Stefano Ballo Conquista Il Pass Per La Sua Prima Olimpiade Nella 4×200

CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO

Stefano Ballo alla fine ce l’ha fatta. Il sogno a cinque cerchi tanto rincorso, desiderato e che a volte è sembrato folle, è diventato realtà nella stessa piscina che gli consegnò il suo primo titolo italiano.

Nel 2019 da Bolzano si trasferì un migliaio di chilometri più giù. Lo incontrammo a Caserta, dopo aver conquistato la medaglia di bronzo ai Campionati Assoluti primaverili

E’ arrivato il suo primo Mondiale, in Corea, dove con la staffetta 4×200 metri stile libero maschile siglò il Record Italiano.  La frazione di Stefano Ballo fu la più veloce di tutti i tempi (1:45.27). A Dicembre conquista il suo primo italiano qui a Riccione.

Stasera il suo secondo titolo ha un sapore diverso porta con sè la qualificazione per la sua prima Olimpiade.

Stefano Ballo per la prima volta in carriera rompe il muro del minuto e 47 nei 200 metri stile libero.

Dichiara Ballo (fonte Federnuoto):

Non mi sento più le gambe. Sono senza parole. Gli ultimi due anni e mezzo sono stati pieni di novità per me: mi sono trasferito a Caserta, abbiamo lavorato con un team incredibile e tutti aspettavamo questa gara da un anno. Sembrava non arrivare mai. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno sostenuto e dato tanta forza per arrivare fino in fondo. Sono felicissimo”.

Abbiamo parlato con il tecnico Andrea Sabinoche ci ha raccontato come hanno vissuto la vigilia della finale dei 200 e la finale stessa.

”E’ stata la gara più attesa di tutti i Campionati.

Una gara emozionante.

Stamattina quando è entrato per il rotto della cuffia in finale non ci aspettavamo che finisse così. Però devo essere sincero, io ero nervoso, mentre lui mi diceva di stare tranquillo e che aveva gestito la gara. Sapevamo di aver fatto un grande percorso e Tokyo era il nostro obiettivo. Entrare nella 4×200 è davvero il sogno di Stefano che si realizza.  Ha fatto una gara come lui sa fare, sempre all’attacco, ha nuotato sotto il record italiano per gran parte della gara. Ora puntiamo alla gara individuale a Tokyo.

Parla poi del periodo particolare in cui molte piscine sono rimaste chiuse per le restrizioni.

I sacrifici fatti in questo periodo sono stati tanti e per questo ci tengo a ringraziare tutti i miei collaboratori, il mio staff, Tommy, Giuseppe, Robby. I ragazzi sono stati disponibili ad affrontare gli ultimi mesi che sono stati davvero difficili dovendoci spostare spesso per allenarci.

200 METRI STILE LIBERO MASCHILI

tempo limite qualificazione olimpica 1:46.4

limite qualificazione olimpica staffetta 1:47.02

tempo limite qualificazione Europei 1:47.3

  • WR Paul Biedermann 1:42.00 28/07/2009 Roma
  • ER Paul Biedermann 1:42.00 28/07/2009 Roma
  • RI Filippo Megli 1:45.67  23/07/2019 Gwangju
  • RC Marco De Tullio 1:46.56 13/08/2020 Roma
  • RJ Mitchell D’Arrigo 1:48.28 27/07/2013 Dubai
  • RIR Mitchell D’Arrigo 1:50.23

PODIO

  1. Stefano Ballo 1:46.76
  2. Stefano Di Cola = Filippo Megli 1:47.45

 

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »