas BRA Budapest (HUN)6 OCT 2018
  • =WR 21.75  SZABO Szebasztian HUN Kazan (RUS) 6 NOV 2021
  • CR 21.81 SANTOS Nicholas BRA Hangzhou (CHN)  15 DEC 2018
  • WJ 22.34 MINAKOV Andrei RSF Saint Petersburg (RUS)  18 DEC 2020
  • RI 22”14 di Matteo Rivolta del 06/11/2021 a Kazan

Top 16:

  1. Dylan Carter (TTO)
  2. Nyls Korstanje (NED)
  3. Szebasztian Szabo (HUN)
  4. Josh Liendo (CAN) / Noe Ponti (SUI)
  5. Matteo Rivolta (ITA)
  6. Grigori Pekarski (BLR)
  7. Sun Jiajun (CHN)
  8. Nicholas Santos (BRA)
  9. Daniel Zaitsev (EST)
  10. Abdelrahman Sameh (EGY)
  11. Roman Shevliakov (RSF)
  12. Thomas Ceccon (ITA)
  13. Tom Shields (USA)
  14. Jose Martinez (MEX)
  15. Oleg Kostin (RSF)

Il canadese Josh Liendo ha nuotato un 22.52 dalla quarta heat dei 50 farfalla maschili per abbassare il suo record canadese e qualificarsi per le semifinali. Liendo aveva stabilito il record nazionale con il passaggio ai 50 metri nelle batterie di qualifica dei 100 metri farfalla maschili. Da un 23.13 è sceso stamattina a 22.52, quasi un secondo più veloce del tempo con il quale era iscritto a questi mondiali, 23.31.  Noe Ponti ha nuotato subito dopo Liendo nuotando il suo stesso tempo , 22.52. Il tempo di Ponti è il nuovo record nazionale svizzero, migliorando il 22,75 nuotato solo poche settimane fa.

Tre uomini nelle due manche successive sono riusciti a superare  i tempi di Liendo e Ponti.

Dylan Carter di Trinidad e Tobago è stato l’uomo più veloce con un 22.36 che sfiora il suo record nazionale e PB di 22.25. Secondo l’olandese Korstanje (22.40) e  terzo il co-detentore del record mondiale Szabo.

 Nicholas Santos, ha mancato un arrivo tra i primi 8 con il suo 22.66. A battere Santos ed entrare nei primi 8 sono stati l’italiano Matteo Rivolta, Grigori Pekarski e il cinese Sun Jiajun.

400 METRI STILE LIBERO DONNE

  • WR 3:53.92  TITMUS Ariarne AUS Hangzhou (CHN) 14 DEC 2018
  • CR 3:53.92 TITMUS Ariarne AUS Hangzhou (CHN) 14 DEC 2018
  • WJ 3:53.97 WANG Jianjiahe CHN Budapest (HUN) 4 OCT 2018
  • RI 3’57”59 di Federica Pellegrini del 06/03/2011 a Ostia

START LIST

Top 8:

  1. Li Bingjie (CHN) – 4:01.26
  2. Anastasiia Kirpichnikova (RSF) – 4:01.35
  3. Summer McIntosh (CAN) – 4:01.82
  4. Siobhan Haughey (HKG) – 4:02.57
  5. Anna Egorova (RSF) – 4:02.66
  6. Paige Madden (USA) – 4:03.03
  7. Isabel Gose (GER) – 4:03.13
  8. Joanna Evans (BAH) – 4:03.58

Le tre nuotatrici con i migliori tempi Li Bingjie, Anastasiia Kirpichnikova e Summer McIntosh  gareggiato nella stessa manche.

Li Bingjie alla fine ha preso il comando con un 4:01.26,  solo 0,09 più veloce della russa Kirpichnikova. Summer McIntosh è andata ugualmente sotto i 4:02 con un 4:01.82.

