Mare Nostrum Barcellona: Le Gare Femminili Da Non Perdere

MARE NOSTRUM TOUR 2022

SECONDA TAPPA: BARCELLONA

La seconda tappa del Mare Nostrum Tour 2022 prenderà il via oggi a Barcellona. In campo femminile, si uniranno alla competizione diversi grandi nomi che non erano presenti a Monaco, tra cui Kylie Masse, Penny Oleksiak, Sydney Pickrem, Summer McIntosh e Katinka Hosszu.

Ci saranno anche atlete azzurre, che non erano presenti lo scorso fine settimana a Monaco. Le italiane alla partenza a Barcellona sono:

  1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrica – Barcellona, Canet)
  2. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto – Barcellona)
  3. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/LivornoAquatics – Barcellona, Canet)
  4. Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene – Barcellona)
  5. Simona Quadarella (CC Aniene – Barcellona)
  6. Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene – Barcellona, Canet).

Ecco le principali sfide che vedremo a Barcellona.

DONNE CANADESI IN GARA

A Monaco, l’unico nome degno di nota del Canada è stato quello di Ingrid Wilm, che ha vinto sia i 50 che i 100 dorso in maniera dominante. Tuttavia, a Barcellona sarà affiancata da un contingente canadese molto più numeroso, che comprende le medaglie olimpiche Kylie Masse, Penny Oleksiak, Summer McIntosh e Sydney Pickrem.

Masse, Oleksiak e Pickrem gareggiano tutte per il Toronto Swim Club e dovrebbero contendersi il podio nei rispettivi eventi. Kylie Masse, ex detentrice del record del mondo nei 100 dorso, detiene le prime posizioni nelle gare dei 50, 100 e 200 dorso. È prevista anche la partecipazione ai 50 stile libero, ai 100 stile libero e ai 100 farfalla.

Nei 50 dorso, il terzo temo di ingresso è della primatista azzurra Silvia Scaliache qui a Barcellona potrà testarsi con concorrenti che ritroverà ai Mondiali i Budapest.

Sydney Pickrem, che si concentra principalmente sugli eventi misti, nuoterà i 50, 100 e 200 rana, oltre ai 200 metri misti e ai 200 stile libero.

La talentosa adolescente Summer McIntosh arriva con un programma variegato, che comprende i 200 misti,  i 100 stile libero, i 100 farfalla e i 100 dorso.

POTENZIALE ANTEPRIMA DEL CAMPIONATO DEL MONDO NEI 200 MISTI

Una delle gare più attese del meeting sarà quella dei 200 metri misti femminili. Vedrà la partecipazione di numerose olimpiche, detentrici di record mondiali e medagliate ai Campionati del Mondo. Infatti, le prime 6 teste di serie della gara sono tutte al di sotto dei 2:10, collocandosi in un territorio d’élite.

La prima testa di serie è la britannica Abbie Wood, quarta classificata in questa gara ai Giochi Olimpici della scorsa estate. La Wood è iscritta con il suo record personale di 2:09.15 da Tokyo. Alle sue spalle, la già citata Pickrem è iscritta con un tempo di 2:09.24. A livello internazionale, la Pickrem ha ottenuto una medaglia di bronzo in questo evento ai Campionati mondiali del 2019, dove si è classificata dietro Katinka Hosszu e Ye Shiwen. Anche se Shiwen non nuoterà a Barcellona, Hosszu sarà in acqua e pronta a giocare le sue carte.

Detentrice del record mondiale in questo evento, la Hosszu è solo quarta con un tempo di 2:09.70. Tuttavia, il suo record del mondo e il suo record personale sono 2:06.12, il che significa che ha sicuramente spazio per migliorare la sua posizione.

La squadra comprende anche Alicia Wilson, la giapponese Rika Omoto e l’ israeliana Anastasya Gorbenko.

Sara Franceschi Ilaria Cusinato sono iscritte con l’ottavo e nono tempo, rispettivamente 2:10.26 e 2:10.72. Le mististe azzurre halnoun PB in questa distanza pressoché identico, 2:10.26 la Franceschi, 2:10.25 la Cusinato.

IL DEBUTTO NELLA SERIE PER KATINKA HOSSZU

Dopo i Giochi di Tokyo 2020, Katinka Hosszu è stata relativamente tranquilla sulla scena internazionale. Nonostante i suoi continui successi in vasca corta, la Hosszu è rimasta fuori dalla stagione ISL 2021 e dai Campionati del Mondo 2021. Ha fatto qualche apparizione in manifestazioni come la Cope Heller Cup, i Campionati nazionali ungheresi e l’Acropolis Open. Tuttavia, ha mantenuto il suo programma gare limitato. In passato l’ungherese era la vera protagonista del Mare Nostrum Tour, con un programma gare intenso.

A Barcellona Hosszu nuoterà solo nei 200/400 metri misti ed è iscritta con il tempo più veloce nei 400, e con il quarto tempo nei 200.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »