Mare Nostrum Monaco 2022. Risultati Finali Day 1

MARE NOSTRUM TOUR 2022

  • MONACO 21/22 Maggio 2022
  • BARCELLONA 25/26 Maggio 2022
  • CANET EN ROUSSILLON 28/29 Maggio 2022

PRIMA TAPPA MONACO

Primo pomeriggio di finali per il Mare Nostrum Tour 2022. Nelle giornate di oggi e domani moltissimi nuotatori di caratura internazionale si sfideranno a Monaco contendendosi premi in denaro, e ricercando buone sensazioni in vista dei Campionati Mondiali di Budapest del mese prossimo.

Di seguito i risultati.

400 METRI STILE LIBERO UOMINI – FINALE

Il sudafricano Matt Sates ha conquistato il primo titolo di questo Mare Nostrum Tour 2022. Il 18enne ha fatto segnare il tempo di 3:49.27, essendo l’unico nuotatore di questa finale dei 400 metri stile libero  a scendere sotto la soglia delle 3:50, con un tempo appena inferiore al suo record personale.

L’ex bulldog della Georgia ha personal best di 3:49.37 ottenuto il mese scorso ai Campionati sudafricani.

La medaglia d’argento è andata al 19enne svizzero Antonio Djakovic, che ha concluso la sua prova in 3:50.65; terzo l’estone Kregor Zirk con il tempo di 3:51.71

Il record del Mare Nostrum rimane il 3:41.71 dell’australiano Ian Thorpe, ottenuto nel 2001.

400 METRI MISTI DONNE – FINALE

Doppietta in casa ungherese nei 400 misti femminili. Vince la veterana Zsuzsanna Jakabos che ha preceduto la compagna di squadra Dalma Sebestyen, di due secondi.

La 33enne Jakabos ha condotto dall’inizio alla fine, arrivando al traguardo con il tempo di 4:43.31, mentre la 25enne Sebestyen ha concluso la sua prova in 4:45.31.

Sul podio è salita anche la sudafricana Rebecca Meder, che ha regalato alla sua nazione la seconda medaglia della serata con il bronzo di 4:50.93.

Il record del Mare Nostrum in questo evento rimane il 4:30.75 che un’altra ungherese, la pluricampionessa olimpica Katinka Hosszu, ha messo in bacheca nel 2016.

200 METRI RANA UOMINI – FINALE

Come da pronostico, il talentuoso olandese Arno Kamminga ha dominato e conquistato il titolo dei 200 metri rana.

Il due volte medaglia d’argento olimpica ha quasi eguagliato la gara del mattino. Infatti, nella batteria aveva fatto registrare un tempo di 2:10.97, mentre stasera ha regolato gli avversari con il tempo di 2:10.91 .

Il suo record del Mare Nostrum è di 2:07.23, stabilito lo scorso anno a Barcellona.

Medaglia d’argento per il britannico Adam Chillingworth. Il nuotatore di Plymouth si è avvicinato al suo personale di 2:12.17, arrivando secondo con un tempo di 2:12.52.

A completare il podio il francese Constantin Malachi in 2:17.83.

100 METRI RANA DONNE – FINALE

La statunitense Lydia Jacoby ha conquistato l’oro questa sera in 1:06.25, avendo la meglio sulla  sudafricana Lara van Niekerk per la vittoria.

La giovane statunitense è già la 10° atleta più veloce al mondo in questa stagione, con un tempo di 1:06.21 ottenuto ai Trials internazionali a squadre degli Stati Uniti, mentre van Niekerk ha un record stagionale di 1:05.67 ottenuto ai Nazionali sudafricani del mese scorso. Questo la rende la quinta atleta più veloce di quest’anno.

Terzo posto per la svedese Sophie Hansson in 1:07.46, che si è recentemente spostata dalla NC State a Loughborough come base di allenamento.

100 METRI STILE LIBERO UOMINI – FINALE

Un solo uomo al di sotto del muro dei 49 secondi nei 100 metri stile libero uomini, grazie al francese Maxime Grousset.

Il ventitreenne ha ottenuto un tempo di 48.70, distante oltre mezzo secondo dal record del Mare Nostrum dell’americano Nathan Adrian (48.08), stabilito nel 2014.

Grousset ha già fatto registrate il sesto tempo al mondo, grazie al 48.03 ottenuto ai Campionati Nazionali francesi all’inizio dell’anno. Questo tempo è stato sufficiente per aggiungere il suo nome nella lista degli staffettisti francesi ai Campionati Mondiali del mese prossimo a Budapest.

Secondo posto per l’ungherese Nandor Nemeth con il tempo di 49.13, che ha preceduto di un solo centesimo il compagno di nazionale Szebasztian Szabo, bronzo il 49.14.

