Campionati Australiani: Risultati E Analisi Batterie Day 2

2022 AUSTRALIAN SWIMMING CHAMPIONSHIPS

La seconda giornata dei Campionati Australiani 2022 si è aperta con le batterie di qualifica dei 100 metri farfalla femminili, 50 metri farfalla maschili, 50 rana femminili, i 200 stile libero maschili, i 400 misti femminili, i 50 dorso femminili e i 200 rana maschili.

Di seguito i risultati e l’analisi delle gare.

100 METRI FARFALLA DONNE

  • World Record: 55.48 – Sarah Sjostrom (2016)
  • World Junior Record: 56.46 – Penny Oleksiak (2016)
  • Australian Record: 55.72 – Emma McKeon (2021)
  • Commonwealth Record: 55.59 – Maggie MacNeil (2021)
  • FINA ‘A’ Cut: 58.33

Top 8:

  1. Brianna Throssell – 58.25
  2. Alexandria Perkins – 58.69
  3. Gemma Cooney – 59.15
  4. Elizabeth Dekkers – 59.34
  5. Lily Price – 59.44
  6. Brittany Castelluzzo – 59.56
  7. Laura Taylor – 59.85
  8. Rebecca St Vincent – 1:00.02

Nella prima manche della serata, Brianna Throssell ha fatto registrare il tempo più veloce con 58,25 e ha così superato subito il tempo  FINA A. La Throssell ha disputato questa gara per l’Australia alle Olimpiadi di Tokyo e si è piazzata al 12° posto in semifinale con 57,59. Vedremo se riuscirà a scendere sotto il suo PB di 57,02 durante le finali. Ha nuotato questo PB ai Campionati Mondiali 2019.

Alexandria Perkins, compagna di allenamento della Throssell, ha vinto la seconda manche, scendendo sotto i 59 secondi con 58,69. Il suo PB in questa gara è leggermente più veloce di questa nuotata e si attesta a 58,61. Ciò significa che dovrà ottenere un PB durante le finali per scendere sotto la FINA A.

Nella heat 3, Gemma Cooney è stata l’unica a scendere sotto il minuto, vincendo la manche con 59,15 e battendo il suo tempo di iscrizione di 59,59.

50 METRI FARFALLA UOMINI

  • World Record: 22.27 – Andriy Govorov (2018)
  • World Junior Record: 23.05 – Andrei Minakov (2020)
  • Australian Record: 22.73 – Matt Targett (2009)
  • Commonwealth Record: 22.73 – Matt Targett (2009)

Top 8:

  1. Kyle Chalmers – 23.42
  2. Isaac Cooper – 23.75
  3. Ben Armbruster – 23.76
  4. William Yang – 23.78
  5. Cody Simpson – 23.79
  6. Lewis Burras* – 23.88
  7. Grayson Bell – 23.92
  8. Joseph Jackson / James Bayliss – 24.20

Dopo il secondo posto nei 100 farfalla maschili nel primo giorno della manifestazione, il campione olimpico Kyle Chalmers è stato il più veloce nelle manche dei 50 farfalla. Ha toccato in 23.42 battendo di poco il suo tempo di iscrizione di 23.48. Il campione dei 100 farfalla Matthew Temple non ha partecipato a questa gara.

Isaac Cooper è stato più lento di Chalmers di circa 0,3 secondi, con un 23,74. Dietro a Cooper, un gruppo di 6 uomini ha nuotato tra 23,76 e 23,92.

