Anteprime Mondiali: 4 Donne A Contendersi L’Oro Nei 50 Dorso

CAMPIONATI MONDIALI FINA 2022 – BUDAPEST

Anteprime Mondiali: avviciniamoci ai Campionati del Mondo di Budapest dando uno sguardo a quelle che saranno le gare con le sfide più emozionanti. 

Per leggere le anteprime di tutte le gare, clicca qui

50 METRI DORSO FEMMINILI

  • World Record: Liu Xiang, China – 26.98 (2018)
  • Championship Record: Zhao Jing, China – 27.06 (2009)
  • 2019 World Champion: Olivia Smoliga, United States – 27.33
  • FINA ‘A’ Cut – 28.22

RANKING MONDIALE STAGIONE 2021/2022

2021-2022 LCM Women 50 Back

2Kylie
Masse
CAN27.1804/06
3Regan
Smith
USA27.2504/28
4Analia
Pigree
FRA27.2708/14
5Olivia
Smoliga
USA27.3304/28
View Top 26»

Anche se la detentrice del record mondiale Liu Xiang è assente dai Campionati del Mondo, la gara dei 50 dorso femminili sarà una di quelle da non perdere.

Innanzitutto, quest’anno ci sono tre nuotatrici più veloci del 27,33 con cui Olivia Smoliga ha vinto il titolo mondiale del 2019 e 16 nuotatrici più veloci del 27,79 con cui si è aggiudicata la finale quell’anno.

Nell’anteprima dei 100 dorso femminili, abbiamo parlato del trio Regan Smith, Kaylee McKeown e Kylie Masse che avrebbe dominato la gara e probabilmente conquistato le tre medaglie. I 50 dorso sarebbero stati la stessa storia, con Smith, McKeown e Masse grandi favorite, fino a quando Katharine Berkoff, che quest’anno è salita in cima alle classifiche mondiali, non ha rovinato la festa.

Ciò significa che questa volta ci saranno non tre, ma quattro donne a contendersi l’oro nel sempre più vasto campo del dorso femminile.

 

Katharine Berkoff

La Berkoff ha fatto pensare per la prima volta di essere una seria minaccia quando ha distrutto il record NCAA, US Open e americano sui 100 yard dorso della Smith con un tempo di 48,74, diventando la prima donna a scendere sotto la barriera dei 49 secondi.

Un mese dopo, ai trials statunitensi, ha continuato a battere il record americano nei 50 dorso. Con il tempo di 27,12 ha conquistato il primo posto al mondo ed è diventata la quinta atleta più veloce di tutti i tempi.

La nuotatrice dell’NC State è una delle dorsiste più in ascesa al mondo quest’anno.

Tuttavia, riuscirà a mantenere il suo slancio sul più grande palcoscenico internazionale?

REGAN SMITH

La persona che si è piazzata dietro la Berkoff ai Trials è stata Regan Smith.

Con il tempo di  27,25  si è classificata al quarto posto nel mondo, nuotando un tempo inferiore al precedente  record americano di Olivia Smoliga (27,33).

La Smith è la detentrice del record mondiale nei 200 dorso e l’ex detentrice del record mondiale nei 100 dorso, ma non la vediamo nuotare spesso nei 50 dorso.

In effetti, questa è la prima volta che nuota in un grande meeting internazionale, il che la rende relativamente inesperta in questo evento rispetto al resto del gruppo.

Tuttavia, vista l’ottima prestazione della Smith nei 100 dorso (è passata ai 50 nel precedente record del mondo a 27.74), è probabile che abbia un grande potenziale non sfruttato nei 50 dorso.

Inoltre, il fatto che non sia riuscita a qualificarsi nei 200 dorso, ma che abbia nuotato sotto i 58″ nei 100, ha dimostrato che la sua forza risiede più negli sprint, il che è di buon auspicio.

Kaylee McKeown

Poi c’è la McKeown.

L’australiana è iscritta nei 50/100/200 dorso oltre che nei 200 misti.

Il suo miglior tempo stagionale di 27.61 è l’ottavo al mondo, ma l’anno scorso ha fatto registrare un 27.16, che la rende la settima atleta più veloce di tutti i tempi.

I 50 dorso sono il terzo evento individuale di McKeown nel suo affollatissimo programma. Tuttavia, la finale dell’evento cade in un giorno in cui la McKeown non ha altre gare nella sessione mattutina o serale, consentendole di arrivare fresca in questa gara.

Ma ciò che potrebbe dare alla McKeown un vantaggio sul resto dei concorrenti è che, secondo il suo ex allenatore, Chris Mooney, ha battuto il record mondiale dei 50 dorso non una ma più volte in allenamento.

“In via non ufficiale, abbiamo fatto un paio di 50 adatti al ritmo, e lei ha fatto 26,6, 26,7, che è effettivamente sotto il record mondiale”, ha detto Mooney a Coleman Hodges di SwimSwam in un’intervista in podcast lo scorso settembre.

Se la McKeown ha effettivamente battuto il record del mondo in allenamento potremmo trovarci di fronte a qualcosa di incredibile. È la detentrice del record mondiale nei 100 dorso e con un PB ufficiale che è a soli 0,18 dal record mondiale dei 50 dorso. Perché non può provarci a Budapest?

KYLIE MASSE

L’ultima persona da menzionare nella nostra top four è Kylie Masse.

Non era in lizza per le medaglie nei 50 dorso quanto nei 100/200 dorso, visto che il suo miglior tempo prima di quest’anno era di 27,64.

Ai trials canadesi, è scesa a 27,18 per battere il record nazionale e, per un breve periodo, il record americano (finché Berkoff non l’ha battuto qualche settimana dopo).

Questo dimostra che è veloce  nei 50 come nelle altre distanze.

Masse risulta sempre fuori dalle favorite per la presenza di atlete come Smith, Berkoff o McKeown.

Tuttavia, è nota per essere più costante di tutte e tre, quindi se qualcuna di loro avrà una défaillance, sarà il suo momento per  farsi valere.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale graduated high school at the Italian Liceo Classico "T.L. Caro" where she was engaged in editing the school magazine. In 2002, she was among the youngest law graduates of the  Federico II University of Naples (ITA). She began her career as a Civil Lawyer, becoming licensed to practice law …

Read More »