200 METRI STILE LIBERO DONNE – FINALE

200 metri stile libero donne con una sola atleta sotto il limite dei 2 minuti.

È stata la campionessa europea in carica di short course, Marrit Steenbergen, dei Paesi Bassi, che vince con un tempo di 1:58.93, conquistando l’oro.

Dietro di lei, la francese Lucile Tessariol e la tedesca Leonie Kullmann si sono piazzate rispettivamente al secondo e terzo posto con i tempi di 2:00.13 e 2:01.11.

200 METRI FARFALLA UOMINI – FINALE

Vittoria di carattere per lo svizzero Noe Ponti.  Il ventenne medaglia di bronzo olimpica ha superato il campione olimpico Chad Le Clos di Londra 2012, conquistando l’oro  in 1:56.51, con un vantaggio di soli 23 centesimi sul sudafricano.

Bronzo per il brasiliano Leonardo De Deus, grazie ad un solido 1:57.14.

Noe Ponti ha già nuotato in stagione 1 secondo in meno del tempo stabilito oggi, grazie al 1:55.49 fatto registrare ai Campionati svizzeri dello scorso marzo, mentre Le Clos è sceso sotto l’1:56 con un record stagionale di 1:55.75 stabilito il mese scorso

Le Clos rimane il detentore del record del Mare Nostrum con il suo 1:52.42 del 2016.

100 METRI FARFALLA DONNE – FINALE

Finale equilibrata nei 100 metri farfalla donne.

La nuotatrice olandese Tessa Giele ha regolato le avversarie con il tempo di 59.12. Argento per l’egiziana Farida Osman con il tempo di 59,36 e bronzo per la francese Lilou Ressencourt  in 59,39.

Per la vincitrice, il risultato di stasera rappresenta il terzo miglior tempo di sempre, solo dietro al suo personal best di 58.87 e al successivo 58.99, entrambi stabiliti quest’anno.

100 METRI DORSO UOMINI – FINALE

La finale dei 100 metri dorso maschili è stata molto combattuta, con il francese Yohann Ndoye-Brouard che ha tenuto a bada l’americano Michael Andrew.

Ndoye-Brouard ha fermato il cronometro in 53.62 per la vittoria, appena lontano dal suo record stagionale di 53.44 dello scorso dicembre. Per Andrew invece personale stagionale in 53,97.

A completare il gioco delle medaglie, troviamo il 18enne sudafricano Pieter Coetze che ha conquistato il bronzo grazie ad un ottimo 54.00.

200 METRI DORSO DONNE – FINALE

Regola le avversarie la francese Pauline Mahieu, che vince l’oro con grazie al tempo di 2:12.02, precedendo la neozelandese Emma Godwin (2:12.46), come uniche due nuotatrici della finale a scendere sotto i 2:13.

A completare il podio è stata l’estone Aleksa Gold, terza in 2:13.79 per il bronzo.

200 METRI MISTI UOMINI – FINALE

Un’altra vittoria per il diciottenne sudafricano Matt Sates che non si risparmia in questa sessione di gare.

Il giovane Sates regola gli avversari dei 200 metri misti uomini grazie al tempo di 1:57.43.

Con passaggi da 25.22/31.13/33.59/27.49, Matt Sates ha stabilito il proprio personal che è anche la nona prestazione stagionale sulla distanza, abbassando il suo precedente personale di 1:57.60 dello scorso anno.

Ai campionati sudafricani del mese scorso, Sates aveva fatto registrare un tempo di 1:58.37.

2021-2022 LCM Men 200 IM

LeonFRA
Marchand
06/22
1:55.22
2Carson
Foster
USA1:55.7106/22
3Duncan
Scott
GBR1:56.0804/09
4Chase
Kalisz
USA1:56.2104/30
5Daiya
Seto
JPN1:56.2206/22
6Shun
Wang
CHN1:56.3309/24
7Shaine
Casas
USA1:56.7004/02
8Thomas
Dean
GBR1:57.1804/09
9Hubert
Kos
HUN1:57.2306/21
View Top 28»

Argento per lo statunitense Sam Stewart, con un ottimo 1:58.31, mentre l’algerino Jaouad Syoud, detentore del record nazionale, si è aggiudicato il bronzo con il tempo di 1:59.02.

Vi ricordiamo inoltre che tutte le finali delle Sprint Skins sono previste domani.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Valentina Lucconi

Valentina Lucconi

VALENTINA LUCCONI Ex atleta professionista di nuoto dal 2006 al 2011. Appassionata di economia, di sport e di tendenze. Trova importante la comunicazione e lo scambio di opinione per la crescita personale ed aziendale. Allenatrice di nuoto squadra agonistica Vela Nuoto Ancona. Membro del Gruppo Amici per lo Sport di Falconara. Ama viaggiare, …

Read More »