RUSADA Licenzia Yuri Ganus, Il Direttore Che Ha Ammesso Le Manipolazioni

LICENZIATO IL CAPO DI RUSADA

Articolo originale a cura di Jared Anderson.

La Russia ha licenziato Yuri Ganus, il capo dell’Agenzia Antidoping Russa.

Un rapporto ha denunciato “irregolarità” nelle finanze della RUSADA, ma Ganus afferma che il rapporto è stato fabbricato per prenderlo di mira per la sua posizione contro il doping.

Ganus è stato nominato alla guida della RUSADA tre anni fa. All’epoca la Russia era già nel mezzo dello scandalo-doping.

La nomina è avvenuta circa un anno dopo che i Rapporti McLaren hanno fatto emergere un sistema di controllo del doping sponsorizzato dallo stato in Russia.

L’ex direttore è stato sorprendentemente critico nei confronti del suo paese. Lo scorso ottobre, Ganus ha affermato pubblicamente che la Russia aveva manipolato migliaia di test antidroga per proteggere gli atleti.

Quando alla Russia è stato inflitto il divieto sportivo internazionale di quattro anni, Ganus ha detto ai media che la Russia non avrebbe “alcuna possibilità” di ottenere la revoca del divieto in tribunale.

LEGGI L’APPROFONDIMENTO SULLA SQUALIFICA DELLA RUSSIA QUI

LA MOTIVAZIONE

Ora, la BBC riferisce che un rapporto della RUSADA ha rivelato irregolarità finanziarie. Ganus afferma che il rapporto è stato “deliberatamente fabbricato” per usarlo come capro espiatorio. È stato rimosso all’unanimità dalla carica di capo dell’organizzazione.

L’avvocato Mikhail Bukhanov guiderà l’organizzazione fino a quando RUSADA non troverà un nuovo direttore.

LA PAURA DI YURI GANUS

Ganus ha precedentemente fatto riferimento alla paura per la propria sicurezza in Russia.

A luglio, ha twittato che amava la vita e non si sarebbe suicidato. Un chiaro riferimento ai due uomini che in precedenza avevano ricoperto la sua posizione alla RUSADA. Entrambi morti a poche settimane l’uno dall’altro nel 2016.

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »