Mare Nostrum Canet: Protagonista La Velocità-Risultati Finali Day1

MARE NOSTRUM SERIES – CANET

Canet-en-Roussillon sta ospitando la seconda delle tre tappe del tour Mare Nostrum, dopo essere stati nel Principato di Monaco lo scorso fine settimana. La serie 2021 si chiuderà poi a Barcellona questo week end.

Finali interessanti quelle di stasera con le due leggende del nuoto svedese Sarah Sjostrom e Therese Alshammar che si incrociano nella finale dei 50 metri stile libero femminili.

50 METRI DORSO DONNE

Top 3:

  1. Caroline Pilhatsch (AUT) – 28.34
  2. Pauline Mahieu (FRA) – 28.59
  3. Rafaela Azevedo (POR) – 28.69

L’austriaca Caroline Pilhatsch ha mantenuto il suo primo posto nelle qualifiche di questa mattina, nuotando 28.34 per la vittoria nella finale. La francese Pauline Mahieu, ha mantenuto alta la competizione, nuotando a circa due decimi sia nelle batterie che in finale. La Pilhatsch ha nuotato circa sei decimi sopra il suo personale, realizzato ai Mondialei 2019, mentre per Pauline Mahieu il crono di 28.59 rappresenta il suo nuovo personal best di sempre.

Rafaela Azevedo è salita sul terzo gradino del podio, chiudendo a sei decimi sotto il crono nuotato al mattino.

50 METRI DORSO UOMINI

Top 3:

  1. Mewen Tomac (FRA) – 25.19
  2. Hugo Gonzalez (ESP) – 25.34
  3. Tomac Yohann Ndoye Brouard (FRA) – 25.51

Mewen Tomac ha chiuso a tre decimi sopra il suo primato personale di sempre, andando a vincere la finale dei 50 dorso maschili in 25.19. Hugo Gonzalez, che era stato i più veloce nelle batterie, ha chiuso al secondo posto in 25.34. Tomac Yohann Ndoye Brouard ha completato la top 3 in 25.51.

50 METRI STILE LIBERO DONNE

Top 3:

  1. Pernille Blume (DEN) – 24.06
  2. Melanie Henique (FRA) – 24.69
  3. Sarah Sjostrom (SWE) – 24.81

La campionessa olimpica in carica Pernille Blume ha toccato per prima la piastra nella finale dei 50 metri stile libero femminili in 24.06, migliorando il tempo delle batterie di 44 centesimi.  Questa è la seconda volta nelle ultime tre settimane che Blume nuota la distanza nei 24 secondi e si trova ancora al secondo posto del ranking mondiale stagionale.

La detentrice del record francese Melanie Henique è arrivata seconda in 24.69, a tre decimi dal suo record nazionale.

Nella gara che segna il suo ritorno alle gare,  Sarah Sjostrom sale sul podio conquistando il bronzo in 24.81, due decimi in più rispetto al crono di questa mattina. La Sjostrom attualmente è al terzo posto della classifica mondiale stagionale con il tempo di 24.07 nuotato prima dell’infortunio.

La spagnola Lidon Munoz ha chiuso quarta in 25.06. Therese Alshammar è migliorata di tre decimi rispetto al tempo delle batterie ed ha chiuso quinta in 25.52. Alshammar a 43 anni, è ad un solo centesimo dal tempo indicato nella tabella B FINA per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo. Si precisa in ogni caso che, se volesse qualificarsi, dovrebbe realizzare il tempo indicato nella tabella “A”.

50 METRI STILE LIBERO UOMINI

Top 3:

  1. Florent Manaudou (FRA) / Bruno Fratus (BRA) – 22.12
  2. Seeliger (SWE) – 22.30

Florent Manaudou e Bruno Fratus si sono dati battaglia fino a toccare insieme la piastra in 22.12. Per il francese Manaudou il crono della finale è più alto rispetto al tempo di 22.02 nuotato questa mattina. Bruno Fratus, invece, ha migliorato il tempo delle batterie, 22.50.

Manaudou detiene un personal best stagionale di 21.72 che lo colloca al settimo posto della classifica mondiale di questa stagione,  un solo centesimo in meno rispetto al season best di Bruno Fratus, 21.73.

Lo svedese Bjorn Seeliger con 22.30 conquista il bronzo.

200 METRI DORSO DONNE

Top 3:

  1. Katinka Hosszu (HUN) – 2:11.89
  2. Africa Zamorano (ESP) – 2:15.10
  3. Pauline Mahieu (FRA) – 2:16.80

Katinka Hosszu ha vinto i 200 metri dorso femminili con estrema facilità, chiudendo in 2:11.89 ed anticipando la spagnola Africa Zamorano di oltre tre secondi. Pauline Mahieu in circa 45 minuti ha nuotato due finali ed anche qui è riuscita a conquistare un posto sul podio con il tempo di 2:16.80.

Dopo circa 20 minuti, Katinka Hosszu è tornata sul blocco di partenza ed ha vinto anche i 200 metri misti femminili, con il tempo di 2:11.62.

100 METRI RANA DONNE

Top 3:

  1. Yulia Efimova (RUS) – 1:06.98
  2. Jessica Vall (ESP) / Byanca Rodriguez (MEX) – 1:08.24

Yulia Efimova si è portata a casa l’oro nei 100 metri rana femminili con il tempo di 1:06.98, migliorando l’1:08.33 realizzato al mattino. La spagnola Jessica Vall e la messicana Byanca Rodriguez sono arrivate pari-merito seconde, con il tempo di 1:08.24.

100 METRI FARFALLA UOMINI

Top 3:

  1. Chad le Clos (RSA) – 52.29
  2. Mehdy Metella  (FRA) – 52.64
  3. Nikola Miljenic (CRO) – 53.22

Chad le Clos ha vinto la finale dei 100 metri farfalla maschili, superando il francese Mehdy Metella nei 50 finali. Metella aveva nuotato il tempo più veloce nelle batterie con 52.88. Entrambi sono stati più veloci del mattino e Metella era in vantaggio di due centesimi su le Clos alla virata dei 50 metri. Chad le Clos ha guadagnato circa quattro decimi nella seconda vasca, toccando per primo in 52.29.

Il croato Nikola Miljenic ha conquistato il bronzo in 53.22.

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »