Caeleb Dressel 3° Tempo Al Mondo Nei 100 Farfalla- Recap Day 3 Pro Swim Series

2024 TYR PRO SWIM SERIES – SAN ANTONIO

La terza notte di finali della terza tappa delle Pro Swim Series 2024 non ha deluso le aspettative e le stelle del nuoto americano hanno onorato l’appuntamento con ottime prestazioni.

200 METRI STILE LIBERO FEMMINILI – FINALE

  • World Record: 1:52.85, Mollie O’Callaghan (2023)
  • American Record: 1:53.61, Allison Schmitt (2012)
  • Pro Swim Series Record: 1:54.13, Summer McIntosh (2023)
  • U.S Open Record: 1:54.13, Summer McIntosh (2023)

Top 3:

  1. Siobhan Haughey (HKG) — 1:54.52
  2. Katie Ledecky (GSC) — 1:54.97
  3. Anna Peplowski (IU) — 1:56.99

Siobhan Haughey ha guidato i 200 stile libero femminili dall’inizio alla fine a San Antonio, ottenendo la sua seconda vittoria dell’incontro. Ha nuotato in 1:54.52 per vincere, una velocità superiore a quella con cui ha conquistato l’oro ai Campionati Mondiali del 2024 (1:54.89).

Haughey ha aperto la gara in 26.95, diventando l’unica donna in campo a scendere sotto i 27″ nella frazione iniziale. Ha girato i 100 in 55.78, sotto il ritmo del record del mondo (dove spesso si trova a questo punto della gara). Negli ultimi 50 metri, Haughey ha resistito alla carica della prima qualificata Katie Ledecky. Ledecky ha fatto 29.18 negli ultimi 50 metri, ma non ha avuto spazio per raggiungere Haughey.

Ledecky ha chiuso a 0,45 secondi da Haughey con il miglior tempo stagionale di 1:54,97. Si tratta della sua prima nuotata sotto l’1:56 della stagione.

Anna Peplowski ha realizzato il suo record personale conquistando il terzo posto. Ha nuotato in 1:56.99, riducendo di tre centesimi il suo tempo personale. Paige Madden, che ha vinto i 1500 e si è classificata seconda nei 400 in questa gara, si è classificata quarta in 1:57.25.

200 METRI STILE LIBERO MASCHILI– FINALE

  • World Record: 1:42.00, Paul Biedermann (2009)
  • American Record: 1:42.96, Michael Phelps (2008)
  • Pro Swim Series Record: 1:44.82, Sun Yang (2016)
  • U.S Open Record: 1:44.10, Michael Phelps (2008)

Top 3:

  1. Rafael Miroslaw (IU) — 1:46.11
  2. Carson Foster (RAYS) — 1:46.58
  3. Kieran Smith (RAC) — 1:47.41

Rafael Miroslaw dell’Indiana si è lanciato nei 200 stile libero maschili fin dall’inizio. Miroslaw, che rappresenta la Germania a livello internazionale, ha aperto la gara in 24.03, poi ha continuato a migliorare il suo vantaggio e ha girato i 100 in 50.36. A metà gara aveva un vantaggio di 1,47 secondi su Carson Foster.

Miroslaw ha mantenuto il vantaggio per il resto della gara. Ha dovuto lottare per tenere a bada tutti gli altri, visto che con 28.04 ha chiuso i 50 metri più lentamente di tutti gli altri atleti. L’1:46.11 di Miroslaw è un buon tempo stagionale per lui, non troppo lontano dal miglior tempo stagionale di 1:45.84 nuotato ai Mondiali del 2024.

Foster è rimasto in seconda posizione per tutta la gara. Ha toccato 0,47 secondi di distacco da Miroslaw con un 1:46.58, che rappresenta il suo nuovo record stagionale.

Kieran Smith si è piazzato terzo in 1:47.41. È riuscito a mettere la mano sulla piastra con un centesimo di vantaggio su Luca Urlando, che ha tagliato il campo negli ultimi 50 metri con uno split di 27,25 per passare dal sesto al quarto posto.

