Roma22: Caos 25 Km, Gara Sospesa Con 3 Azzurri Avanti, Classifiche Non Ufficiali

CAMPIONATI EUROPEI DI NUOTO IN ACQUE LIBERE 2022

25 KM

Che le condizioni meteo non fossero ottimali per lo svolgimento della 25 km in acque libere era cosa nota da giorni e il programma ha subito diverse modifiche fino alla partenza fissata per le 13 di oggi. La gara più lunga del programma acquatico è stata però una sfida contro le onde del mare di Ostia che sono andate via via aumentando creando diversi problemi come lo spostamento di alcune boe.

Il regolamento permette, in casi simili, di interrompere la gara prima del completamento dei 25km, e questa opzione è stata presa in considerazione durante lo svolgimento della competizione.

Gli stessi atleti erano al corrente di questa possibilità, una serie però di comunicazioni poco chiare hanno creato una situazione confusa con i tre atleti azzurri, in testa di fatto per tutta la gara, hanno deviato verso il pontone dell’arrivo dopo circa 2/3 di gara. Se la classifica venisse confermata l’ordine di arrivo vedrebbe Mario Sanzullo davanti al campione del mondo Dario Verani e a Matteo Furlan.

In campo femminile le atlete in acqua erano 9 alla partenza e alcune hanno optato per il ritiro viste le condizioni del mare.

Nel caos generato dall’incertezza sul da farsi della gara alcune atlete sono state fermate dai giudici, coadiuvati dalla polizia, non è attualmente chiaro quale potrebbe essere l’ordine di arrivo della gara femminile dove per l’Italia gareggiavano Barbara Pozzobon, Silvia Ceccarelli e Veronica Santoni.

Seguiranno aggiornamenti.

2
Leave a Reply

Subscribe
Notify of

2 Comments
newest
oldest most voted
Inline Feedbacks
View all comments
Laura
3 months ago

1) Le condizioni del mare erano note da giorni
2) E’ ovvio che i giudici che hanno deciso di fare la gara in mare aperto, non sarebbe stato come fare la gara nel lago di Sabaudia a due passi da Roma.
3) E’ vergognoso che vogliono dare la colpa agli atleti che arbitrariamente sarebbero usciti dalla gara
4) E’ vergognoso dare la colpa al mare e lasciar gareggiare gli Atleti per 20 kilometri
5) E’ vergognoso che i giudici ed i soccorritori che seguivano la gara in barca, vomitavano quasi tutti.
Queste cose possono succedere solo in Italia, perchè abbiamo tutte persone raccomandate e politiche e nessuna competente.
6) Gli atleti si sono trovati… Read more »

Daniele
Reply to  Laura
3 months ago

Ma che c’entra il fascismo e il comunismo con una gara di nuoto organizzata male? Gli atleti inoltre sono stati informati prima della gara, potevano anche rifiutarsi in massa di scendere in acqua

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »