Champions Swim Series-Timmers-Rapsys-Chupkov-Sjostrom e Hosszu: Day2 Top 5

FINA CHAMPIONS SWIM SERIES 2019 #2 – BUDAPEST

La seconda giornata di gare della Fina Champions Swim Series è stata caratterizzata dal dominio femminile. Ecco dunque le 5 performance di rilievo della seconda giornata della tappa di Budapest.

5 . Sarah Sjostrom e Katinka Hosszu Si Fanno In Tre 

Protagoniste indiscusse Sarah Sjostrom Katinka Hosszu

Le due atlete non mostrano segni di cedimento e di stanchezza nonostante le tante gare da disputare in pochi minuti.

Sarah Sjostrom nei 50 metri stile libero produce ancora un sub 24, confermandosi alla cima del ranking. dopo aver realizzato il primo tempo al mondo nei 50 metri farfalla, nuota i 200 metri stile libero fermando il crono a 1:56.58.

Katinka Hosszu dal canto suo, nella stessa serata nuota tre gare molto impegnative, non risparmiando energie e concludendole con ottimi tempi. Nei 200 metri farfalla si prende di forza il secondo posto nella classifica mondiale stagionale con il tempo di 2:06.62. Dopo pochi minuti mette in cassa anche le vittorie dei 100 metri dorso (59.58) e dei 200 metri misti (2:08.81).

4. I 200 metri Rana Sotto i Riflettori

Anton Chupkov si è reso protagonista di una vittoria nei 200 rana che è la gara maschile con i migliori contenuti tecnici e cronometrici della giornata. Il livello degli atleti ai blocchi di partenza ha fatto si che questa gara sia stata una delle più interessanti della serata.

Chupkov ferma il crono a 2:08.23, dominando sul giapponese detentore del Record Mondiale della distanza Ippei Watanabe.

I due sono i più veloci al mondo non solo in questa stagione, ma anche in termini assoluti. Il giapponese Watanabe detiene il Record Mondiale con il tempo di 2:06.67, mentre Anton Chupkov agli Europei di Glasgow dello scorso anno siglò la seconda prestazione al mondo con il tempo di 2:06.80.

3. Danas Rapsys Record Nazionale 400 stile libero

Un crono identico ed una distribuzione di gara molto simile tra il lituano Danas Rapsys e l’italiano Gabriele Detti.

Rapsys con un passaggio ai 200 metri di 1:50.20 ha chiudo la gara in 3:43.36 stabilendo il nuovo Record lituano sulla distanza.

La similitudine con la prestazione di Detti è tale da rendere ancora più interessante uno scontro tra i due in una cornice da Campionato Mondiale.

2. Ranisti Brasiliani Ancora ai Vertici

La gara veloce dello stile rana premia ancora una volta i brasiliani.

Joao Gomes Jr e Felipe Lima, chiudono primo e secondo, rispettivamente con 26.64 e 26.86. I primi due posti nel ranking mondiale sono ancora loro, grazie ai tempi nuotati ai Campionati brasiliani il mese scorso.

In assenza di Adam Peaty lo scettro della rana staziona in Brasile.

1.Pieter Timmers, l’uomo sorpresa

Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, il belga Pieter Timmers sorprese tutti toccando la piastra per secondo e cingendosi il collo della medaglia d’argento olimpica. L’uomo sorpresa fa segnare il suo personale delle ultime tre stagioni, chiudendo in 48.32. Timmers non era mai andato sotto i 48.6 in una competizione al di fuori delle Olimpiadi o dei Campionati Mondiali.

Articolo scritto con la collaborazione di Andrea Finocchiaro

APPROFONDIMENTI BUDAPEST

In This Story

0
Leave a Reply

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

About Giusy Cisale

Giusy Cisale

 GIUSY  CISALE Giusy Cisale ha frequentato il Liceo Classico "T.L. Caro" dove era impegnata nella redazione della rivista scolastica. Nel 2002 è tra le più giovani laureate in Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli (ITA). Inizia il percorso di Avvocato Civilista, conseguendo nel 2006 l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato. Si avvicina al nuoto …

Read More »