50 METRI RANA DONNE

  • World Record: 29.30 – Benedetta Pilato (2021)
  • World Junior Record: 29.30 – Benedetta Pilato (2021)
  • Australian Record: 30.16 – Sarah Katsoulis (2009)
  • Commonwealth Record: 29.72 – Lara van Niekerk (2022)

Top 8:

  1. Chelsea Hodges – 30.22
  2. Jenna Strauch – 31.14
  3. Mikayla Smith – 31.55
  4. Abbey Harkin – 31.62
  5. Mia O’Leary – 31.68
  6. Talara-Jade Dixon – 31.77
  7. Felicity Chan – 31.91
  8. Matilda Smith – 31.93

Dopo essersi piazzata terza nei 100 rana il primo giorno e aver mancato la qualifica ai Campionati del Mondo, Chelsea Hodges ha ottenuto il miglior tempo delle batterie nei 50 rana. Con 30.22 si avvicina di 6 centesimi al record australiano detenuto da Sarah Katsoulis.

Il PB di  Hodges è a solo un centesimo dal primato australiano, 30.17.

200 METRI STILE LIBERO UOMINI

  • World Record: 1:42.00 – Paul Biedermann (2009)
  • World Junior Record: 1:44.62 – Hwang Sun-woo (2021)
  • Australian Record: 1:44.06 – Ian Thorpe (2001)
  • Commonwealth Record: 1:44.06 – Ian Thorpe (2001)
  • FINA ‘A’ Cut: 1:47.06

Top 8:

  1. Zac Incerti – 1:46.84
  2. Flynn Southam – 1:47.39
  3. Charlie Hawke – 1:47.56
  4. Elijah Winnington – 1:47.60
  5. Mack Horton – 1:47.80
  6. Samuel Short – 1:47.85
  7. Matthew Temple – 1:48.30
  8. Kai Taylor – 1:48.40

Charlie Hawke ha offerto una prestazione fuori dagli schemi nella prima manche dei 200 stile libero maschili, vincendo la manche con il tempo di 1:47.56 dalla corsia 8. Si è trattato di un buon calo rispetto al suo PB di 1:50.44 ed è stato sufficiente per superare l’1:47.60 di Elijah Winnington.

Altri due uomini sono scesi sotto l’1:48 nella manche: il secondo classificato nei 400 stile libero Mack Horton (1:47.80) e l’uomo che Horton ha battuto per poco nei 400 stile libero, Samuel Short (1:47.85).

Nella seconda manche, il sedicenne Flynn Southam ha toccato per primo in 1:47.39. La sua nuotata mattutina è un po’ più lenta rispetto all’1:46.77 dell’inizio dell’anno. Nessun altro in quella manche è sceso sotto  l’1:48.

Solo nella terza manche abbiamo visto il primo 1:46, con Zac Incerti che ha nuotato in 1:46.84 per scendere sotto il tempo limite  FINA A e piazzarsi al primo posto. Incerti ha vinto una medaglia di bronzo a Tokyo 2020 nella staffetta 4×200 , nuotando 1:45.75.

400 METRI MISTI DONNE

  • World Record: 4:26.36 – Katinka Hosszu (2016)
  • World Junior Record: 4:36.71 – Mio Narita (2022)
  • Australian Record: 4:29.45 – Stephanie Rice (2008)
  • Commonwealth Record: 4:29.12 – Summer McIntosh (2022)
  • FINA ‘A’ Cut: 4:43.06

Top 9:

  1. Kaylee McKeown – 4:42.40
  2. Jenna Forrester – 4:43.02
  3. Mya Rasmussen* – 4:43.07
  4. Kiah Melverton – 4:45.49
  5. Ella Ramsey – 4:46.32
  6. Kayla Hardy – 4:46.80
  7. Francesca Fitzhenry – 4:50.12
  8. Madeline Snell – 4:51.13
  9. Emilie Muir – 4:51.35

Kaylee McKeown ha avuto una prestazione apparentemente rilassata nella prima manche dei 400m misti femminili, ottenendo un 4:42.40 per piazzarsi al primo posto. L’atleta ha nuotato sotto il limite FINA A, il che fa ben sperare per le sue prossime finali.

La neozelandese Mya Rasmussen si è piazzata seconda nella prima manche con 4:43.07, ma non potrà disputare la finale A in quanto non australiana.