200 METRI DORSO FEMMINILI – FINALE

  • World Record: 2:03.14, Kaylee McKeown (2023)
  • American Record: 2:03.35, Regan Smith (2019)
  • Pro Swim Series Record: 2:03.99, Regan Smith (2024)
  • U.S Open Record: 2:03.80, Regan Smith (2023)

Top 3:

  1. Regan Smith (UN) — 2:05.46
  2. Phoebe Bacon (WISC) — 2:07.24
  3. Claire Curzan (UN) — 2:07.64

Finora la tendenza di questa sessione a San Antonio è stata quella di mettersi in testa all’inizio e di resistere per vincere. Prima è toccato a Haughey, poi a Miroslaw e nei 200 dorso è stato il turno di Regan Smith. La Smith è passata in testa con un 50 iniziale di 29.34, poi ha proseguito con 31.13. Questo le ha permesso di ottenere un tempo di 1:00.47 nei 100 e un vantaggio di 1,24 secondi su Phoebe Bacon.

La Smith ha continuato a incrementare il suo vantaggio sulla Bacon nel terzo 50 con un tempo di 32.29, poi ha chiuso in 32.70 per un tempo complessivo di 2:05.46. All’inizio di questa stagione, a Westmont, Smith ha stabilito il record delle Pro Swim Series con 2:03.99.

Bacon si è classificata seconda in 2:07.24, migliorando rispetto al 2:07.49 nuotato agli U.S. Open nel dicembre 2023.

200 METRI DORSO MASCHILI – FINALE

  • World Record: 1:51.92, Aaron Peirsol (2009)
  • American Record: 1:51.92, Aaron Peirsol (2009)
  • Pro Swim Series Record: 1:55.04, Xu Jiayu (2017)
  • U.S Open Record: 1:53.08, Aaron Peirsol (2009)

Top 3:

  1. Hunter Tapp (WOLF) — 1:58.52
  2. Jack Aikins (UN) — 1:58.81
  3. Gavin Keogh (FAC) — 1:59.19

Anche se la gara sembrava dovesse essere tutta di Jack Aikins, Hunter Tapp ha avuto qualcosa da ridire sugli ultimi 50 metri.

Aikins ha mantenuto un grande vantaggio all’uscita dell’ultima virata, ma Tapp ha dato il massimo, staccando 29,64. É passato davanti ad Aikins sotto le bandiere, guadagnandosi la vittoria con il miglior tempo stagionale di 1:58.52. Come molti altri nuotatori presenti a questa gara, Tapp si sta riprendendo in fretta dai campionati NCAA e la vasca lunga è il suo punto di forza.

Aikins è stato in testa per i primi 150 metri della gara, con un tempo di 27.58/29.65/30.51. Ha mantenuto un vantaggio di 0,47 secondi su Gavin Keogh all’ultima virata, ma non è stato sufficiente per resistere all’impennata di Tapp.

Aikins ha chiuso in 1:58.81, con un tempo di 30.98 negli ultimi 50 che gli ha permesso di mantenere il vantaggio su Keogh. Questa è stata una nuotata importante per Keogh, un giovane liceale che  ha infranto la barriera dei 2:00 per la prima volta, facendo registrare un 1:59.19 per completare il podio. Il suo precedente record era di 2:00.64, ottenuto nell’agosto del 2023.

400 METRI MISTI FEMMINILI– FINALE

  • World Record: 4:25.87, Summer McIntosh (2023)
  • American Record: 4:31.12, Katie Hoff (2008)
  • Pro Swim Series Record: 4:31.07, Katinka Hosszu (2015)
  • U.S Open Record: 4:28.61, Summer McIntosh (2022)

Top 3:

  1. Anastasia Gorbenko (UN) — 4:38.89
  2. Sydney Pickrem (AGS) — 4:44.16
  3. Ella Nelson (UVA) — 4:45.08

Dopo che la nostra striscia di nuotatori in testa da un capo all’altro si è interrotta nei 200 dorso maschili, l’abbiamo ripresa subito nei 400 misti femminili. Anastasia Gorbenko, che ha vinto la medaglia d’argento in questo evento ai Mondiali del 2024, non ha perso tempo in questa finale di San Antonio.

