Watanabe e Sato Sub 2:08″ I 200 Rana Da Spettacolo Al Japan Swim

2020 JAPAN SWIM

Result

Il Japan Swim 2020 si è concluso al Tokyo Aquatic Center con una delle gare più interessanti del programma di questo meeting che ricordiamo non è valido come qualifica olimpica.

I 200 rana maschili era già una delle gare più attese e i risultati ne hanno conformato il motivo.  2 atleti infatti sono riusciti a nuotare al di sotto dei 2:08.

BATTERIE: KOSEKI OUT

Primo colpo di scena è l’esclusione alle fasi finali della gara per Yasuhiro Koseki. L’olimpionico e campione del Pan Pacs si è piazzato ultimo al 24 ° posto con un tempo di 2: 16. 36. Per un atleta che possiede un personale di 2: 07. 18, questo risultato indica che il 28enne non ha preparato la gara o ha incontrato un problema durante la gara.

SwimSwam ha contattato Koseki per saperne di più.

Durante le batterie, con un illustre avversario in meno da combattere, il giovane Shoma Sato ha preso la testa della classifica con un tempo di 2: 09. 82. Sato è reduce di una super prestazione da 2:07. 02  nuotata all’inizio di quest’anno che gli è valsa la 5° miglior prestazione all time.

FINALE: WATANABE SU SATO

Nella finale tanto attesa, il veterano ed ex detentore del record mondiale Ippei Watanabe ha preso il controllo, vincendo in 2: 07. 08. Passando in  1: 01. 27 e tornando in 1: 05. 81.

Watanabe ha battuto Sato che ha nuotato comunque una prestazione di altissimo livello 2: 07. 69 mantenendo lo stato di forma dopo le 5 settimane come membro dei Tokyo Frog Kings nella stagione 2 della ISL. Sato è passato ai 100 metri in 1: 00. 95 .

Il 2: 07.08 di Watanabe è la quarta prestazione più veloce della sua carriera.

Da notare, Ryuya Mura ha completato il podio in 2: 08.15. Questo dice molto del livello  medio della rana in Giappone. Il 24enne Mura distrugge così il suo precedente PB di 2: 09.63  Il suo tempo è ora 6 ° più veloce della nazione di tutti i tempi.

Per quanto riguarda Watanabe, è già il 2 ° uomo più veloce del mondo di sempre, con un PB che è il vecchio WR di 2: 06. 67 stabilito nel 2017 prima che il russo Anton Chupkov lo portasse a 2: 06.12 lo scorso anno ai Campionati del Mondo.

I 200 rana sono senza dubbio una delle tre più aperte dei prossimi Giochi Olimpici dove i giapponesi gareggeranno nella vasca di casa.

 

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Aglaia Pezzato

Aglaia Pezzato

Cresce a Padova e dintorni dove inizialmente porta avanti le sue due passioni, la danza classica e il nuoto, preferendo poi quest’ultimo. Azzurrina dal 2007 al 2010 rappresenta l’Italia con la nazionale giovanile in diverse manifestazioni internazionali fino allo stop forzato per due delicati interventi chirurgici. 2014 Nel 2014 fa il suo esordio …

Read More »