Jenna Forrester, è stata di pochi secondi più lenta rispetto al suo tempo di iscrizione di 4:39.46, con un 4:43.02 che sarà sufficiente per farla entrare nella finale A. La medaglia d’oro ai Campionati del Mondo nella staffetta 4×200 stile libero, Kiah Melverton, si è piazzata seconda nella seconda manche con un tempo di 4:45.49.

Ella Ramsey e Kayla Hardy hanno realizzato una coppia di 4:46, che le fa accedere alla finale. Ci vorrà un calo, tuttavia, per avere la possibilità di entrare nelle prime due e sotto la FINA A. Al di fuori delle prime sei, nessuna ha superato i 4:50.

50 METRI DORSO DONNE

Top 8:

  1. Mollie O’Callaghan – 27.80
  2. Bronte Job – 27.86
  3. Madi Wilson – 28.25
  4. Hannah Fredericks – 28.59
  5. Holly Barratt – 28.66
  6. Minna Atherton – 28.71
  7. Alyssa Burgess – 28.88
  8. Layla Day – 29.04

La campionessa dei 100 stile libero Mollie O’Callaghan ha dimostrato la sua forza nei 50 dorso, ottenendo un 27.80 che le ha permesso di essere la prima testa di serie per le finali. In passato, nel 2020, aveva già raggiunto un tempo di 27,75. Anche se i 50 dorso non sono una gara di qualificazione ai Campionati del Mondo, la O’Callaghan potrebbe essere candidata a disputare questa gara ai Mondiali, visto che si è già qualificata nei 100 stile libero.

O’Callaghan gareggerà anche nei 100 dorso nel corso della settimana ed è la seconda testa di serie rispetto alla campionessa olimpica Kaylee McKeown con un tempo di 58,86.

Bronte Job è stata l’unica donna a scendere sotto i 28 secondi in questa gara e, come O’Callaghan, ha un PB di 27,75. Madi Wilson si è qualificata per i Mondiali nella 4×100 stile libero e si è piazzata al terzo posto assoluto per accedere in finale con 28,25.

200 METRI RANA UOMINI

  • World Record: 2:06.12 – Anton Chupkov (2019)
  • World Junior Record: 2:09.39 – Qin Haiyang (2017)
  • Australian Record: 2:06.28 – Zac Stubblety-Cook (2021)
  • Commonwealth Record: 2:06.28 – Zac Stubblety-Cook (2021)
  • FINA ‘A’ Cut: 2:10.32

Top 8:

  1. Zac Stubblety-Cook – 2:10.14
  2. Joshua Yong – 2:11.69
  3. Matt Wilson – 2:12.07
  4. Adam Selwood – 2:13.09
  5. Angus Menzies – 2:14.25
  6. David Schlicht – 2:14.92
  7. Alex Milligan – 2:15.36
  8. Cooper van der Laan – 2:15.57

Il grande favorito per la vittoria di questa gara è il campione olimpico in carica Zac Stubblety Cook, che realizzato il record australiano di 2:06.28 per vincere questa gara a Tokyo. Stubblety-Cook non ha gareggiato molto in questa stagione, ma ha nuotato 2:08.22 ad aprile.

Stubblety-Cook era lontano dal suo PB e dal suo miglior tempo stagionale, ma non aveva bisogno di un gran tempo per entrare in finale.

Joshua Yong, iscritto con un tempo di 2:14.18, è sceso a 2:11.69 per entrare in finale come seconda testa di serie.

Per entrare in squadra, Yong dovrà scendere sotto il tempo FINA A di 2:10.32 e tenere a bada il terzo delle batterie, ed ex detentore del record mondiale Matt Wilson. Nel 2017 Wilson ha nuotato in 2:06.67 per stabilire il record del mondo, battuto poi da Anton Chupkov.

LINK UTILI

APPROFONDIMENTI

 

 

 

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »