Corea Assente Ai Mondiali In Corta FINA, Che Aumenta I Premi In Denaro

Giusy Cisale
by Giusy Cisale 0

November 07th, 2018 Italia

MONDIALI FINA IN VASCA CORTA 2018

Manca poco più di un mese all’inizio dei Mondiali in vasca Corta Fina 2018. 

Dopo avervi riportato quelle che saranno le assenze illustri, apprendiamo dalla collega Loretta Race di SwimSwam  che la Corea del Sud non invierà una squadra ad Hangzhou.

La Federazione nuoto coreana ha confermato a SwimSwam che l’evento, semplicemente non è una priorità per i nuotatori coreani.

L’olimpionico Park Tae Hwan  è stato l’unico nuotatore coreano all’edizione del 2016 dei Campionati. Da solo riuscì a condurre la Corea al 5 ° posto della nella classifica generale per medaglia.

Park Tae Hwan vinse l’oro nei 200, 400 e 1500m stile libero, facendo segnare un nuovo record asiatico in quest’ultimo. In quella edizione Park Tae Hwan vinse con il tempo di 14:15.51.

Gregorio Paltrinieri finì secondo con 14:21.94 ed al polacco Wojciech Wojdak terzo con 14:25.37.

  • Approfondimento a cura di Loretta Race qui

Aumento dei premi in denaro

La FINA ha annunciato l’aumento di quasi il doppio dei premi in denaro per i Campionati del Mondo in vasca corta 2018.

Dopo una settimana dall’annuncio che i premi sarebbero rimasti invariati rispetto ai Campionati 2016, FINA ha annunciato ieri che il montepremi in denaro raggiungerà i 2 milioni e 700 mila dollari.

Ora, tutti i finalisti riceveranno almeno 2.000 dollari, mentre il premio per il World Record rimane a 15.000$.

MONTEPREMI ORIGINALE NUOVO MONTEPREMI PERCENTUALE DI AUMENTO
1 ° posto 8000 10000 25.00%
2 ° posto 6000 8000 33.33%
3 ° posto 4000 7000 75.00%
4 ° posto 2500 6000 140.00%
5 ° posto 2000 5000 150.00%
6 ° posto 1500 4000 166.67%
7 ° posto 1000 3000 200.00%
8 ° posto 500 2000 300.00%

Questo rende i Mondiali in corta di Hangzhou il più ricco della storia (in vasca da 25 metri).

I numeri infatti, si avvicinano a quelli offerti per i Campionati del Mondo in vasca lunga ($ 2.520.000 nel 2017).

Per avere un’idea del significato di questi numeri, facciamo un esempio. Katinka Hosszu durante i Campionati del Mondo in corta del 2016 guadagnò in premi in denaro la cifra di 68 mila dollari.

Nel nuovo schema di premi, quella stessa cifra sarebbe oggi di 86 mila dollari.

Entrare in finale e chiudere all’ottavo posto farà guadagnare all’atleta una somma quattro volte maggiore rispetto al 2016.

Abbiamo chiesto FINA se l’aumento è stato concepito come la risposta all’Energy For Swim o alla ISL (International Swimming League). 

Non abbiamo ricevuto risposta.

Ricordiamo che FINA si è mossa per bloccare la partecipazione all’evento di Torino. Questo minacciando 1-2 anni di sospensione per gli atleti che vi partecipano . L’annuncio è stato fatto dopo che molte nazioni hanno annunciato le loro formazioni. Diversi nuotatori di fama internazionale hanno declinato la partecipazione al Mondiale in vasca corta preferendo l’Energy For Swim, che prevede importanti premi in denaro.

  • Premi in denaro-articolo in inglese di Braden Keith. Puoi leggere l’articolo in lingua originale qui

In This Story

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto quasi per …

Read More »

Want to take your swimfandom to the next level?

Subscribe to SwimSwam Magazine!