Universality Places: Cambiano Le Regole Per Le Olimpiadi Del 2021

Con il rinvio di un anno esatto delle Olimpiadi di Tokyo 2020  la FINA e il CIO hanno modificato le regole relative alle Universality Places. Non verrà più richiesta la partecipazione ai Mondiali FINA del 2019.

UNIVERSALITY PLACES

Universality Places permettono alle nazioni più piccole e a quelle con programmi di nuoto in via di sviluppo, di inviare atleti alle Olimpiadi. I principali criteri di qualificazione olimpica stabiliscono gli standard di tempo “A” e “B” per la qualificazione. Ma se una nazione non ha atleti selezionati in questo modo, può comunque essere rappresentata alle Olimpiadi attraverso questo sistema.

In breve, una nazione senza qualificazioni olimpiche può partecipare alle Olimpiadi portando un uomo e una donna. Tipicamente, queste iscrizioni “universali” richiedono che gli atleti gareggino nell’ultima edizione dei Campionati del Mondo FINA.

LA PARTECIPAZIONE AI MONDIALI DEL 2019 NON È PIÙ RICHIESTA

Il rinvio delle Olimpiadi lascia ora un vuoto di due anni tra i Mondiali del 2019 e le stesse Olimpiadi. Per questo motivo la FINA ha rivisto la regola dell’universalità. Adesso non richiede più che gli atleti abbiano gareggiato ai Campionati del Mondo 2019.

La nuova regola (che potete leggere qui) permette ora alla FINA di approvare l’iscrizione dell’atleta. Questa approvazione prescinde dalla partecipazione ai Mondiali 2019.

“a condizione che gli atleti abbiano partecipato al 18° Campionato del Mondo FINA 2019 e/o siano approvati dalla FINA per gareggiare”.

Le nazioni ora possono dunque iscrivere “l’atleta uomo o donna più quotato in un singolo evento, sulla base della Tabella Punti FINA (edizione 2021)“.

Ora si possono iscrivere i giovani nuotatori che non hanno partecipato ai Mondiali del 2019, ma che da allora sono saliti al vertice della loro nazione. Le gare di qualificazione devono svolgersi in occasione di un evento di qualificazione olimpica della FINA.

Ulteriori norme su Universality Places

  • Se si qualifica una donna con i tempi “A” o “B”, nessun nuotatore maschio può essere iscritto.
  • L’atleta selezionato con il tempo ‘B’, può nuotare fino a due gare alle Olimpiadi.
  • Se un atleta selezionato non ha il tempo ‘B’, può partecipare ad una sola gara alle Olimpiadi.

Leave a Reply

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »

}