La Gorbenko ha aperto con un 1:03.05 a farfalla, seguito poi da 1:13.08/1:18.29/1:04.47. Ha chiuso in 4:38.89, a circa un secondo e mezzo dal suo PB dei Mondiali del 2024.

Sydney Pickrem si è piazzata al secondo posto, a 5,27 secondi dalla Gorbenko. Pickrem ha stabilito 4:44.16, superando Ella Nelson della Virginia in coda alla frazione a rana con un tempo di 1:05.61. L’ufficializzazione dei risultati è stata ritardata dal fatto che gli ufficiali di gara hanno esaminato la nuotata della Nelson per verificare la possibilità di una squalifica. Non c’è stata alcuna squalifica e la Nelson ha mantenuto il terzo posto con il miglior tempo stagionale di 4:45.08.

400 METRI MISTI MASCHILI – FINALE

  • World Record: 4:02.50, Leon Marchand (2023)
  • American Record: 4:03.84, Michael Phelps (2008)
  • Pro Swim Series Record: 4:07.80, Leon Marchand (2023)
  • U.S Open Record: 4:05.25, Michael Phelps (2008)

Top 3:

  1. Leon Marchand (UN) — 4:11.21
  2. Chase Kalisz (UN) — 4:12.45
  3. Jay Litherland (UN) — 4:16.61

Leon Marchand è stato in testa per tutto il tempo nei 400 misti maschili. Marchand ha vinto i 200 farfalla e ora ha aggiunto i 400 misti.

Ha dato il via alla gara con un 56.23 a farfalla, precedendo il 56.94 di Chase Kalisz. I due sono stati gli unici a scendere sotto i 57 secondi, precedendo il 57,23 di Jay Litherland.

Marchand ha aumentato il suo vantaggio nella frazione a dorso, con un tempo di 1:04.21.  Poi ha nuotato 1:10.09/1:00.68 nella parte finale della gara. Ha chiuso in 4:11.21, che lo fa entrare nella top 10 mondiale di questa stagione al 9° posto.

2023-2024 LCM Men 400 IM

LewisNZL
CLAREBURT
05/11
4:08.71
2 Max
LITCHFIELD
GBR4:09.1404/04
3Alberto
RAZZETTI
ITA4:09.2911/30
4Ilya
BORODIN
RUS4:09.5904/18
5Tomoru
HONDA
JPN4:09.9811/30
6TOMOYUKI
MATSUSHITA
JPN4:10.0403/18
7Chase
KALISZ
USA4:10.4212/01
8Daiya
SETO
JPN4:10.4404/20
9Carson
FOSTER
USA4:10.7905/16
10 Kaito
TABUCHI
JPN4:11.1503/18
View Top 31»

Ognuno dei primi tre nuotatori in questa gara è stato largamente in testa. A 1,24 secondi da Marchand, Kalisz ha chiuso al secondo posto in 4:12.45. Poi Litherland si è piazzato terzo in 4:16.61, a più di quattro secondi da Kalisz con 4:16.61.

100 METRI FARFALLA FEMMINILI – FINALE

  • World Record: 55.48, Sarah Sjostrom (2016)
  • American Record: 55.64, Torri Huske (2022)
  • Pro Swim Series Record: 56.13, Torri Huske (2024)
  • U.S Open Record: 55.66, Torri Huske (2021)

Top 3:

  1. Torri Huske (AAC) — 55.68 *Pro Swim Series Record*
  2. Gretchen Walsh (UVA) — 56.14
  3. Claire Curzan (UN) — 57.67

Torri Huske ha fatto una grande nuotata nei 100 farfalla femminili. Gretchen Walsh è stata in testa ai 50, con un tempo di 25,84. Huske era seconda con 25.96. Le due si erano già staccate dal resto del gruppo, dato che Beata Nelson era terza in 27.02.

