ISL: Il Dominio Di Energy Standard Lo Spessore Di Aqua Centurions

ISL INTERNATIONAL SWIMMING LEAGUE STAGIONE 3

DAY 2 RECAP

CLASSIFICA FINALE MATCH 1:

  1. Energy Standard – 511.5

  2. Toronto Titans – 496.5

  3. Aqua Centurions – 442.5

  4. DC Trident – 311.5

I campioni ISL 2019, Energy Standard, si sono trovati ancora una volta in cima alla classifica a squadre.

Al secondo posto per soli 15 punti ci sono i Toronto Titans. Gli Aqua Centurions hanno trovato spessore nelle loro gare di punta. I DC Trident si sono trovati in numerosi scontri con punti jackpot sottratti.

AQUA CENTURION MOSTRANO SPESSORE

Dopo essersi posizionati secondi nel primo giorno, gli Aqua Centurions chiudono il Match 1 al terzo posto.

La squadra con base in Italia ha mostrato di essere competitiva in più di una distanza/specialità.

Alessandro Miressi e Thomas Ceccon hanno chiuso 1-2 nei 100 metri stile libero maschili per dare all’Aqua un vantaggio di 4 punti su Toronto. Ceccon ha vinto anche i 100 metri misti in un testa a testa con Andreas Vazaios (DC) . Con la vittoria ha anche raccolto 6 punti jackpot per un totale di 15 punti.

Martina Carraro (1:04.86) e Arianna Castiglioni (1:05.01) hanno fatto seguito allo slancio di Ceccon nei 100 rana femminili con un finale a 1-3. Finale ripetuto subito dopo dalle due medaglie olimpiche Nicolo Martinenghi (56.96) e Arno Kamminga (57.26), che hanno messo Aqua in una posizione di vantaggio sui Toronto di 14 punti.

Il 400 metri misti maschili sono un’altra gara nella quale AC può accumulare punti importanti. Ieri sera il World junior record-holder Ilia Borodin ed campione olimpico Chase Kalisz hanno guadagnato 20 punti last-minute prima delle skin.

I TORONTO INIZIANO A GIOCARE

Ad alimentare l’incredibile prestazione del secondo giorno dei Toronto è stata la 15enne Summer McIntosh, che dopo la vittoria da 9 punti nei 200 metri farfalla (2:06.61) ne ha portati ben 21 con i 400 metri misti (4:30.05). Kylie Masse (56.52) e Lisa Bratton (57.38) con il loro piazzamento 1-3 nei 100 dorso hanno eseguito il sorpasso e distacco da AC dopo la quinta gara della serata.

Louise Hansson ha vinto i 100 misti (58.82) e la compagna di squadra Kayla Sanchez (58.89) ha toccato a sette centesimi dalla Hansson e a soli 3 centesimi prima di Anastasiya Shkurdai di Energy Standard (58.92) garantendo una gara da 17 punti.

La grande sorpresa dagli uomini di Toronto è arrivata dalle skin race.

Marius Kusch e Grigori Pekarski hanno chiuso primo e terzo sconvolgendo i piani di Szebasztian Szabo e Chad le Clos, e raccogliendo 18 punti totali di cui 3 dal jackpot.

Kasia Wasick, si è assicurata 25 punti avanzando in tutti e tre i round della skin race femminile.

ENERGY STANDARD ANCORA PADRONI DELLE SKIN

Sarah Sjostrom ha dimostrato all’arena perché è la regina delle skin conducendo il secondo round e vincendo il terzo round dei 50 stile femminili. Wasick di Toronto ha dato a Sjostrom un buon vantaggio competitivo durante il round uno e due e i primi 37,5 metri del round tre. Sjostrom ha chiuso i giochi utilizzando la sua resistenza allo sprint per superare Wasick nei metri finali.

Sjostrom ha anche vinto dominando i 50 farfalla all’inizio della sessione. I suoi primi sforzi nello stile farfalla nella stagione 3 hanno messo su un tempo rispettabile di 24.98. La compagna di squadra, Maddy Banic, ha chiuso in 25.32, assicurando 7 punti per cumulare 26 in una sola gara.

Nei già citati 50 farfalla maschili, Grigori Pekarski di Toronto è arrivato al turno finale della skin insieme a Chad le Clos. È stata una battaglia serrata attraverso una gara a 23,8 secondi. Chad le Clos ha dimostrato tuttavia di essere esperto nelle skin, superando Pekarski con 23,82 contro i 23,88 e assicurando la vittoria di Energy Standard con 14 punti.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »