E’ giunta l’ora di fare sul serio! #roadtoCopenhagen

by Francesco Torrese 0

November 25th, 2017 Italia

CAMPIONATO ITALIANO OPEN IN VASCA CORTA

  • Riccione 01/02 Dicembre
  • Stadio del Nuoto – Via Monte Rosa
  • Vasca 25 mt.
  • Elenco Iscritti 

Le assenze

Assenze importanti a Riccione in vista dei Campionati Italiani invernali in vasca corta.

I gemelli diversi Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti non scenderanno in vasca ma per motivi differenti.

Il carpigiano, già qualificato per gli Europei di Copenaghen, ha affrontato un periodo di allenamento in Australia insieme all’amico Mack Horton e farà ritorno in patria solo tra qualche giorno, mentre il nipote di Coach Morini salterà anche la competizione danese per problemi legati alla spalla.

Brutte notizie giungono anche in campo femminile.

La ventiquattrenne velocista azzurra Silvia Di Pietro sta compiendo un lungo periodo di riabilitazione dopo l’infortunio registrato al tendine rotuleo poco prima dei Mondiali di Budapest.

Il Team Italia perde così due degli atleti di punta in vista dei Campionati Europei in Vasca Corta in Danimarca.

Assumono dunque maggiore importanza questi Campionati soprattutto in vista di chi sostituirà e completerà la selezione azzurra.

PROGRAMMA GARE

Il programma gare prevede una due giorni intensissima.

Venerdì 1 dicembre 2017

  • 400 stile uomini
  • 50 dorso donne
  • 50 farfalla uomini
  • 200 stile donne
  • 50 rana uomini
  • 100 rana donne
  • 400 misti uomini
  • 100 farfalla donne
  • 4×50 stile uomini
  • 800 stile donne
  • 200 farfalla uomini
  • dorso 200 mt donne
  • 200 rana uomini
  • 50 stile donne
  • 100 dorso uomini
  • 100 misti uomini
  • 200 misti donne
  • 100 stile uomini
  • staffetta 4×50 misti donne

Sabato 2 dicembre

Stesse gare di venerdì, ma a sessi invertiti, con l’unica variazione che vedrà i 1500 stile libero al posto degli 800 stile.

LE ISCRIZIONI

Abbiamo buttato un occhio alla start list  e nonostante le assenze importanti non mancherà di certo lo spettacolo.

Stile Libero

Nello stile veloce il dominio della Pellegrini versione “sprinter” non pare in alcun modo in discussione nonostante la concorrenza delle frecce Aglaia Pezzato ed Erika Ferraioli.
Dai 200 agli 800 stile la favorita è una sola, Simona Quadarella.

La presenza della Divina continua ad aleggiare, poichè risulta iscritta sia nei 200 che nei 400 stile nonostante la volontà espressa di cimentarsi solo ed esclusivamente nello stile veloce e nel dorso.

Luca Dotto e Filippo Magnini – with the permission of the Photographer Fabio Cetti – KCS Media srl – www.facebook.com/kcsmediasrls

Per le gare maschili, i 50 e i 100 stile sono sempre una lotteria e quest’anno sarà bella ricca vista la presenza di atleti motivatissimi come Marco Orsi e Luca Dotto della vecchia scuola e Alessandro Miressi, Ivano Vendrame e Lorenzo Zazzeri della “New Generation”.

Nei 200 sarà lotta Dotto/Magnini, con il “Re Magno” a caccia dell’ennesima vittoria sulla distanza.

Dorso

Un buon tempo nei 50 dorso può significare tanto in ottica europei per le due giovani promesse Tania Quaglieri e Silvia Scalia, mentre nei 100 e 200 dorso la Fenice dovrà vedersela con la compagna di allenamento Carlotta Zofkova e Margherita Panziera.

Per gli uomini, Simone Sabbioni sembra essere tornato sulla strada giusta per imporsi nuovamente nella velocità a dorso come nel 2016. Matteo Milli e Lorenzo Mora non staranno di certo a guardare.

Rana

Ennesimo atto di una battaglia infinita quello che ci sarà nei 50 e 100 rana tra Martina Carraro e Arianna Castiglioni.

Come al femminile anche tra i velocisti della rana ci sarà tempo e spazio per un’altra entusiasmante sfida tra Nicolò Martinenghi e Fabio Scozzoli, con il primo che disputerà anche i 200 per infastidire Luca Pizzini.

Farfalla

Dopo le ottime uscite di inizio stagione Claudia Tarzia dovrà vedersela con due ossi durissimi come Ilaria Bianchi e Elena Di Liddo nei 50 e nei 100 farfalla.

I giganti della farfalla che si contenderanno lo scettro di primatista nei 50 e 100 farfalla sono sempre Piero Codia e Matteo Rivolta, con Giacomo Carini probabile protagonista dei 200.

Misti

Le due specialità più brevi dei misti, 100 e 200, vedono Laura Letrari tra le favorite rispetto alla nuova leva formata da Ilaria Cusinato e Sara Franceschi. Nella distanza più lunga invece nel discorso vittoria finale irrompe anche Stefania Pirozzi.

Marco Orsi dopo l’anno di pausa dovuto al megalovirus sembra più affamato che mai e non molla niente, neanche i 100 misti dove dovrà affrontare Simone Geni e Fabio Scozzoli.

La sorpresa Thomas Ceccon avrà la possibilità di guadagnare il palcoscenico italiano sottraendolo a colui che ci rappresenta da anni nei 200 e 400 misti, Federico Turrini.

In quasi tutte le gare in programma ci sarà una sfida nella sfida tra la “Old School” e la “New School”. Il ricambio generazionale è sempre un momento delicato, ma lo è ancor di più l’inserimento e la crescita degli azzurrini. Quale migliore occasione dunque di un Campionato Europeo in vasca corta per avviare questo processo?

SwimSwam e SwimSwam Italia seguiranno le gare da bordo vasca, con aggiornamenti in diretta.

Seguiteci anche su Facebook, Instagram e Twitter.

 

 

In This Story

Leave a Reply

Don't want to miss anything?

Subscribe to our newsletter and receive our latest updates!