Huske ha fatto la sua mossa nella seconda metà della gara. Ha fatto un tempo di 29,72 sulla via del ritorno, spingendosi in avanti per la vittoria in un veloce 55,68. Questa nuotata non solo ha abbassato il suo record Pro Series di 0,45 secondi, ma è anche a soli 0,04 secondi dal suo record americano del 2022.

2023-2024 LCM Women 100 Fly

TorriUSA
HUSKE
04/12
55.68
2Yufei
ZHANG
CHN55.8609/27
3Angelina
KOHLER
GER56.1102/11
4Gretchen
WALSH
USA56.1404/12
5Regan
SMITH
USA56.3303/07
View Top 31»

Si tratta inoltre della prima uscita da 55″ per Huske dal 2022, come ha sottolineato lei stessa nell’intervista post-gara affermando di essere soddisfatta del tempo.

Da parte sua, Walsh ha realizzato un record personale di 56,14. Questo tempo è stato ridotto di due decimi rispetto al suo record personale, che era di 56.34 nel giugno del 2023. Questo tempo la rende la terza americana più veloce di tutti i tempi nella gara.

Nella seconda nuotata della sua doppietta 200 dorso/100 farfalla, la Curzan si è classificata terza in 57.63.

100 METRI FARFALLA MASCHILI– FINALE

Top 3:

  1. Caeleb Dressel (GSC) / Hubert Kos (UN) — 50.84
  2. (tie)
  3. Eric Friese (GSC) — 51.84

È stata una gara emozionante per concludere la sessione. Nella corsia 4, Hubert Kos è stato il primo a raggiungere i 50 metri in 23.70. È stato seguito da Finn Brooks (23.89) e da Eric Friese (24.18). Caeleb Dressel si è piazzato quinto con un tempo di apertura di 24,37.

Dressel ha spinto nella parte finale della gara. Si è fatto largo tra i concorrenti con un tempo di chiusura di 26,47, il più veloce del gruppo di 0,67 secondi. Ha pareggiato i conti con Kos e al tocco non c’era più nulla a separare i due. Entrambi hanno stabilito un tempo di 50.84, il terzo più veloce al mondo in questa stagione.

2023-2024 LCM Men 100 Fly

JoshCAN
Liendo
05/19
50.06
2 Noe
PONTI
SUI50.1604/06
3Matthew William
Temple
AUS50.2512/03
4Caeleb
DRESSEL
USA50.8404/12
4Hubert
KOS
HUN50.8404/12
View Top 58»

Si tratta di una nuotata forte per entrambi i nuotatori. Per Kos si tratta di un record personale, che batte il 51,23 ottenuto nelle batterie  e supera per la prima volta i 51 secondi. Arrivava alla giornata con un PB di 51.33 dai Campionati Europei del 2022.

Per Dressel si tratta di un altro tempo che è il suo migliore da quando è tornato a praticare questo sport. Ha fatto 51.27 alle Westmont Pro Series, quindi questo è il suo primo tempo inferiore a 51 da quando è tornato. Continua a migliorare; anche la sua vittoria nei 100 stile libero di ieri sera (48.40) è stata la più veloce da quando è tornato a gareggiare.

Eric Friese, un altro Gator, si è classificato terzo in 51.84 ed è stato l’unico altro nuotatore a superare i 52 secondi in finale.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE A law graduate, and attorney for 15 years while devoting herself to running her swimming-focused blog, Scent of Chlorine. In 2015, she collaborated with Italian swimming news websites before joining SwimSwam in 2017. She loves swimming from every point of view and in 2016  became an official of the Italian …

Read More »