Tutte e tre hanno nuotato in passato sotto i 4 minuti. Bingjie detiene un PB di 3:57.99 nei 400 stile libero nuotato ai Mondiali in corta di 3 anni fa. Ad Hangzhou vinse il bronzo dietro  Ariarne Titmus (3:53.92) e Wang Jianjiahe (3:54.56) che detiene il record cinese in 3:53.97.

Kirpichnikova e McIntosh hanno nuotato i loro PB all’inizio di questo autunno, rispettivamente in 3:57.75 record canadese e 3:59.18. Bingjie e Kirpichnikova hanno già vinto medaglie qui ad Abu Dhabi negli 800 stile libero.

La campionessa nei 100 e 200 stile libero Siobhan Haughey con 4:02.57 ha realizzato il quarto tempo del mattino. Fuori dalla finale Simona Quadarelladecima con 4:03.93.

100 METRI RANA DONNE

  • WR 1:02.36 MEILUTYTE Ruta LTU Moscow (RUS) 12 OCT 2013
  • =WR 1:02.36 ATKINSON Alia JAM Doha (QAT)  6 DEC 2014
  • =WR 1:02.36 ATKINSON Alia JAM Paris-Chartres (FRA)  26 AUG 2016
  • CR 1:02.36 ATKINSON Alia JAM Doha (QAT)  6 DEC 2014
  • WJ 1:02.36 MEILUTYTE Ruta LTU Moscow (RUS)  12 OCT 2013
  • RI 1’03”55 di Benedetta Pilato del 15/11/2020 a Budapest

START LIST

top 16

  1. Sophie Hansson (SWE) – 1:04.50
  2. Mona McSharry (IRL) – 1:04.59
  3. Alia Atkinson (JAM) – 1:04.88
  4. Tang Qianting (CHN) – 1:04.94
  5. Molly Renshaw (GBR) – 1:05.03
  6. Kotryna Teterevkova (LTU) – 1:05.15
  7. Emelie Fast (SWE) – 1:05.36
  8. Jessica Vall (ESP) – 1:05.42
  9. Anastasia Gorbenko (ISR) – 1:05.47
  10. Eneli Jefimova (EST) – 1:05.57
  11. Martina Carraro (ITA) – 1:05.61
  12. Emily Escobedo (USA) – 1:05.69
  13. Lisa Mamie (SUI) – 1:05.83
  14. Evgeniia Chikunova (RSF) – 1:05.90
  15. Nika Godun (RSF) – 1:06.08
  16. Lena Kreundl (AUT) – 1:06.33

Nei 100 metri rana, Martina Carraro passa alla semifinali con 1:05.61.  Arianna Castiglioni invece, è stata raggiunta da un provvedimento di squalifica.

All’inizio di questi campionati avevamo rilevato che in sole due gare, nello specifico i 50 metri rana femminili e i 100 metri rana maschili hanno subito la squalifica ben 13 atleti, 7 donne e 6 uomini Un numero decisamente al di sopra della media e superiore a quando si sia mai visto ad un campionato mondiale.

In quella circostanza, cadde nella morsa della giuria intransigente anche Arianna Castiglioni, che, dopo aver vinto la penultima batteria con il tempo di 29.77, venne squalificata.

Questa mattina nei 100 metri rana sono state squalificate 4 atlete e, purtroppo, Arianna è tra esse.

Dopo la gara, Arianna Castiglioni ha commentato ai microfoni di Rai Sport in lacrime:

“Mai mi era successa una cosa simile. Nei 50 posso esser d’accordo di aver sgambato all’arrivo ma oggi sono arrivata corta senza far uscire le gambe fuori. All’inizo mi avevano ridato il tempo poi di nuovo squalificata. Mi sembra tutto assurdo, quasi una persecuzione”

STAFFETTA 4X200 METRI STILE LIBERO UOMINI

  • Russia – 6:54.83
  • Italy – 6:56.52
  • Brazil – 6:56.56
  • China – 7:00.19
  • Norway – 7:01.03
  • Ireland – 7:02.35
  • USA – 7:02.88
  • Turkey – 7:09.89

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »